Potatura piante

vedi anche: Potatura

Perchè conoscerla:

Diversamente da quello che può sembrare, il giardinaggio non è un' occupazione molto semplice da portare a termine, in quanto esso richiede molto tempo e dedizione. Questo, almeno se si vuole che le proprie piante vivano e crescano nel migliore dei modi, senza particolari problemi.

Il giardinaggio, infatti, è l' unico campo del fai da te in cui, piuttosto che con oggetti, si ha a che fare con degli esseri viventi veri e propri che hanno precise necessità ed esigenze, le quali devono essere capite, assecondate e soddisfatte se si vuole che queste piante portino a termine tutto il loro ciclo vegetativo e possano raggiungere illese, e quindi sane, l'anno successivo. Non bisogna mai, quindi, decidere di dedicarsi al giardinaggio se non si è sicuri di poter dedicare almeno un po' del proprio tempo e della propria giornata alle proprie piante, così come è assolutamente sbagliato decidere di comprare una pianta sopratutto perchè si è consapevoli del suo valore ornamentale o lo si apprezza, ma non si prende in considerazione che tale pianta necessita di cure e attenzioni. Anche perchè, una pianta che non cresce in modo sano, il cui “padrone”, se così si può chiamare, non provvede a darle le sostanze nutritive necessarie per il suo sostentamento, ad esporla ai raggi del sole nel modo che quella pianta preferisce, a innaffiarla quando la pianta ne ha bisogno e a preoccuparsi di eseguire tutti quegli accorgimenti e tutte quelle operazioni che rendono possibile alla pianta crescere e vivere in modo sano, automaticamente essa cadrà in un periodo di malessere che, arrivato ad un certo punto, sarà esternato anche all' esterno, e sarà possibile vederne le tracce sulle foglie, che potranno apparire più flosce, bruciate o scolorite e sulla fioritura, che potrebbe non nascere mai o essere debole e anch' essa priva di tono. Una delle operazioni di cui la pianta necessita per far si che si asportino gli elementi che le sono inutili o anche di intralcio per la nascita di elementi utili, è la potatura, che deve sempre essere eseguita nel migliore dei modi. Una potatura eseguita male, infatti, potrebbe portare la pianta a subirne le conseguenze, anche gravi.

potare le piante

GRÜNTEK Cesoie Potatura professionali TUKANE a incudine forbici da giardino 195 mm, Lama in acciaio giapponese SK5, in alluminio con interno di gomma Soft Touch

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€
(Risparmi 6,2€)


Attrezzi necessari:

potatura delle piantePrima di potare una pianta, siccome si tratta di un' operazione molto delicata, bisogna informarsi di quali siano gli attrezzi più adatti per portare a termine questa operazione, quindi bisogna munirsi di tutti quegli strumenti che renderanno possibile rendere effettiva l' operazione e portarla al termine nel migliore dei modi. Per prima cosa, dopo essersi informati, bisogna far si che l' attrezzo che si va ad acquistare sia effettivamente necessario e adatto per eseguire quella operazione, quindi bisogna scegliere gli strumenti più adatti, altrimenti si compirà, allo stesso tempo, non solo una spesa inutile, ma anche dannosa per l' esecuzione dell' operazione, in quanto, se l' attrezzo non è quello giusto, automaticamente non sarà eseguita bene l ' operazione di potatura. Poi, bisogna imparare a conoscere gli attrezzi che si andranno ad utilizzare, acquisire con essi una certa confidenza e manualità, poiché, se tali attrezzi saranno utilizzati nella potatura senza alcuna esperienza, si rischierà di apportare dei danni alla pianta facendole dei graffi o tagliando male dei rami, cosa molto semplice da fare se non si sa come maneggiare l' attrezzo.

Inoltre, prima di effettuare i tagli, bisogna assicurarsi che le parti taglienti siano affilate e permettano di eseguire dei tagli netti, e quindi che non siano traumatizzanti per le piante. Inoltre, devono essere sterilizzati per non portare patologie varie o infestazioni alla pianta.

