Coltivazione peperoncino

Perchè conoscerla:

Occuparsi di giardinaggio vuol dire, come in ogni occupazione, assumersi delle responsabilità che però porteranno anche a dare delle soddisfazioni e dei vantaggi anche considerevoli. Spesso, tuttavia, molte persone si recano negli appositi punti vendita per acquistare una pianta, magari considerandola bella e quindi un valido metodo per ornare la propria casa, il proprio balcone, il proprio cortile o quant' altro, ma non tengono in considerazione che, al di là della loro bellezza, le piante hanno delle precise necessità ed esigenze che devono essere assecondate e soddisfatte, al fine di mantenerle sempre bene in salute. Inoltre, una persona che comrpa una pianta solamente per usufruire del suo valore ornamentale e non la cura, automaticamente rischia di non poter godere neppure più della bellezza della pianta la quale, non essendo curata, verserà sempre maggiormente in un periodo di malessere, il che poi sarà esternato anche all' esterno, sopratutto nella produzione di foglie, fiori o di verdura o frutta. Pertanto, ogni pianta deve essere curata e coltivata in modo costante, tenendo conto del fatto che si ha di fronte un essere vivente.

Occuparsi di giardinaggio vuol dire anche sapere come occuparsi delle proprie piante, quindi quali sono le operazioni da eseguire ma sopratutto come eseguirle, con quali attrezzi e secondo quali procedure.

Tra le piante che è possibile coltivare, ci sono quelle che non sono particolarmente stimate per la loro bellezza o per il loro ornamentale, ma che, se avute nel proprio orto, grazie alla loro produzione di alimenti, possono risultare molto utili, in quanto permettono di avere verdure sempre a portata di mano, saporite e di sicura provenienza. Tra queste, c'è il peperoncino, una pianta che non è difficile da coltivare ma che risulta spesso molto utile.

peperoncini

ledgle E26 30W Grow Light Lampada Faretto LED per Piante Peperoncino da Serre - Grow Light Perfetto per Crescita Coltivazione Piante da Interno, 15 LED

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,99€
(Risparmi 35,04€)


Informazioni:

pianta di peperoncini rossiIl Capsicum anuum, comunemente chiamato peperoncino, è una pianta perenne che appartiene alle Solanacee e proviene dall' America, anche se ormai viene coltivato in tutto il mondo. Esso veniva utilizzato sin dall' antichità: alcuni ritrovamenti archeologici dimostrano che era usato già del 5000 a.C. In Messico, ove la popolazione era molto dedita alla sua coltivazione. Ne esistono molte varietà, tra le quali le più conosciute sono quattro, ovvero: Capsicum annuum, ovvero il peperoncino comunemente utilizzato, che è anche il più forte; Capsicum baccatum, coltivato prevalentemente in Perù e mediamente piccante; Capsicum chinense, che comprende i peproncini più pccanti del monto, gli Habanero, che provengono dal sud America; il Capsicum frutescens comprende il tabasco ed è una specie particolarmente piccante.

Per quanto riguarda i benefici che il peperoncino può apportare a chi lo mangia, alcuni ricercatori giapponesi hanno scoperto che il peperoncino previene il tumore alla prostata, in quanto contiene capsaicina. I topi utilizzati come cavia, sviluppavano masse tumorali ridotte dell' 80%. Inoltre, assumere peperoncino aiuta anche a prevenire infiammazione e a favorire la circolazione sanguina, mentre la capsaicina aiuta il processo digestivo. Anche i capelli godono dell' utilizzo del peperoncino .


  • ciliegio La scelta di occuparsi di giardinaggio deve essere ponderata e conseguente ad una vera e propria passione per il mondo delle piante e della natura in generale. Generalmente, le piante sono viste dai p...
  • coltivare il melone Molte persone scelgono di dedicarsi al giardinaggio per godere dei molti benefici che questo riesce a dare: occupandosi delle proprie piante, indipendentemente dal loro numero, permette di trascorrere...
  • aglio Molto spesso si sceglie di coltivare delle spezie o delle verdure con il metodo del fai da te, quindi all' interno della propria casa o nel proprio cortile, creandosi un piccolo orto o un piccolo frut...
  • coltivare agrumi Ogni volta che ci si dedica a dei lavori di fai da te3 si sceglie di unire l' utile al dilettevole, e questo è possibile anche scegliendo di optare per la scelta del giardinaggio. Tramite quest' ultim...

120 Semi PEPERONCINO DELLE 12 VARIETA' PIU' PICCANTI DEL MONDO COLLEZIONE FUOCO + GUIDA ALLA COLTIVAZIONE DEI PEPERONCINI PIU' PICCANTI DEL MONDO: CAROLINA REAPER, TRINIDAD MORUGA SCORPION ROSSO, TRINIDAD MORUGA SCORPION CHOCOLATE, TRINIDAD MORUGA SCORPION GIALLO YELLOW, DOUGLAH BROWN, BROWN BHUTLAH, NAGA VIPER, BHUT JOLOKIA - GHOST CHILI, BHUT JOLOKIA - GHOST CHILI CHOCOLATE, BHUT JOLOKIA - GHOST CHILI PEACH, NAGA MORICH, NAGA MORICH CHOCOLATE - I FRUTTI DELLA FOTO OVVIAMENTE NON SONO COMPRESI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Terriccio e semina:

Per coltivare una pianta, di qualsiasi tipo essa sia, si necessita anche di un terriccio particolare, ideale per garantire alla pianta una crescita sana ed equilibrata. Esso è molto importante, perchè per tutta la durata della vita della pianta, rappresenterà la sua casa, e quindi è importante che sia adatto a far crescere quella determinata specie di pianta. Ogni pianta, infatti, ha bisogno di un terriccio dotato di particolari caratteristiche: c'è chi ha bisogno di un terreno leggero, chi di un terriccio molto fertile, chi ha bisogno di un terriccio che favorisca il drenaggio ecc ecc.

Il terriccio adatto alla coltivazione del peperoncino è un terriccio sciolto molto fertile, quindi arricchito con sostanze nutritive ed organiche, ma in cui devono essere presenti anche sostanze inerti in modo da permettere il drenaggio dell' acqua. Assolutamente è vietato l' utilizzo di un terreno argilloso, che, compattandosi con l' apporto di acqua, tende a soffocare le radici.

I semi del peperoncino possono essere acquistati sia al supermercato che dal fioraio. Essi possono essere seminati ad inizio primavera in un semenzai posti ad un massimo di circa tre centimetri di profondità dal terreno, ognuno dei quali deve comprendere due o tre semi. E' bene tenere ben riscaldato il semenzaio, assicurandosi che la sua temperatura sia vicina ai 25°C. Dopo due settimane dalla semina, le piantine avranno raggiunto una grandezza tale da permettere di essere trapiantate in contenitori di sette-otto centimetri l' una.

Quando si sceglie di comprare piantine già sviluppate dal fioraio, è bene interrarle quando sono abbastanza forti.


Coltivazione peperoncino: Pratiche colturali:

Ogni pianta ha delle precise necessità che devono essere assecondate se si vuole garantire loro una buona salute, ma anche se si vuole garantire a se stessi una buona produzione (questo, almeno per quanto concerne le piante che producono verdura , frutta o spezie).

Uno dei primi elementi da tenere in considerazione e che condiziona molto la crescita delle piante è il clima. Questo, per il peperoncino, deve essere abbastanza caldo, ma non deve mai scendere sotto i quindici gradi e non deve prevedere grossi sbalzi termici. Il peperoncino è una pianta che non sopporta le temperature elevate, quindi nel periodo delle gelate è consigliabile portarla dentro casa oppure proteggerla con un telo di plastica.

Per quanto riguarda le innaffiature, queste devono essere abbondanti nel periodo della germinazione, evitando i ristagni. In tutti gli altri periodi, possono essere effettuate ogni volta che il terreno si asciuga.

La concimazione avviene due volte l' anno, e prevede un fertilizzante pieno di fosforo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO