Muri in tufo

Il tufo, un materiale antichissimo

Si tratta di uno dei materiali da costruzione più vecchi che si conosca: leggero, poroso, ma molto resistente, è stato nell'antichità utilizzato per costruire intere città, tirare su edifici anche molto alti -proprio per via della sua leggerezza e dell'alto tasso di elasticità che caratterizza questa pietra. Inoltre, la sua struttura estremamente porosa, va a vantaggio non solo della leggerezza della pietra, ma anche della sua facile lavorabilità, tanto da consentire in tempi molto rapidi l'edificazione di case e palazzi. Ancora oggi il tufo è usato come materiale da costruzione, sia per l'edificazione di muri portanti che di muri divisori, ed è molto amato per il suo colore giallo oro che ben si presta ad adattarsi a qualsiasi ambiente naturale o urbano. Il tufo più usato nell'edilizia è il tufo litoide, per via della compattezza della sua struttura e della sua resistenza.
muro in tufo

Frese a tazza per edilizia standard, per la foratura di materiali edili Ø 35

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,75€


Oggi come un tempo: perchè si continua ad utilizzarlo

Si diceva che ancora oggi il tufo è molto usato nelle costruzioni, e si trova in commercio in mattoni standard, di dimensioni di 30x40x13 centimetri. Questi mattoni si trovano solitamente nei negozi di fai da te e bricolage, ma anche nelle cave tufacee, o comunque, se ce ne servono in grandi quantità, da appositi rivenditori di materiali per l'edilizia. La struttura di questi mattoni si presenta ideale per la costruzione di muri a secco (cioè realizzati senza l'ausilio di leganti); questo tipo di costruzione prevede che i mattoni vengano singolarmente spruzzati con acqua, prima della loro sovrapposizione, affinchè tutte le polveri presenti e le particelle fini, vengano asportate in modo da non inficiare la nostra costruzione. Di norma però, per stare più tranquilli, oggigiorno si è soliti tenere legati i mattoni con malte di vario genere, mescolate con acqua e sabbia, analogamente in vendita nei negozi suindicati. Le malte preferibilmente scelte sono impasti a base di gesso, calce idraulica e coadiuvate da agglomeranti a base di cemento. Rivolgersi a negozi specializzati nella vendita di questi materiali, comunque, ha il vantaggio di metterci in contatto con personale altamente qualificato, che saprà darci tutte le indicazioni necessarie su cosa acquistare e come procedere, oltre che, naturalmente, quello della consegna a casa dei materiali acquistati (operazione che si rivela molto difficoltosa nel caso in cui non disponiamo di un mezzo di trasporto idoneo) di solito su pallet a perdere.


  • muratura Occuparsi di fai da te vuol dire, da sempre, fare due cose utili: divertirsi e rilassarsi dedicandosi ad un hobby e, allo stesso tempo, fare qualcosa per migliorare se stessi o l' ambiente in cui si v...
  • barbecue in muratura Quando si parla di fai da te, si parla di un hobby che, dagli anni novanta fino ad oggi ha acquisito sempre più successo e ha avuto sempre più consensi. Questo perchè si tratta di un hobby davvero par...
  • cucina in muratura scavolini La cucina è una delle stanze più importanti di un’abitazione: in essa, infatti, viene trascorso moltissimo tempo nel corso di tutta la giornata. E’ infatti, il luogo in cui si cucina, ma spesso e vo...
  • esempio di scale in muratura E’ possibile, attraverso il fai da te,occuparsi anche della costruzione di una scala in muratura direttamente con le proprie mani, raggiungendo risultati davvero ottimali e, al tempo stesso, ottenendo...

Geberit 458103001, Elemento di montaggio Durofix Basic per WC a muro con cassetta di risciacquo UP100 112 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 142,02€
(Risparmi 17,97€)


Muri in tufo: Come lavorare il tufo

muro in tufo I tempi di costruzione di una o più pareti sono generalmente lunghi, è necessario quindi avere la cura di stoccare i nostri mattoni in un luogo asciutto e levigato, in modo da non tenere i nostri mattoni a contatto con l'acqua (che assorbono come spugne), nè che poggiati su superfici imperfette rischino di rovinarsi, sbeccarsi negli angoli, o addirittura spaccarsi in maniera irrecuperabile. Per quanto va tenuto presente che se siamo abili, o se la superficie da edificare non è molto ampia, una struttura in tufo si può realizzare anche in una sola giornata, perchè, a differenza dei pilastri di cemento che una volta messi in opera richiedono almeno una settimana di stabilizzazione, il tufo è edificabile già da subito, e sin dalle prime ore di posa è in grado di sopportare il peso dei solai. Che scegliamo l'una o l'altra delle due soluzioni, ossia che edifichiamo il muro a secco o con la malta, una volta terminata, la parete andrà comunque intonacata e preparata per la eventuale pitturazione. Quello che dobbiamo fare è scegliere un intonaco giusto, adeguato per la circostanza. In commercio esistono appositi intonaci premescolati, realizzati a base di pozzolana e di calce, specificamente concepiti per le cosiddette 'murature ad antico esercizio'. Questo tipo di intonaco è altamente ecocompatibile e il suo processo di fabbricazione, ottenuto con una sintesi tra calce aerea e zeoliti ad alto indice idraulico, gli conferisce un'elevatissima resistenza nel tempo. Inoltre la sua composizione lo rende particolarmente adatto a contrastare le caratteristiche 'negative' della pietra tufacea, si integra, compensandole, con le sue qualità idriche, meccaniche, elastiche e soprattutto elimina ogni tipo di fessurazione presente normalmente sul mattone di tufo.


Guarda il Video
  • muro in tufo Già dall’inizio degli anni 50 cominciò l’uso di mezzi meccanici che permisero la loro estrazione dalle cave, in modo reg
    visita : muro in tufo

COMMENTI SULL' ARTICOLO