Per quanto riguarda gli attrezzi veri e propri di cui ci si può munire, i più comuni sono: le forbici comuni, utili per rimuovere i rami dal diametro molto piccolo e più teneri; le cesoie, adatte per la rimozione dei rami un tantino più consistenti di quelli che vengono rimossi con le forbici comuni, ma che non posseggano un diametro che vada oltre ai tre centimetri; la sega, solitamente elettrica, utile per la rimozione dei rami di dimensioni più vaste, dal diametro più grande;


  • potatura Il giardinaggio è un' attività che è piacevole è anche particolarmente utile, per se stessi e per l' ambiente. Tuttavia, è anche un' occupazione che richiede lavoro, pazienza, accortenza e abbastanza ...
  • potatura delle rose Occuparsi di giardinaggio vuol dire non solo godere del piacere di avere una bella pianta nella propria casa o nel proprio ufficio, ma anche prendersi la responsabilità di curarla, sapendo che ogni cu...
  • ciliegio fiorito Prima di eseguire qualsiasi operazione di giardinaggio, ma anche in qualsiasi altro campo, c'è sempre bisogno di qualche mezzo di cui è necessario munirsi per far si che la pratica sia volta nel migli...
  • potatura bouganville Tutte le piante, qualsiasi sia la specie o il genere cui appartengono, per essere al meglio della propria forma, hanno bisogno di determinate cure e attenzioni. Infatti, si tratta di esseri viventi ch...

SHINE HAI SK5 Cesoie Ergonomiche per Potatura da Giardino in Acciaio-Lame Affilate perfette per tagliare Cespugli, Arbusti & Siepi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 20,2€)


Potatura piante: Come e quando potare:

Prima di procedere alle varie operazioni di potatura delle piante, bisogna sempre informarsi su come queste vadano eseguite. Insomma, bisogna sapere come vanno eseguiti i tagli, con quale attrezzo e, sopratutto, in quale periodo deve essere effettuata la potatura. La potatura, infatti, è un' operazione molto delicata, piuttosto simile, per le piante, a quella che per gli umani un' operazione chirurgica il cui intento è quello di esportare un elemento del proprio corpo inutile e/o potenzialmente dannoso.

Pertanto, come questa operazione non può essere eseguita quando il chirurgo ne ha voglia, così non può essere a discrezione del giardiniere scegliere quando l' operazione deve essere svolta, ma bisogna assecondare sempre e solo quelle che sono le vere e proprie esigenze della pianta, rispettandone i tempi.

Tutte le piante, durante la propria vita, hanno bisogno di due diversi interventi di potatura, la cui sostanziale differenza stà sopratutto nel loro diverso scopo, che determina, ovviamente, anche una diversità sostanziale nella procedura: la potatura di formazione, viene per lo più eseguita nei primi anni di vita della pianta ed ha lo scopo di migliorare la sua figura, renderla equilibrata ed omogenea e farle prendere una forma quanto più aggraziata ed eretta possibile, sia per il bene della pianta sia per una migliore resa estetica; la potatura di mantenimento o di produzione, invece, è quella potatura che viene eseguita durante il periodo adulto della pianta e mira ad equilibrare il rapporto tra dimensioni e produzione della pianta, tentando di rendere quest' ultima omogenea, folta e migliore dal punto di vista qualitativo e quantitativo. Per quanto riguarda invece i tagli da effettuare, questi devono essere netti e obliqui, per non essere traumatici per le piante, e si deve far attenzione a non procurare delle ferite, che renderebbero molto semplice il contrarre delle patologie o infestazioni. Inoltre, su tutti i tagli, deve essere apportato un cicatrizzante, per rendere più veloce la cicatrizzazione e per rendere meno vulnerabile la pianta a patologie e infestazioni in quel periodo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO