Voltura catastale

Che cos'è

In caso di trasferimento dei diritti legali di un terreno o di un fabbricato, o di passaggio di proprietà, deve essere presentata obbligatoriamente, all'Agenzia del Territorio, l'apposita denuncia chiamata voltura catastale.

Tale necessità può presentarsi sia in caso di atti stipulati tra persone viventi: donazioni, compravendite, decreti di trasferimento; sia in caso di avvenuto decesso: successione testamentaria o legittima.

Questo tipo di denuncia è molto importante dal punto di vista fiscale, perché il suo scopo è quello di dichiarare all'amministrazione finanziaria, il passaggio di un determinato bene da un soggetto ad un altro. Dal punto di vista puramente teorico, questo passaggio non dovrebbe essere strettamente necessario, il Catasto infatti non è un registro pubblico e solo la "Conservatoria dei Registri Immobiliari" dovrebbe essere il riferimento principale a cui far fede per quanto riguarda i passaggi di proprietà. L'unica situazione in cui la presentazione della voltura catastale dovrebbe forse essere strettamente necessaria è, in caso di usufrutto, un avvenuto ricongiungimento. In tale situazione, infatti, il trasferimento non è registrato alla Conservatoria, ma solo al Catasto.

Bisogna comunque tener presente che l'Agenzia delle Entrate effettua i controlli di sua competenza non presso la Conservatoria, ma facendo riferimento all'Agenzia del Territorio. Questo fa quindi della voltura catastale un documento di fondamentale importanza.

La voltura catastale deve essere presentata entro il termine di trenta giorni dalla data dell'avvenuto trasferimento, consegnandola presso gli uffici provinciali competenti dell'Agenzia del Territorio, in riferimento alla provincia in cui si trova il terreno o l'immobile in questione. In alternativa, il documento deve essere consegnato all'Agenzia delle Entrate, nell'ufficio presso il quale è stata precedentemente presentata la denuncia relativa alla successione. In questo caso è possibile avere un asse ereditario composto da immobili situati in provincie diverse.

Quando la denuncia è presentata in ritardo, rispetto alla scadenza massima fissata, ci sono delle sanzioni pecuniarie da dover pagare. Gli importi delle sanzioni sono minimi, ma bisogna tenere presente che aumentano in base al numero di giorni di ritardo.

Voltura catastale

Dichiarazione di successione dei beni ereditari e voltura catastale degli immobili. Con CD-ROM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,15€
(Risparmi 8,85€)


Tipologie di voltura catastale

 voltura catastaleEsistono tre tipi diversi di voltura catastale: di afflusso, di preallineamento, di recupero per la voltura automatica. La voltura di afflusso riguarda i casi di donazione, compravendita ricongiungimento di usufrutto e successione. Quando si effettuano gli atti notarili relativi alla situazione specifica il professionista incaricato si occupa, solitamente, di presentare anche la voltura catastale del caso, per via dell'interessato. Infatti, la voltura può essere presentata, oltre che dal diretto interessato, anche per delega da un geometra, un architetto, un notaio. Fino a che questo non accade, all'Agenzia del Territorio non risulta l'avvenuta denuncia del trasferimento: è in questo caso che bisogna procedere con la voltura di afflusso.

Tale tipo di voltura necessita del documento che comprova l'avvenuto trasferimento: un atto notarile attestante la donazione o la compravendita; la denuncia di successione o il certificato di morte in caso si tratti di un ricongiungimento di usufrutto.

La voltura chiamata di preallineamento deve, invece, essere effettuata successivamente alla corretta trasmissione, all'Agenzia del Territorio, del trasferimento, senza risultare agli atti del Catasto.

La voltura di recupero per la voltura automatica deve, invece, essere eseguita per integrare volture che risultino non corrette o incomplete.

  • Esempio di contatori Enel La voltura può essere definita come una sorta di registrazione attraverso la quale si trasferisce la titolarità di un bene o un servizio da un soggetto a un'altro. Nel caso specifico della voltura Ene...
  • catasto La parola “catasto” ha origine da un termine greco che significa “riga per riga”. Il concetto si riferisce a una elencazione di mappe e documenti che riguardano l’insieme dei beni immobili presenti in...
  • calcolo del catasto La riforma del catasto, è stata una delle prime manovre fiscali approvate dall’attuate dal governo, ai fini di definire una parte del sistema tributario. La revisione, ha uno scopo ben preciso, che è ...
  • Alcune note Spesso sentiamo parlare o parliamo noi stessi direttamente di un’abitazione di tipo economico. Ma, nella larga maggioranza dei casi, a meno che non facciamo parte della ristretta cerchia degli addetti...

Dichiarazione di successione dei beni ereditari e voltura catastale degli immobili. Con CD-ROM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 67,15€
(Risparmi 11,85€)


Voltura catastale: Come si effettua

Eseguire la voltura catastale non è un'operazione particolarmente complessa, tuttavia è sempre bene rivolgersi a un tecnico, che necessiterà della seguente documentazione:

- la delega firmata della persona che ha necessità di effettuare la denuncia;

- i dati anagrafici relativi al proprietario, o eventualmente ai proprietari dell’edificio;

- i dati catastali concernenti l’immobile, oppure gli immobili, che si possono reperire con una visura catastale.

Il costo del servizio è dato dall'onorario del tecnico incaricato, più 69,92 euro di diritti catastali. Tale cifra vale sia per il Catasto Terreni sia per il Catasto Fabbricati.

La domanda è inoltrata tramite un modulo - istanza da compilare in seguito alla registrazione del trasferimento.

La modulistica cartacea è stata oggi sostituita da un apposito software, Voltura 1.0, messo a disposizione dall'Agenzia del territorio e scaricabile dal sito gratuitamente e che permette l'aggiornamento istantaneo della banca dati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO