ponti termici

Qualora si riscontri una problematica del genere nel proprio ambiente domestico si dovrà intervenire tempestivamente, limitando in questo modo lo spreco d'energia che, conseguentemente, equivale a uno spreco di denaro. Nella seguente guida verranno fornite un'adeguata spiegazione del fenomeno dei ponti termici e delle soluzioni pratiche per evitare tale problema o rimediare a esso.

Le aree di un edificio maggiormente soggette a questo fenomeno sono i cosiddetti punti critici. Queste sono le aree dove solitamente si può registrare un maggior quantitativo di calore trasmesso, e ovviamente quelle che più delle altre andrebbero poste sotto controllo.

Le principali conseguenze della formazione di ponti termici sono l'evidente dispersione di calore in una data area della casa e la formazione di muffe e condensa. Qualora alcuni di questi fenomeni siano stati riscontrati nella propria abitazione, si potrà agire in due modi differenti, preferibili l'uno all'altro a seconda della tipologia di costruzione sulla quale si andrà a operare. Nello specifico la distinzione avviene tra edifici di vecchia e nuova costruzione.

serramento in alluminio

Mungo MQLK-STB 1060312 Tassello con Collare Contro i Ponti Termici con Vite Flangiata Esagonale, 10x120 mm, 50 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53,03€


Edifici di vecchia costruzione

isolamento a cappottoNel caso in cui l'edificio in cui si abita è di vecchia costruzione si potrà porre rimedio a tale fastidioso e dispendioso inconveniente attraverso l'applicazione di quello che viene definito un isolamento a cappotto. Questa operazione dovrà essere svolta in maniera mirata, andando a impegnare le aree definite di discontinuità tecnica, senza tralasciare quelle più piccole.

Isolamento a cappotto:

Questa tecnica consiste nell'applicazione di particolari pannelli per l'isolamento, i quali sfruttano degli specifici sistemi di fissaggio. Su questi pannelli viene poi applicata una rete, la cui unica funzione è quella di trattenere l'intonaco.

Primo passo:

Per procedere con la prima fase del fissaggio occorrerà avere della malta adatta al caso, la quale viene spesso fornita con i pannelli stessi, dal momento che è necessario utilizzare la tipologia più consona ad un lavoro del genere. I pannelli infatti devono essere disposti alla perfezione, tenendo conto del fatto che un minimo errore potrebbe compromettere l'isolamento necessario.

Secondo passo:

I pannelli devono essere disposti dal basso verso l'alto, senza eccezioni. La posa degli stessi dovrà avvenire subito dopo aver sistemato il collante e con il lato più lungo posto in orizzontale. Il fissaggio inoltre prevede una seconda fase, più meccanica, che avviene attraverso l'uso di tasselli, almeno due per ogni pannello installato. Se per un eccessivo utilizzo di collante o altre ragioni i pannelli dovessero risultare non del tutto lineari, si dovrà aggiungere qualche altro tassello, fino a un massimo di sei, eliminando tutto lo spazio in eccesso.

  • muratura Occuparsi di fai da te vuol dire, da sempre, fare due cose utili: divertirsi e rilassarsi dedicandosi ad un hobby e, allo stesso tempo, fare qualcosa per migliorare se stessi o l' ambiente in cui si v...
  • barbecue in muratura Quando si parla di fai da te, si parla di un hobby che, dagli anni novanta fino ad oggi ha acquisito sempre più successo e ha avuto sempre più consensi. Questo perchè si tratta di un hobby davvero par...
  • cucina in muratura scavolini La cucina è una delle stanze più importanti di un’abitazione: in essa, infatti, viene trascorso moltissimo tempo nel corso di tutta la giornata. E’ infatti, il luogo in cui si cucina, ma spesso e vo...
  • esempio di scale in muratura E’ possibile, attraverso il fai da te,occuparsi anche della costruzione di una scala in muratura direttamente con le proprie mani, raggiungendo risultati davvero ottimali e, al tempo stesso, ottenendo...

Mungo MQLK-STB 1060308 Tassello con Collare Contro i Ponti Termici con Vite Flangiata Esagonale, 10x80 mm, 50 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,01€


ponti termici: Edifici di nuova costruzione

serramento alluminioNel caso l'edificio di proprio interesse sia invece di recente costruzione la soluzione migliore per ovviare a tale problema è quella dell'applicazione del taglio termico a tutti gli infissi. Si tratta di operare una vera e propria interruzione di ogni fonte di calore che possa attraversare i serramenti dell'edificio.

I profili installati a taglio termico saranno composti da un paio di semiprofili, uno posto all'interno e uno all'esterno, entrambi in alluminio, i quali saranno fissati tra loro grazie a delle barrette di poliammide isolanti.

Nel corso della fase di ricerca dei materiali occorrerà rispettare alla perfezione la seguente lista, rispettando tutte le classi di seguito elencate. I serramenti dovranno appartenere alla classe quattro per quanto riguarda il livello di permeabilità, alla classe C4 per la resistenza al vento, classe E750 per la resistenza all'acqua.

Una volta conclusi i lavori se ne potranno ben presto godere i frutti. sia per il risparmio economico, che sarà alla lunga di certo notevole, sia per l'ottenimento di un più confortevole ambiente domestico, migliorato di certo dalla totale assenza o netta diminuzione di ogni sostanza nociva all'interno delle pareti dell'edificio abitato. Inoltre rispettare le normative per l'isolamento termico aumenta nettamente il valore dell'immobile in caso di un'eventuale vendita dello stesso.



COMMENTI SULL' ARTICOLO