Cartongesso da riparare

vedi anche: Cartongesso

Cartongesso da riparare: cosa fare

Le pareti e i controsoffitti in cartongesso possono essere danneggiate da colpi, perdite d'acqua dai tubi oppure da infiltrazioni. Sono incidenti che possono sempre capitare, ma a cui si può facilmente porre rimedio proprio per la particolare struttura del materiale: infatti il cartongesso è molto facile da riparare. Per questo motivo è molto usato nelle case, oltre per il fatto di avere una posa facile e semplice sia per quanto riguarda la realizzazione di pareti che quella di decorazioni varie. I metodi con cui si ripara il cartongesso sono diversi a seconda dell'elemento su cui si deve intervenire. Infatti, se si parla di buchi nella parete, si procede in un certo modo; se invece l'intervento riguarda un controsoffitto in un altro. I controsoffitti e le contropareti in cartongesso sono molto popolari in quanto elementi che migliorano l'illuminazione di una stanza. Se l'elemento si rompe, sarà necessario inserire un tassello.
riparazione cartongesso

Sourcingmap Paper Sheetrock cartongesso cartongesso misto nastro 14 cm diametro bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,97€


Come riparare i fori nel cartongesso

riparazione cartongesso Per riparare i buchi nel cartongesso servono un martello, stucco, listelli di legno, un taglierino e dei chiodini. Prima di tutto si deve staccare la corrente elettrica per lavorare in sicurezza, soprattutto se la riparazione da fare sia vicino a un lampadario. Dopo aver controllato che non passino cavi elettrici all'interno del buco, si deve delimitare l'area da riparare tracciando un rettangolo con una matita. Se il buco è di piccole dimensioni, si può semplicemente stuccarlo applicando il materiale con una spatola. In alternativa, se la parte deteriorata della parete di cartongesso è abbastanza grande, è necessario inserire un tassello. In questo caso si deve ritagliare la parte delineata con un taglierino, così da eliminare la parte eccedente. Adesso si deve pulire il taglio dalla polvere e dall'eventuale sporco: si possono usare prodotti specifici per il cartongesso oppure una miscela di acqua e sapone. In questo caso è necessario asciugare bene il materiale. A questo punto si preparano i supporti con i listelli di legno: dovranno essere larghi almeno 5 centimetri e lunghi 15 centimetri. Se ne devono realizzare otto, che andranno inchiodati all'interno del foro, lasciando sporgere i listelli per almeno 7 centimetri.

    sourcingmap® cartongesso del muro del Comune di maglie di nastro Incrinatura della parete di tessuto di riparazione 15cm largo 40m di lunghezza

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,21€


    Riparare i controsoffitti in cartongesso

    cartongesso controsoffitto Una volta realizzati e inseriti i listelli di supporto si può procedere con l'applicazione del tassello di cartongesso. Lo si deve fissare ai supporti con i chiodini per poi chiudere le fughe con lo stucco e livellare il tutto con una spatola. Questa operazione servirà anche a nascondere meglio la riparazione, così come l'applicazione di due mani di pittura una volta che lo stucco si è asciugato. In genere serve una giornata. Se la riparazione deve interessare una parte del controsoffitto, non è però possibile usare dei listelli di supporto: in questo caso si deve procedere diversamente. Occorreranno un pezzo di cartongesso rettangolare più largo del buco, un chiodo, carta vetrata, stucco e una cordicella di 15 centimetri. Il tassello di cartongesso deve essere tagliato il più regolare, lineare e dritto possibile.


    Come effettuare le riparazioni nel cartongesso

    riparare cartongesso Una volta che si è ottenuto il tassello ritagliandolo da un pannello di cartongesso, vi si deve fare al centro un piccolo foro attraverso cui far passare la cordicella. La funicella andrà fissata dal lato color avorio del tassello per evitare che esca anche se tirata con energia: è sufficiente farvi un nodo e legarla al chiodo. Ora si deve girare il tassello dalla parte di colore grigio, il lato che verrà posizionato all'esterno del controsoffitto: su tutti i bordi va applicato un po' di stucco per cartongesso. Quindi si inserisce il tassello all'interno del foro da riparare, posizionandolo in maniera tale che la superficie su cui si è applicato lo stucco venga appoggiato al pannello. La cordicella servirà per accostare il tassello al foro così che sia il più teso e il più aderente possibile. Ora non resta che far asciugare lo stucco (il tempo varierà anche in base all'umidità presente e andrà da mezza a un'intera giornata), cartavetrare e stendere eventualmente una mano di pittura per nascondere meglio la riparazione.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO