Pluviale, occlusione e richiesta danni

Pluviale

Il pluviale viene definito come quel canale verticale al quale appartengono anche quei componenti orizzontali all’abitazione che consentono lo scarico dell’acqua piovana dalla copertura (terrazza o tetto) della casa. Esso è costituito da un condotto realizzato in differenti materiali (metallo, plastica o laterizi) che si differenziano per i prezzi. Il pluviale può essere incassato nella muratura della casa oppure ancorato esternamente. Questa struttura è costituita da più elementi incastrati tra loro. La parte iniziale del pluviale è inserita in un bocchettone o in una grondaia; la parte finale può essere diretta in un pozzetto per lo scarico della fogna o essere realizzato a vista in modo tale da far defluire l’acqua piovana all’esterno dell’immobile. Pluviale: l'occlusione e la richiesta dei danni non può avvenire se ciò avviene per caso fortuito in quanto la colpa non si può imputare a nessun soggetto.

grondaia intasata

Tangit Colla A Presa Rapida Per Tubi E Raccordi In Pvc, Grondaie Ed Altre Materie Plastiche.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Spese di manutenzione del pluviale

grondaie intasate Pluviale: l'occlusione e la richiesta dei danni sono dei fattori che devono essere studiati in maniera approfondita. Questi inconvenienti si verificano perchè il soggetto non ha effettuato alcuna opera di manutenzione della grondaia, nella quale si sono accumulate foglie, rametti, sporcizia e residui di altra natura.Prima di comprendere a chi imputare le spese dei danni arrecati dall’occlusione del pluviale è necessario conoscere le spese di manutenzione dello stesso e tra quali soggetti ripartirle. Il proprietario ha sempre l’obbligo di tenere il pluviale in buono stato così da consentire il repentino defluire dell’acqua piovana. Nel caso del condominio, il pluviale appartiene a una delle parti comuni per cui le opere di manutenzione spettano teoricamente a tutti gli inquilini, e sono fisicamente attuate da compagnie specializzate in questo settore. Le spese di manutenzione si ripartiscono poi tra condomini prendendo in considerazione i millesimi di proprietà.


  • grondaie in rame Le grondaie in rame hanno diversi prezzi per via dei materiali e delle utilità che presenteranno in futuro.Le più comuni grondaie in rame sono strutturate per riuscire a raccogliere ed incanalare l'...
  • grondaie Qualità. Dev'essere innanzitutto questa la vostra prima parola d'ordine. Caratteristiche del prodotto, informazioni tecniche e modalità di utilizzo? In un certo senso devono essere sempre complementar...
  • Esempio di serbatoio per l'acqua piovana Per risparmiare acqua si possono usare le acque piovane per irrigare il proprio giardino: è sufficiente raccoglierle in un serbatoio d'acqua per poterle riutilizzare. Infatti la pioggia non è potabile...
  • Grondaia in PVC bianco Le moderne grondaie in PVC sono in grado di effettuare tutte le funzioni di smaltimento delle acque pluviali, al pari di quelle tradizionali in metallo, come rame, zinco, acciaio e alluminio. Come spe...

Carta da parati wallpaper Imbottito impermeabile in PVC colore tinta unita carta da parati soggiorno mobili camera da letto calda sfondi TV sfondo stickers , 2

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31€


Chi paga le spese di manutenzione del pluviale

pulire grondaie Se la copertura dell’edificio è in proprietà esclusiva o in uso, secondo la cassazione bisogna seguire le medesime regole dei pluviali delle abitazioni private. Come già affermato, la funzione delle gronde e quindi dei pluviali è quella di convogliare le acque piovane dalla copertura della casa fino ai pozzetti della fognatura o a terra. Quindi, come si può comprendere, questo elemento svolge una funzione fondamentale e della quale se ne agevolano tutti i condomini. Un’ulteriore affermazione che aiuta a comprendere quali sono i soggetti centrali di questa fattispecie riguarda il fatto che non importa se un soggetto fa un uso intensivo del pluviale rispetto agli altri condomini. Nell’uso esclusivo rientra l’utilizzo dell’acqua piovana per lavare i pavimenti e annaffiare le piante. Anche in questo caso, nel momento in cui si devono effettuare degli interventi di manutenzione, le spese devono essere ripartite tra tutti i condomini. Pluviale: l'occlusione e la richiesta dei danni variano in funzione a diversi fattori. Solitamente le responsabilità variano secondo la colpa. Ciò significa che, se l’occlusione del pluviale è causata da foglie provenienti dal terrazzo di un condomino, ad esso bisogna far richiesta di risarcimento nel caso provochi un danno.


Pluviale, occlusione e richiesta danni: Richiedere i danni

pulire grondaie Anche se il pluviale viene definito come un bene comune non significa che quando si causino danni essi debbano essere imputati a tutti i condomini. La legge afferma che il custode di un bene (in questo caso il pluviale) è responsabile dei danni da esso provocato, escludendo il caso fortuito. Quest’ultimo avviene quando i condomini non sono la causa dell’occlusione del pluviale e quindi del problema verificatosi. Nel caso di un danno di cui se ne conosce la causa, colui che subisce può rifarsi sul proprietario del pluviale. Con l'arrivo delle piogge l'acqua non può defluire normalmente e tende a permanere sulla grondaia e magari traboccare sul muro del vicino di casa. Ecco, in questo caso il vicino provvede a mandare una richiesta per il pagamento del danno al proprietario del pluviale. Se invece la grondaia cede per motivi "straordinari", il proprietario si libera dal pagamento del danno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO