Pannelli solare termico

Caratteristiche e vantaggi dei pannelli per solare termico

I pannelli per solare termico utilizzano il calore del sole, fonte di energia rinnovabile, per riscaldare l'acqua per uso domestico, industriale o agricolo. Non richiedono né corrente elettrica né gas e sostituiscono lo scaldabagno e la caldaia, anche se non sempre in modo totale, per fare il bagno o la doccia, per lavare le stoviglie o il bucato. Pur essendo dei dispositivi ad uso personale o commerciale, sono utili a tutto il resto della popolazione in quanto portano ad un risparmio energetico e diminuiscono quindi il bisogno dello Stato di gas e di petrolio provenienti dall'estero. Gli impianti solari riducono inoltre la spesa pubblica sanitaria e quella relativa all'ambiente per tamponare i problemi dell'inquinamento. In estate i pannelli possono riscaldare l'acqua fino a 70-80°C e sono normalmente installati sul tetto dell'abitazione.
Serie di pannelli solari

KIT SOLARE LT 150 STRATOS CORDIVARI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1380€


Impianto a circolazione naturale e d a circolazione forzata

Pannello solare vetrato Un pannello solare termico, o collettore, è in pratica un radiatore che assorbe il calore dei raggi del sole per poi trasferirlo, per convezione, in un serbatoio di accumulo d'acqua. L'impianto può essere a circolazione naturale o forzata. Il primo è adatto per basse richieste di acqua calda. Il sistema è un circuito chiuso monoblocco, di facile installazione. L'impianto a circolazione forzata prevede il trasporto dell'acqua con una pompa a corrente elettrica. L'acqua viene riscaldata in circa 10 ore ma questo tempo cambia in base al periodo dell'anno, al luogo e alle condizioni atmosferiche. Il rendimento in inverno è pari al 50% di quello estivo. L'acqua calda viene conservata in serbatoi coibentati per diverse ore e la produzione è di 80-120 litri a 40°C per ogni metro quadrato di impianto.

  • collettori solari I collettori solari termici sono costituiti da un pannello che cattura l'energia solare e uno scambiatore dove scorre un fluido termovettore collegato a sua volta ad un serbatoio di accumulo; da qui l...

SERBATOIO CON GALLEGGIANTE CARICO ACQUA X PANNELLO SOLARE TERMICO Confezione da 1PZ

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52,84€


Modelli di pannelli solari vetrati e sottovuoto

Pannelli solari sottovuoto In commercio si trovano pannelli per solare termico di due tipi: vetrati, i primi ad essere prodotti, e sottovuoto, la versione più moderna. I pannelli vetrati sono formati da una lastra metallica, chiusa in un rivestimento isolante termicamente, e rivestita anteriormente da vetro. La luce solare scalda il metallo ed il vetro non permette al calore di perdersi nell'aria. La parte posteriore della lastra presenta delle tubature con un liquido che trasporta l'energia termica al serbatoio di accumulo. I pannelli sottovuoto sono formati da tubi in vetro, con interno privo di aria, contenenti tubi in rame con il liquido trasportante il calore. In certi modelli di impianto nei tubi di vetro circola direttamente l'acqua. L'acqua riscaldata con questo secondo sistema raggiunge una temperatura più alta rispetto ai pannelli vetrati.


Pannelli solare termico: I prezzi sul mercato dei pannelli solari termici

Installazione di pannelli solari Quando si decide di installare dei pannelli per solare termico i prezzi variano in base a vari fattori come: il tipo di collettore, la complessità del sistema e le sue dimensioni. Il costo dei materiali è pari al 70% della spesa complessiva, il 25% riguarda il lavoro di istallazione e il restante 5% è dovuto alla progettazione e al trasporto. Nei sistemi più semplici, a circolazione naturale, con pannelli vetrati piani, un metro quadro costa tra € 400 e 800, compreso l'accumulo e i componenti. Gli impianti a circolazione forzata, con pompa elettrica, sono vantaggiosi per superfici di almeno 4-5 mq. Hanno un prezzo tra € 800 e 1.100 per mq con collettori vetrati mentre se si scelgono quelli sottovuoto il costo sale del 50%. Le spese per la manutenzione annuale, soprattutto per i sistemi a circolazione forzata, si aggirano intorno al 2,5% del costo complessivi di tutto l'impianto, comprendente anche l'eventuale sostituzione di componenti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO