Manutenzione prato

Perché fare la manutenzione del prato

La manutenzione del prato è un lavoro che deve essere compiuto in maniera attenta e costante, così da mantenere verde e in salute il tappeto erboso. All'interno di questa categoria rientrano i tagli, l'eliminazione del feltro e l'irrigazione; la seconda operazione consente di tagliare il materiale che si deposita e impedisce all'acqua, all'aria e alla luce di arrivare fino alle radici. Allo stesso tempo è opportuno, almeno una volta al mese, arieggiare il terreno. Nel caso in cui il tappeto erboso sia formato da rotoli precoltivati si usano appositi macchinari, mentre in caso contrario è sufficiente un rastrello. Infine è opportuno concimare il prato utilizzando prodotti diversi in base alla stagione e alle varietà seminate: ad esempio, la Poa Pratensis è l'ideale per avere un tappeto erboso rustico, in quanto molto resistente. Invece, se si vuole un prato all'inglese, si deve fare una manutenzione più accurata.
Prato all'inglese

Lazy Susan Bearings, 7,6 cm 5/40,6 cm di spessore, 90,7 kilogram. Capacità, giardino, prato, manutenzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,57€


La manutenzione del prato in primavera: gli interventi

Prato in primavera Durante la primavera gli interventi di manutenzione sono diversi e variano a seconda del fatto che il prato sia già esistente oppure debba essere seminato: in quest'ultimo caso il periodo migliore per la semina è tra marzo e aprile, in quanto si ha bisogno di temperature miti. Se il tappeto erboso è preesistente, il taglio deve essere effettuato una volta ogni 2-3 settimane a marzo e aprile, mentre da maggio in poi il prato va rasato una volta la settimana, in quanto le piante sono in piena crescita. Si consiglia di mantenere un altezza di 2-4 cm, evitando di eliminare più di un terzo della pianta erbacea. In questa stagione si effettua una leggera scarificazione, così da eliminare le erbacce e il muschio e poter riseminare le zone brulle del giardino. Per la concimazione si usano prodotti ricchi di azoto: in questo modo si ripristinano le sostanze nutritive e si favorisce la crescita del prato.

  • Si sa che, quando ci si occupa di giardinaggio, le possibilità che è possibile seguire sono davvero tante: ci sono i giardini di rose, i giardini mediterranei, quelli rocciosi , e anche i giardini ing...

risorse di apprendimento 60 minute Jumbo timer, giardino, prato, manutenzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,85€


La manutenzione del prato in estate: gli interventi

Tagliare il prato in estate Con l'arrivo dei mesi estivi si continua a somministrare concime a base di azoto oppure, in alternativa, si può usare la pacciamatura, cioè i residui del taglio. Tuttavia l'erba tagliata deve essere sottile e corta, e si distribuisce in maniera equilibrata; la pacciamatura è ricca di azoto, potassio e fosforo e si usa sul prato asciutto per evitare che si formino muffe e muschi. Per la manutenzione del prato in estate bisogna effettuare regolari e abbondanti annaffiature, soprattutto se l'erba è costantemente esposta al sole: in questo caso la distribuzione di acqua avviene la mattina molto presto oppure nelle tarde ore serali. Di conseguenza si evitano uno shock termico che indebolisce le piante e ustioni alle foglie. In genere, l’apporto d'acqua consigliato è di 4-6 litri al giorno per metro quadrato. Se nel giardino sono presenti anche alberi, siepi e arbusti occorre una quantità d'acqua maggiore. Per ripristinare aree brulle del prato si possono usare zolle o rotoli precoltivati da trapiantare a giugno.


Manutenzione prato: La manutenzione del prato in autunno e in inverno

Prato in inverno Anche l'autunno è un buon momento per seminare l'erba: si consiglia di procedere prima che le temperature scendano, cioè a settembre o a ottobre. In questa stagione si effettua la trasemina, così da avere un tappeto verde persino durante il periodo invernale: è preferibile usare il Colium perenne. La concimazione autunnale si basa su prodotti a lento rilascio con un alto contenuto di potassio in modo da garantire i giusti apporti nutritivi alle piante durante la stagione fredda. Se nel giardino sono presenti degli alberi si devono raccogliere le foglie cadute ed eliminarle prima che marciscano. La manutenzione del prato in inverno prevede di creare una copertura a base di un composto di terriccio leggero, stallatico stagionato e torba per proteggere le piante; in ogni caso bisogna evitare il più possibile di calpestare il terreno quando è ghiacciato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO