Coltivazione asparagi

Perchè conoscerla:

Il giardinaggio è un' occupazione che da tanto, ma che richiede anche tanto. Attraverso questa pratica, infatti, è possibile rilassarsi, imparare tecniche nuove, entrare a contatto con la natura, costruirsi un angolo di giardino in cui poter passeggiare, trascorrere ore liete o da adibire a qualsiasi evenienza, magari posizionandovi un tavolo per trascorrere i pasti, dei giochi per far divertire in modo sano i propri figli o i propri nipotini, o dei divanetti e dell' illuminazione per ospitare delle eleganti feste. Inoltre, è risaputo che le piante, con la loro bellezza, costituiscono degli elementi naturali dal grandissimo valore ornamentale, capaci quindi di rendere molto migliore la resa estetica di un cortile, di un' abitazione, di un terrazzo o di un balcone. Inoltre, è possibile anche coltivare piantine capaci di produrre verdure o spezie, creandosi quindi un piccolo orto sempre a portata di mano, dai quali è possibile prendere dei cibi freschi e di sicura provenienza, oppure coltivare degli alberi da frutto in appositi frutteti, per avere sempre frutta fresca.

Ma non bisogna dimenticarsi che tutto ciò ha un prezzo, ovvero quello del tempo e delle cure di cui le piante hanno bisogno. E' bene, infatti, tenere in considerazione il fatto che ogni pianta è un vero e proprio essere vivente, e in quanto tale deve essere rispettato e devono essere soddisfatte tutte le sue esigenze, a meno che non si voglia assicurare il suo benessere e, quindi, anche una buona produzione.

Tra le piante che è possibile coltivare, anche in poco spazio, c'è quella degli asparagi.

pianta asparagi

BioBizz Try·Pack Kit Coltivazione Outdoor

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,2€
(Risparmi 5,45€)


Proprietà :

asparagi Gli asparagi sono delle piante erbacee che provengono dall' Asia, ma ormai sono comunemente reperibili in tutta l' Europa, e sono caratterizzati da radici che producono germogli squamosi, di cui le punte sono commestibili.

Gli asparagi sono molto presenti nell' alimentazione degli europei, in particolare sono assunti come contorno o insieme al riso: un piatto molto saporito e molto apprezzato è, appunto, il risotto agli asparagi.

Ma mangiare gli asparagi non è solo un piacere per il proprio palato, ma anche un toccasana per il proprio organismo, date le molte caratteristiche benefiche che questo vegetale possiede. In esso, infatti, è presente un altissimo tasso di potassio, quindi gli asparagi sono molto utili per il cuore e per i muscoli. Svolgono anche un' importante funzione diuretica a causa dell' asparagina. Inoltre, gli asparagi sono pieni di vitamine e di sali minerali, quindi aiutano molto anche il benessere del sistema nervoso e, siccome sono ipocalorici, sono particolarmente indicati per le diete dimagranti, anche se la loro assunzione è sempre consigliata.

Gli asparagi hanno, inoltre, anche delle proprietà curative, infatti vengono utilizzati per combattere malattie reumatiche e urinarie. Le loro radici, in particolare, si fanno assumere a chi soffre di cuore, in quanto hanno la capacità di eliminare i ristagni d' acqua nei tessuti, causati dalla debolezza dell' attività del cuore.

L' asparago è anche pieno di fibre, il che lo rende un aiuto molto efficace per chi vuole dimagrire, in quanto è un alimento povero di calorie, che favorisce la regolarità dell' organismo e che conferisce una presta sensazione di sazietà.

Per quanto concerne le specie, gli asparagi si dividono in asparago bianco, asparago verde e asparago viola, a seconda del colore delle cime.

  • ciliegio La scelta di occuparsi di giardinaggio deve essere ponderata e conseguente ad una vera e propria passione per il mondo delle piante e della natura in generale. Generalmente, le piante sono viste dai p...
  • aglio Molto spesso si sceglie di coltivare delle spezie o delle verdure con il metodo del fai da te, quindi all' interno della propria casa o nel proprio cortile, creandosi un piccolo orto o un piccolo frut...
  • coltivare agrumi Ogni volta che ci si dedica a dei lavori di fai da te3 si sceglie di unire l' utile al dilettevole, e questo è possibile anche scegliendo di optare per la scelta del giardinaggio. Tramite quest' ultim...
  • basilico Ogni qualvolta ci si dedica al giardinaggio, si sceglie di compiere una scelta con cui è possibile unire l' utile al dilettevole. Infatti, attraverso la pratica del giardinaggio è possibile prendersi ...

Set di Nutley di 2 vassoi per coltivazione di piante semi 45 buche taglia XL

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,75€


Terriccio,acquisto e messa a dimora delle radici:

Per la coltivazione degli asparagi può andar bene qualsiasi tipo di terriccio, anche quelli che possono sembrare meno idonei in quanto rocciosi o marginali, in quanto rendono possibile un ottimo drenaggio. Per permettere la coltivazione degli asparagi è però necessario eliminare tutte le erbe infestanti con una vanga e arare il tutto ad una profondità di almeno trenta-quaranta centimetri. Successivamente, bisogna concimare il terreno con un concime ricco di fosforo e potassio.

Dopo aver preparato il terreno, ci si deve recare ad acquistare le radici per la coltivazione dei propri asparagi. Bisogna, a seconda della grandezza del sito, stabilirne le quantità che si vuole e si può coltivare. Questo calcolo deve essere eseguito tenendo conto che ogni buca per le radici deve distanziare dall' altra almeno quaranta centimetri.

Successivamente, si prosegue con la messa a dimora delle radici, che va eseguita all' inizio della primavera. Devono essere scavate delle buche distanti almeno quaranta centimetri e in ognuna di esse va inserito del letame organico con uno spessore di almeno cinque centimetri, che deve poi essere ricoperto con altrettanto terreno. Successivamente, bisogna mettere a dimora la radice e coprirla con il terreno.


Coltivazione asparagi: Innaffiatura e concimazione:

L' asparago è una pianta che non ha particolar esigenze, ma l' innaffiatura deve avvenire in modo costante quando ci sono periodi di lunga siccità. Sopratutto nei primi anni di vita, è bene che alla pianta non manchi mai il giusto apporto di acqua.

Per quanto riguarda la concimazione, questa va eseguita una volta ogni anno, in inverno.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO