Costo termosifoni

Termosifoni

I termosifoni sono il mezzo di riscaldamento che, oltre alla stufa e il camino, è un po’ il mezzo “tradizionale”, quello che appunto può essere trovato un po’ in tutte le abitazioni, e che magari è considerato come il mezzo per eccellenza di riscaldamento, a cui poi vengono aggiunti eventuali mezzi “alternativi”, come ad esempio stufe e condizionatori.

I termosifoni possono anche essere impiantati con il fai da te.

Di sicuro tutti coloro che vogliono utilizzare un termosifone nella propria abitazione, fai da te o meno, devono necessariamente sceglierli e conoscere i prezzi delle varie tipologie di termosifoni.

Ma cosa determina il costo dei termosifoni? Esso, come per tutti gli altri materiali, varia a seconda del variare di quei fattori che costituiscono il pregio del termosifone. Un termosifone di più alta qualità, infatti, sarà ovviamente più costoso di un termosifone di bassa qualità. A determinare la qualità o meno di un termosifone e quindi anche il suo costo, vi è in primis il materiale da cui è composto: essi possono essere in ghisa, in acciaio o in alluminio. Determinante è anche la grandezza e il design del termosifone, che può essere molto innovativo, quindi adatto anche ad ambienti “particolari”e costituire un po’ un vero e proprio elemento di arredo.

termosifone classico

Kraft Hertz® Benzina Generatore di corrente KH 1000 Upgraded Version. portatile, 650 W Potenza continua, max. 720 Watt di potenza 1,2 KW, 63 cm³ di cilindrata, Serbatoio da 4,2 L, 230 V cassetta di scarico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 98,89€


Caratteristiche termosifoni

radiatore bianco Come ovviamente tutti coloro che hanno un termosifone in casa sapranno, il termosifone più che altro non si compra in un singolo blocco, bensì esso viene assemblato dall’ unione di vari elementi, il cui numero è variabile a seconda delle esigenze del cliente. Queste ultime più che altro sono determinati da fattori dettati dall’ ambiente, infatti il numero di elementi da comprare viene determinato soprattutto dalla temperatura media dell’ ambiente, dall’ usura degli infissi (che potrebbe causare penetrazioni di correnti di aria), spessore delle pareti, materiale costitutivo dell’ ambiente, grandezza dell’ ambiente e così via.

Secondo questi fattori, più è grande e vecchio l’ ambiente, più le pareti e gli infissi sono sottili e precari, più il materiale è meno termoisolante, maggiore è la necessità di un buon riscaldamento, quindi maggiore deve essere anche il numero di termosifoni necessario e quindi richiesto.

  • termosifoni in acciaio Sicuramente il tipo di riscaldamento più diffuso nelle case europee, principalmente in quelle degli italiani, è quello formato dai radiatori. Esistono in realtà varie tipologie di riscaldamento, ad ...
  • Sicuramente il tipo di riscaldamento più diffuso nelle case europee, principalmente in quelle degli italiani, è quello formato dai radiatori. Esistono in realtà varie tipologie di riscaldamento, ad es...
  • Sappiamo tutti benissimo cosa sono i termosifoni e quali sono le loro caratteristiche: si tratta, infatti, di elementi per il riscaldamento tra i maggiormente utilizzati e conosciuti nelle case di tut...
  • Sappiamo tutti benissimo cosa sono i termosifoni e quali sono le loro caratteristiche: si tratta, infatti, di elementi per il riscaldamento tra i maggiormente utilizzati e conosciuti nelle case di tut...

Kraft Hertz® Generatore di corrente, Diesel, benzina | Inverter, 3000 – 5500 Watt, 1 & 3 fasi, nero, 230.00 voltsV

Prezzo: in offerta su Amazon a: 449€


Tipologie di calorifero

termosifoni in ghisa Per quanto riguarda le tipologie di calorifero presenti in commercio possiamo individuare principalmente 3 tipi di termosifoni a seconda del materiale col quale sono stati prodotti. Si tratta dei termosifoni in ghisa, dei termosifoni in alluminio e dei termosifoni in acciaio. Questi tre materiali hanno dei peso e una conduzione del calore differente ed ora vedremo per ogni tipo di termosifone le caratteristiche principali.

Il termosifone in ghisa è un tipo di calorifero molto utilizzato nelle case ed è una soluzione ideale per risparmiare energia. La ghisa infatti è un materiale che ci mette parecchio a scaldarsi ma che è in grado di "immagazzinare" calore e di rilasciarlo pian piano in maniera molto più lenta, continua e graduale. I termosifoni in ghisa quindi continuano a scaldare anche parecchio tempo dopo che l'impianto di riscaldamento è stato spento.


Termosifioni in alluminio e in acciaio

radiatore in alluminio I termosifoni in alluminio hanno caratteristiche diametralmente opposte rispetto a quelli in ghisa ovvero si scaldano molto velocemente e così come hanno assorbito calore in fretta, lo perdono altrettanto velocemente. Tuttavia i termosifoni in alluminio sono molto apprezzati per l'alta lavorabilità di questo materiale che permette di dare ai termosifoni delle forme molto originali ed esclusive. L'alluminio infatti è il materiale con il quale vengono realizzati moltissimi termosifoni da design dalle forme esclusive e talvolta bizzarre.

I termosifoni in acciaio infine hanno caratteristiche simili a quelle dei termosifoni in alluminio e sono dei caloriferi molto leggeri. L'acciaio è un materiale molto facile da lavorare e quindi anche in questo caso si tratta per lo più di termosifoni dalle forme molto esclusive. I termosifoni in acciaio, come del resto i caloriferi in alluminio, sono consigliati in località dove si ricorre al riscaldamento solo per pochi giorni l'anno.


Costo termosifoni

termosifone in alluminio Un fattore che interesserà tutti coloro che pensano di installare i termosifoni è certamente quello legato al loro prezzo, che può variare molto in relazione al tipo di materiale.

Indicativamente, ogni elemento di un termosifone, se preso il classico termosifone in alluminio costa in media circa dieci euro, mentre per un termosifone la posa in opera costa circa tredici euro. Ad esempio, se in un’ appartamento si dovessero sostituire dei termosifoni, mentre l’ impianto fosse perfettamente efficiente, bisognerebbe moltiplicare il costo di ogni singolo elemento per il numero di elementi che si intende installare e, eventualmente, moltiplicare anche per il costo della posa in opera per ogni calorifiro. Anche il costo per lo smontaggio dei vecchi termosifoni concorre a completare il costo finale.


Prezzi termosifoni in ghisa

termosifone in ghisa Se invece di un classico termosifone in alluminio, i più utilizzati per la loro economicità e leggerezza, si intende installare degli elementi in ghisa, allora il costo sarà differente.

C'è da dire che la ghisa consente una migliore distribuzione del calore, in quanto essa si riscalda più lentamente dell'alluminio, ma, allo stesso modo, si raffredda in modo più lento, trattenendo in maniera ottimale il calore.

Possiamo comunque dire che anche questo tipo di materiale ha un costo che si aggira sugli 8/12 euro per elemento, mentre per quel che riguarda i modelli in acciaio il prezzo può arrivare ad essere il doppio.


Radiatori per riscaldamento

radiatore d'arredo moderno Come visto nei precedenti paragrafi, i termosifoni sono una soluzione molto utilizzata per riscaldare la casa e possono essere scelti in differenti materiali che daranno rendimenti diversi. Nel corso degli ultimi anni, poi, le aziende, hanno pensato di progettare e costruire degli elementi che, oltre a riscaldare in modo efficiente, possano diventare un particolare elemento d'arredo, capace di completare l'allestimento di qualsiasi ambiente, realizzando i cosiddetti termoarredo, termosifoni che associano il potere riscaldante ad una forma particolare e di design.

Questi elementi sono progettati per poter essere inseriti con successo in ogni ambiente della casa e vengono impiegato comunemente anche all'interno della stanza da bagno, dove consentono di avere sempre a disposizione degli asciugamani morbidi e caldi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO