la primula

la primula

Il nome Primula identifica una piccola pianta erbacea dalla fioritura precoce. Infatti dal latino "Primus" ovvero primo, deriva la pianta perenne con le foglie arrotondate ed i fiori multicolori. E' la prima a fiorire dopo le ultime nevicate. Con i suoi fiori coloratissimi, da vita ad una famiglia numerosa di primulacee. Tanto è vero che si contano ben 500 specie. Le origini spaziano dall'America all'Europa fino ad arrivare all'Asia. La grande diffusione in questi Continenti è stata favorita da un habitat ideale, dove questa allegra piantina ha trovato la sua dimora, sia spontaneamente che con la coltivazione. Generalmente viene utilizzata per abbellire giardini, aiuole e terrazze. Infatti, grazie al grande numero di colori, crea macchie variegate, dai toni sgargianti.Questa perenne, dalle foglie ondulate e dai lunghi piccioli, ha dimensioni che variano dai 20 ai 40 centimetri. I fiori sono composti da cinque petali che vanno dal rosso al viola, dal bianco al giallo, fino ad arrivare all'arancio. Le foglie sono ricoperte da un'esile peluria e sono disposte a rosetta. La primula non ama la luce diretta del sole e preferisce la mezz'ombra. Il periodo vegetativo, dalla semina alla fioritura, prevede un intervallo di tempo che va dai sei agli otto mesi. Nonostante prediliga un clima temperato freddo, la temperatura ideale della primula varia dai 13 ai 14 gradi. Infatti non ama molto il periodo estivo e sarebbe preferibile sempre, alloggiare la pianta in un luogo più fresco. D'inverno invece teme il freddo intenso e sotto i sette gradi rischia di seccare.
la primula

pinzatrice "primula 6" RO-MA manuale per carta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,85€


Finalmente è primavera e le Primule tornano a fiorire

Primule Con la fine delle rigide temperature dell'inverno, l'arrivo della bella stagione fa rifiorire la primula in tutto il suo splendore. Infatti da marzo a fine maggio la sua fioritura è abbondante e dona ai giardini ed alle terrazze più allegria allontanando il ricordo del rigore invernale. Inoltre in questo periodo la riproduzione è garantita. Posizionando i semi in alcuni contenitori all'ombra e alloggiandoli su un letto di terriccio e sabbia, dopo solo due settimane essi germoglieranno. Grazie ad una temperatura ideale di 12 - 14 gradi, la crescita sarà rapida e permetterà alle piantine, una volta cresciute di essere trapiantate in vasi singoli. Sarà inoltre possibile metterle a dimora con l'arrivo dell'autunno. La fioritura avverrà l'anno seguente con l'avvento della primavera.

    100 semi / pack Cina semi di fiore raro semi Bonsai Primrose, Primula malacoides, stagioni di semina, piante da fiore

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


    Quali cure e accorgimenti riservare?

    primule violaL'innaffiatura dovrà essere regolare ed abbondante soprattutto nel periodo estivo. Il terreno dovrà essere sempre umido evitando però i ristagni di acqua. Nel periodo più freddo bisognerà invece limitare le innaffiature. Per ottenere un'abbondante fioritura si dovrà concimare dalla comparsa dei primi fiori. Durante il resto dell'anno andrà sospesa la concimazione. Il concime più idoneo per quasi tutte le piante da fiore è quello liquido. Le dosi da diluire nell'acqua sono riportate sull'etichetta del contenitore e l'innaffiatura ideale andrà effettuata ogni due settimane. La primula non richiede potature e basterà eliminare i fiori appassiti e le foglie secche o danneggiate, in modo da stimolare e prolungare la fioritura. Nonostante la tempra e la resistenza, acquisite nel corso degli anni, la primula è soggetta all'attacco del ragnetto rosso e degli afidi. L'acaro, amante degli ambienti secchi e caldi lo si previene mantenendo alta l'umidità ambientale e nebulizzando le foglie. Gli afidi invece si eliminano con un insetticida specifico oppure rimuovendoli manualmente, lavando le parti colpite. Un'altra insidia è rappresentata dalla muffa grigia, il fungo Botrytis cinerea, che causa ammassi polverulenti su fiori e foglie e la comparsa di macchie scure. Il trattamento prevede l'eliminazione manuale delle parti colpite e l'uso di un prodotto anticrittogamico.


    Le specie e varietà più adatte al nostro clima

    Tra le Primulacee più conosciute, possiamo ricordare le Primule Malacoides, Obconica e Sinensis, tutte originarie della Cina. Sono tutte piante perenni ma generalmente vengono trattate come annuali. Seguono la Primula Vulgaris e gli Ibridi Polyanthus. La prima è proveniente dall'Europa sud-occidentale ed è molto diffusa soprattutto in Italia. La seconda invece è di origine orticola. Queste ultime due primulacee, sono piante molto idonee alla coltivazione in appartamento, serra e giardino.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO