Mattoni

Cosa sono:

Attraverso il fai da te è possible occuparsi di vari settori, tra cui ovviamente quello dell’ edilizia. Per occuparsi di questo settore, però, bisogna avere una conoscenza profonda delle tecniche e dei materiali da utilizzare, in quanto si vanno ad affrontare operazioni molto delicate, che devono garantire l’ incolumità e la sicurezza di chi frequenta o utilizza la struttura che si crea o che si ripara.

Quando si vuole creare un muro, il modo più comune, semplice e antico per farlo è proprio attraverso i mattoni. Per questo è molto importante conoscere i mattoni,le loro caratteristiche e le opzioni in cui si possono reperire.

I mattoni sono degli elementi utilizzati in edilizia per la costruzione di strutture. Essi sono composti da materiale ceramico a pasta porosa. Essi sono ottenuti dalla cottura di argilla e acqua in forni capaci di raggiungere temperature altissime. I materiali che vegnono utilizzati per comporre l’ impasto che poi, sottoposto a vari trattamenti specifici, sarà in grado di dare un vero e proprio mattone sono: argilla, acqua e ossido di ferro.

mattoni

MATTONE ROSSO REFRATTARIO UNISTARA STARMAX 22X11X5 CM 10 PEZZI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


COme si ottiene:

muro di mattoni Il materiale che compone un mattone, per restituire un laterizio ( con questo termine oggi si possono intendere anche i mattoni) vero e proprio, deve essere sottoposto a determinati trattamenti . La prima cosa da fare per ottenere un mattone è sicuramente l’ impasto , che deve essere ottenuto dalla miscelazione di varie tipologie di argille e di altri componenti,come acqua o smagrenti come sabbia silicea.. L’ impasto deve raggiungere una condizione di ottima plasticità, ottenuta proprio tramite la miscelazione. Successivamente, l’ impasto viene foggiato tramite la trafilatura. E la pasta ottenuta viene pressata in modo tale da assumere la forma di una specie di nastro continuo. Un filo di acciaio, poi, provvede a tagliare il nastro in tanti pezzi, a seconda della lunghezza desiderata per i pezzi.

  • muro di mattoni a vista Fin dall' antichità, uno dei materiali più utilizzati in edilizia è stato il mattone, un materiale uitlizzato nelle costruzioni edili, per innalzare muri di qualsiasi tipologia. Ma cos'è un mattore? U...
  • mattoni di vetro L’ arredamento di una casa è qualcosa di cui occuparsi con molta cura e dedizione, in quanto si tratta di un’ operazione che, seppure viene eseguita una volta soltanto, o comunque molto di rado, ha c...
  • fare muro di mattoni I piccoli lavori in casa donano la piacevole sensazione di riuscire a realizzare qualcosa con le proprie mani, senza fare affidamento ad operai specializzati, ottenendo così anche un risparmio economi...
  • mattoni in vetro Le pareti realizzate con i mattoni in vetro offrono un isolamento acustico molto elevato e proprio per questa ragione spesso vengono adoperate per realizzare elementi nelle facciate che presentano dei...

Betty Garden Bordo Ornamentale Per Giardino Mattone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,06€


Tipologie:

Esistono in commercio tantissime tipologie di mattoni. Essi, infatti, possono essere semipieni, pieni, forati o con altre caratteristiche ancora. La classificazione del mattoni è la seguente:

• Mattoni pieni: ovvero quelli che, al loro interno, non prevedono dei fori, o in cui la foratura è molto limitata (inferiore al 15% dell’ area del mattone). Questa tipologia di mattone è quasi in disuso perché si ritiene che i forati siano molto più pratici e comodi, ma spesso vengono utilizzati per la ristrutturazione di edifici classici.

• Mattoni semipieni: IN questi mattoni, a metà tra le caratteristiche dei mattoni pieni e di quelli forati, la foratura varia dal 15% al 45%.

• Tavelloni, taavelle e tavelline: Si tratta di mattoni forati in cui la lunghezza è di molto superiore rispetto allo spessore. Hanno la forma di un parallelepipedo e in tutte e tre le tipologie la larghezza è di venticinque centimetri, mentre spessore e lunghezza sono variabili a seconda della tipologia: nei tavelloni l’ altezza è superiore ai 5 cm e la larghezza è maggiore di 50cm, nelle tavelle l’ altezza è inferiore ai 5 cm e la larghezza è superiore ai 35 cm, e nelle tavelline l’ altezza è inferioreai 3,5 cm e la larghezza è superiore ai 25 cm.

• Pianelle: questa tipologia di laterizio è di forma rettangolare e di dimensioni molto modeste, ed è utilizzata soprattutto in edifici storici .

• Tegola: come tutti sapranno, si tratta di una tipologia di laterizio utilizzata per la copertura di tetti spioventi. E’ possibile reperirne in varie forme.