giardinaggio fai da te

vedi anche: Giardinaggio

Prato

Se si dispone di un terreno o di un giardino, si può cominciare con seminare un prato.

La prima fase è quella di fornirsi degli attrezzi necessari alla lavorazione del terreno: una vanga o una motozappa, una zappa e un rastrello.

La terra va vangata molto bene, le zolle devono essere rotte e ribaltate, con il rastrello si toglieranno erbacce e sassi, poi è necessario concimare con letame secco, in ragione di 50 chilogrammi ogni 100 metri quadrati. Il terreno va livellato molto bene, non devono rimanere buche, perchè con la pioggia, si formerebbero delle pozze.

Poi si procederà alla semina e infine, dopo la crescita dell’erba si eseguirà il primo taglio.

Prato

Bosch Accessori Per La Sicurezza Occhiali di protezione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Piante e fiori

fioriIn punti ben precisi si deciderà di collocare piante e piantine di fiori, che potranno essere in pieno campo o in vaso.

La scelta della specie sarà in base alla posizione, al clima e a che effetto decorativo si vuole ottenere.

Nella scelta sarà importante anche considerare che alcune specie di fiori sono annuali, altre biennali altre ancora perenni.

Per definire delle zone ombrose si metteranno a dimora delle piante rampicanti, mentre si deciderà per grandi arbusti per avere gradevoli angoli con ombra.

  • Attraverso il fai da te è anche possibile dedicarsi al giardinaggio, ovvero a tutte quelle operazioni necessarie per rendere il giardino di casa propria accogliente e bello, così come è possibile effe...
  • potatura della lavanda Quando si decide di occuparsi di giardinaggio, si deve tener presente che questa scelta non deve essere soltanto dettata dal fatto che, coltivando delle piante, queste producono foglie e fiori molto b...
  • gerani Ogni volta che si sceglie di occuparsi di giardinaggio si conclude una scelta che include sia molti vantaggi che molti svantaggi. Per quanto riguarda i vantaggi, è abbastanza risaputo che il giardin...
  • piante di rose il giardinaggio è un' occupazione molto amata e molto apprezzata, che permette di ottenere molti vantaggi dalla sua pratica, ma che comunque comporta alcuni svantaggi e qualche difficoltà, nonché l' a...

Stoga LED testa doccia 3 colori a temperatura controllata pioggia Top Spray testa Bagno Doccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,25€


Camminamenti

CamminamentiI camminamenti in giardino possono avere due scopi, il primo è quello di permettere il passaggio senza calpestare l'erba, il secondo è puramente estetico.

Le soluzioni sono numerose e molto varie anche nel prezzo, vi sono ciotoli, lastre e piastrelle, di materiali naturali come tufo, quarzite, arenaria, pietre naturali, granito, beola, porfido e marmo.


Giardini mediterranei

Giardini mediterraneiSicuramente il giardino mediterraneo per il giardiniere fai da te è il più semplice da realizzare e da curare.

La loro forma non è ricercata, la disposizione delle piante è libera, basta che non siano d' intralcio.

Sono caratterizzati da un grosso albero, come un gelso o un tiglio, che procuri ombra nei giorni estivi, immancabili sarà l'angolo delle piante aromatiche, non potranno mancare: origano, alloro, salvia, rosmarino, maggiorana, ecc. Il giardino mediterraneo è un giardino essenziale! Nessuna pianta è mai di troppo in questa tipologia di giardino.


Giardino all'inglese

Il progetto fai da te, per un giardino all'inglese deve partire da lontano. Il primo lavoro sarà la creazione del prato, con un trattamento preparatorio del terreno e una semina con il seme adatto.

Per quanto riguarda la vegetazione del giardino inglese, si può spaziare dalle immancabili rose di varie specie e colori, ai gerani, begonie, giacinti e petunie, non mancheranno gli alberi di acacia.


giardinaggio fai da te: Irrigazione

irrigazioneQualunque sia il giardino che decidiamo di realizzare è basilare prevedere un impianto di irrigazione, sembra una cosa molto complessa ma con un pò di pratica si farà un ottimo lavoro.

Ovviamente per piccoli giardini e terrazzi si può provvedere con una semplice getto d'acqua collegato ad un rubinetto, ma quando le dimensioni diventano importanti è praticamente impossibile.

Con un impianto automatico, si programma con un timer l'orario di inzio e di fine irrigazione.

E' possibile mettere getti statici o getti rotanti, o ambedue, per bagnare in modo più capillare.

Esistono in commercio dei praticissimi kit, dotati di timer, tubetti e tubo dell'acqua.

Per i giardini di nuova costruzione, il sistema di irrigazione automatica, deve essere interrato sotto al prato, facendo fuori uscire solo i getti.