Acqua calda solare

Sistemi di produzione dell'acqua calda solare

I pannelli solari termici, detti anche collettori, permettono di avere acqua calda per uso sanitario e per il riscaldamento della casa. Questi dispositivi consentono un buon risparmio di elettricità, gas, combustibili derivati dal petrolio e quindi di denaro. Rappresentano un'ottima fonte energetica rinnovabile senza impatti negativi sull'ambiente, senza emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera. Contribuiscono alla realizzazione di una casa in grado di evitare gli sprechi e coprire quasi interamente ed autonomamente il fabbisogno di energia, insieme a sistemi differenti, come l'isolamento termico, gli infissi ad alte prestazioni, i materiali ecocompatibili ed altri ancora. Inoltre gli impianti che producono acqua calda solare usufruiscono di detrazioni fiscali ed incentivi, sia per ciò che riguarda la costruzione delle abitazioni che la loro ristrutturazione.
Impianto solare termico

Boiler solare Serbatoio di acqua calda 500 litri Thermoflux TBWS-RR Bi-Valente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 771,73€


Pannelli solari piani vetrati e sottovuoto

Pannello piano vetrato Lo schema fondamentale dell'impianto solare termico prevede un collettore piano vetrato (il primo tipo ad essere messo a punto fin dagli inizi), oppure sottovuoto (la versione più nuova), che cattura la radiazione del sole e ne sfrutta il calore più un serbatoio per l'accumulo dell'acqua calda. I pannelli piani vetrati sono composti da una lastra di metallo, di solito in rame, racchiuso tra una lastra di vetro, sul lato rivolto verso il sole, e uno strato di isolante termico posteriormente. I collettori solari del tipo sottovuoto offrono una maggiore efficienza e sono formati da tubi di vetro contenenti altri tubi (coperti da una speciale vernice) in cui circola acqua e che trattengono i raggi solari quasi senza nessuna dispersione. Un altro sistema prevede tubi in rame pieni di un particolare alcool, all'interno dei tubi di vetro esterni.

  • Sistema solare termico I pannelli termici solari si caratterizzano per poter trasformare l'energia dei raggi del sole in energia termica, che viene usata per vari scopi grazie a un accumulatore termico. Ad esempio si usa pe...

KNS 150 TR - Impianto Solare Termico a Circolazione Naturale 150 lt 2 mq per Tetto Piano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1199€


Funzionamento dei collettori, uso dell'acqua e posizionamento

Collettore solare sottovuoto Il funzionamento dei due tipi di collettori è sostanzialmente lo stesso. Essi trasformano i raggi solari in energia termica mediante un liquido termovettore che innalza la temperatura dell'acqua che si trova nel boiler (fino a 70-80 °C), nel giro di circa 10 ore. L'acqua calda solare è quindi utilizzabile all'interno dell'abitazione, in bagno, in cucina, per la lavatrice e la lavastoviglie, e può entrare in circolazione nell'impianto di riscaldamento degli ambienti domestici. I pannelli solari devono essere posizionati in un punto non in ombra, orientati verso sud, per avere il massimo rendimento, in giardino, sul tetto o sul terrazzo. È sempre consigliabile aggiungere una caldaia per garantire l'acqua riscaldata anche quando l'impianto solare non ne produce abbastanza, o per un eventuale guasto o semplicemente perché la giornata è nuvolosa.