Cemento siderurgico

L'idea di resistenza

L'idea che da sempre è associata al cemento è quella di resistenza. Se un cemento non porta a buon fine questo compito ha smarrito la propria funzione e, per questo motivo, non ha più ragione d'esistere. Un cemento che non lega, che non unisce, che non incolla indissolubilmente non è degno d'essere chiamato tale. Vi sono ovviamente molte tipologie di cemento ed ognuna è più o meno resistente in base alla composizione e alla miscela di cui è costituito. Il cemento siderurgico è uno dei cementi che assicurano maggiore resistenza grazie alla sua particolare composizione fatta di normalissimo cemento Portland al quale si aggiungono cenere di carbone, oppure scorie di fonderia. Il nome del cemento siderurgico viene proprio da questa sua caratteristica. Le percentuali di queste due componenti raggiungono livelli davvero alti, fino all'80%. Questa caratteristica aumenta ancora di più la durevolezza del cemento siderurgico rendendolo praticamente indistruttibile. Affidarsi al cemento siderurgico significa consentire alle proprie costruzione di vivere e rimanere integre per moltissimo tempo.
Cemento siderurgico

imballaggi2000 Pannelli Polistirolo Isolamento Termico Densita' 10 kg Mc 100X100X1 60 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33€


Il cemento, la sua importanza nell'antichità

Il cemento, al contrario di come si pensa, è un prodotto naturale poiché viene ricavato direttamente da argilla e calcare. Veniva usato già in tempi antichissimi. Già nel terzo millennio, le popolazioni che vivevano in Egitto, usavano la malta di gesso, una miscela simile al cemento che serviva per realizzare cinte murarie in pietra. Anche i romani impiegavano largamente la calce aerea, altro materiale assimilabile al cemento, con tempi di indurimento e solidificazione, però, piuttosto lunghi. La scoperta, nel primo millennio della pozzolana come elemento per sostituire la sabbia usata nella miscelazione della malta, ha segnato una vera e propria rivoluzione in campo edilizio, poiché ha permesso un'accelerazione dei tempi di indurimento della malta e ha contribuito a costruire opere grandiose. Nel corso del Rinascimento continuarono a utilizzare prevalentemente miscele conosciute con alcune sperimentazioni che hanno portato alla invenzione della calce idraulica, intuizione eccezionale del grande ingegnere britannico John Smeaton. E' solo nell'Ottocento che viene diffuso il termine cemento per indicare questo materiale. Oggi il cemento ha raggiunto livelli di affidabilità sorprendenti a patto però che si rispettino tutte le normative di sicurezza e che, per l'acquisto, ci si affidi sempre a venditori seri e affidabili.

    RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE GR 800 BICOMPONENTE A+B - SUPER TRASPARENTE EFFETTO ACQUA per creazioni trasparente - RESINA per gioielli - resina per creazioni stampi - BESTSELLER da RESIN PRO (800 GR)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


    Cemento siderurgico: Parametri di giudizio del cemento siderurgico

    cemento siderurgico Come per ogni cemento, anche per quello siderurgico, quando viene scelto, è bene fare attenzione ad alcuni parametri che, se non rispettati, potrebbero rendere vana la nostra speranza di trovare un materiale adesivo duraturo e affidabile. Bisogna innanzitutto assicurarsi che sia macinato finemente. Una macinazione grossolana, infatti, non permette una idratazione repentina e quindi un indurimento che rispetti i tempi ottimali. La prova del residuo a umido è un ottimo test per misurare la finezza dl cemento. E' possibile, inoltre, misurare anche la solidità e la stabilità del cemento. Per fare questo vi sono gli stampi o "pinze" Le Chatelier. Nel caso del cemento siderurgico, i livelli di solidità e stabilità dovrebbero essere altissimi. Terza caratteristica è la consistenza che ne determina la densità o capacità di fluire e dunque distribuirsi uniformemente all'interno del conglomerato. Nel caso del cemento siderurgico, la consistenza raggiunge livelli ottimali. E' possibile, comunque, misurarla, tramite delle tavole a scosse. Attraverso l'apparecchio di Vicat, invece, si può misurare un'altra qualità molto importante che, se sottovalutata, non consente al cemento di svolgere la propria funzione Si tratta della valutazione del tempo di presa, caratteristica fondamentale ai fini di un corretto impiego del materiale cementizio. E' importante, inoltre, assicurarsi che il peso specifico corrisponda a valori ottimali. La prova, in questo senso, può essere compiuto attraverso il volumometro Le Chatelier. La valutazione del peso specifico è un fattore da non sottovalutare per la corretta tenuta del cemento siderurgico. Infine, ultimo test che un buon cemento siderurgico deve superare, è la valutazione della perdita a fuoco, cioè la perdita di peso del cemento se esposto ad alte temperature. In ognuna di queste prove, un buon cemento siderurgico, dovrebbe comportarsi superando senza problemi e garantendo l'affidabilità tipica di questo materiale.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO