Coltivazione fagiolini

Perchè conoscerla:

Quando si sceglie di acquistare una pianta, qualsiasi sia il motivo, bisogna sempre tenere in conto che la pianta è un essere vivente dotato di specifiche necessità ed esigenze, e che queste devono essere assecondate a meno che non si voglia che la pianta riporti degli spiacevoli danni o che, addirittura, muoia.

Scegliere di occuparsi di giardinaggio, quindi, deve essere una scelta consapevole, che deve tenere in conto sia dei vantaggi che degli svantaggi che questa occupazione può portare a chi se ne occupa. Il giardinaggio è un “hobby”, se così possiamo definirlo, che, al tempo stesso, riesce a regalare un momento in cui rilassarsi, in cui entrare a contato con la natura, in cui imparare tecniche nuove, oppure creare uno spazio da adattare a mille evenienze , come feste, pranzi e molto altro ancora. Ma occuparsi di giardinaggio, vuol dire anche apportare dei benefici alle proprie piante, e farlo nel modo giusto. Quindi, significa prendersene cura in modo costante e, sopratutto, nel modo giusto. Ogni qualvolta si sceglie di coltivare una pianta, è necessario informarsi su quali sono le procedure da seguire, quali attrezzi sono necessari, come tutto va eseguito al meglio e eseguire alla lettera quello che si impara. Molte persone scelgono di comprare una pianta semplicemente perchè ammirano la sua bellezza o il suo valore ornamentale, non curando poi la sua coltivazione. Non c'è nulla di più sbagliato: la pianta, non essendo curata e quindi, venendole a mancare a poco a poco tutte le sostanze nutritive necessarie oppure trovandosi in condizioni che non rispecchiano quelle di cui necessita per poter vivere in modo sano, comincia a versare in un periodo di malessere che, man mano, viene manifestato anche all' esterno, sopratutto sulle foglie e sui fiori.

Tra le varie piante che è possibile coltivare, ce ne sono alcune che, tra le altre cose, producono verdura di cui nutrirsi. Verdura saporita e di sicura provenienza, come i fagiolini. Ma anche per queste piante, bisogna tenere in conto le loro esigenze.

fagilioni

Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, Larghezza di Taglio di 40 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 60,26€


Informazioni:

pianta di fagioliniI fagiolini costituiscono una verdura molto presente nelle varie diete, un piatto, o meglio un contorno molto comune, sopratutto nella zona mediterranea. Essi sono utilizzati per lo più come contorno vicino a secondi di carne o di pesce, il loro costo è accessibile e la loro coltivazione non è particolarmente problematica, pertanto si tratta di una verdura molto utilizzata. Inoltre, i fagiolini costituiscono un alimento molto povero di calorie, quindi sono altamente usati per le diete dimagranti, ma questo non è l' unico vantaggio che mangiarli apporta all' uomo: essi sono pieni di vitamina B6, ovvero quella il cui scopo è di aumentare la produzione di aminoacidi e di limitare lo stress, ma sono anche pieni d vitamine A e C, quindi aiutano a limitare il diabete, mentre le loro fibre combattono la stitichezza.

Inoltre, è bene sapere che, come in tutte le piante e in tutte le verdure, non esiste un solo tipo di fagiolini, ma ve ne sono molte varietà, ognuna delle quali ha una peculiarità organolettica e botanica.

In cucina, inoltre, le ricette che riguardano i fagiolini li contemplano in piatti unici, come contorni appunto, cucinati lessi, col pomodoro, con le patate o sott' olio, ma anche in unione con la pasta, sopratutto pennette e riso, quindi nei risotti.


  • ciliegio La scelta di occuparsi di giardinaggio deve essere ponderata e conseguente ad una vera e propria passione per il mondo delle piante e della natura in generale. Generalmente, le piante sono viste dai p...
  • coltivare il melone Molte persone scelgono di dedicarsi al giardinaggio per godere dei molti benefici che questo riesce a dare: occupandosi delle proprie piante, indipendentemente dal loro numero, permette di trascorrere...
  • rosmarino in vaso Molte persone scelgono di dedicarsi alla pratica del giardinaggio: questo perchè si tratta di un hobby capace di dare molti benefici: Occuparsi delle proprie piante peremette di rilassarsi, di passare...
  • aglio Molto spesso si sceglie di coltivare delle spezie o delle verdure con il metodo del fai da te, quindi all' interno della propria casa o nel proprio cortile, creandosi un piccolo orto o un piccolo frut...

Zeller 16003 - Accessori per il giardino set (compresi sgabello e cestino, 9 pezzi, poliestere, metallo e legno, 30 x 19 x 40 cm) [importate dalla germania]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,74€


Terriccio e semina:

Prima di proseguire con la coltivazione dei qualsiasi pianta, è bene sapere a quale tipo di terriccio questa sia indicata, e quindi quale “impasto” preparare per farla vivere nel totale benessere: il terriccio, infatti, determina la nutrizione della pianta, sia dal punto di vista delle sostanze nutritive vere e proprie che dell' acqua. Per la coltivazione dei fagiolini, è necessario un medio impasto che favorisca una buona areazione e un ottimo drenaggio, ma che sia anche molto fertile: quindi, è necessario che al suo interno siano presenti varie sostanze, come ad esempio la sabbia, la torba, la ghiaia e varie sostanze organiche. E' bene assicurarsi che il terreno abbia come caratteristiche sopratutto la leggerezza e la sofficità in modo da evitare ristagni d' acqua.

La semina deve essere effettuato quando si iniziano ad avvertire i primi tepori primaverili, quindi quando è terminato il periodo delle gelate, fattore che cambia comunque in base alla zona geografica: a nord la semina avviene più tardi, a sud avviene prima. Per quanto riguarda la disposizione dei semi, questi devono essere interrati in apposite buche scavate ad una profondità di non mendo di venti centimetri dalla sommità del terreno, ognuna distante dall' altra più o meno quindici centimetri. Se poi sono inseriti in apposite pastorelle, cosa che richiede due semi ciascuna, è opportuno distanziare i semi di massimo tredici centimetri. Inoltre, è consigliabile di tenere i semi in acqua tiepida per non più di quarantotto ore prima di interrarli. Dopo la semina, va eseguita l' innaffiatura, sempre molto moderata.


Coltivazione fagiolini: Clima, concimazione, innaffiature:

Le piantine di fagiolini hanno bisogno di un clima mite, che non presenti escursioni termiche. Il clima ideale per la sua crescita sana ha una temperatura che si aggira intorno ai 20°C. Bisogna sempre tenere in considerazione che i fagiolini temono i climi particolarmente freddi.

Per quanto riguarda la concimazione dei fagiolini bisogna procedere con dello stallatico maturo, usufruendo almeno di due chilogrammi per mq. A volte può risultare necessario un intervento ulteriore con fosforo o potassio.

Per le innaffiature, poi, è bene ricordarsi che la pianta di fagiolino teme i ristagni d' acqua, quindi durante le innaffiature non si richiede di molta acqua, esse devono avvenire ogni dieci giorno e devono riguardare soltanto il terreno.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO