Inverter fotovoltaico

Inverter fotovoltaico: uso specifico

Gli inverter fotovoltaici sono adeguati alle normative circa l'alimentazione di elettricità e connessione alla rete, e possono essere scollegati immediatamente se c'è un’interruzione di corrente, oppure massimizzare la produzione di energia elettrica che varia continuamente in base alla sua resistenza (carico). Gli inverter per pannelli solari sono molto efficienti, e di solito funzionano al 93-96% secondo la marca e il modello, mai al 100 % perché alcuni usano la corrente continua in ingresso, in genere di circa 10 – 25 W.

La loro efficienza può essere tuttavia migliorata mediante una tecnica elettronica denominata punto di massima potenza (MPPT). Il punto di potenza massima di una cella solare fotovoltaica è dettato dalla combinazione di corrente o di tensione, qualora si varia continuamente in base alla luce,

l'ombreggiatura, la temperatura e le caratteristiche del pannello fotovoltaico.

Un sistema MPPT è dunque costantemente alla ricerca di questo punto, per ricavare dalla cella la massima potenza disponibile. I sistemi MPPT multipli, possono massimizzare ulteriormente la resa, anche se una parte è ombreggiata.

Inverter 2400W 24V 3000VA Onda Pura con Regolatore 50A PWM Fotovoltaico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 522,5€


Inverter fotovoltaico: i modelli

Sul mercato ci sono molte marche e diverse dimensioni d’inverter. Molti sistemi fotovoltaici hanno un inverter con una potenza che è più piccola della matrice. Una matrice di 3kWp equivale a una dimensione d’inverter tra 2,4 kW e 3,3 kW (spesso espressa in watt: 2400 W a 3300 W). I produttori d’inverter spesso forniscono orientamenti agli installatori consegnando nel kit di montaggio, un software di sistema specifico per il suo dimensionamento. Ogni inverter è costruito per far fronte a una determinata tensione d'ingresso massima, per cui la scelta finale sarà influenzata da ciò che è disponibile sul mercato, in particolare se l'installatore preferisce lavorare con un numero limitato di marche. La facilità di montaggio degli inverter è tuttavia un enorme vantaggio per gli amanti del fai da te, in quanto si tratta solo di rispettare schemi ben precisi, regolarmente forniti nei kit di montaggio, e non ci sono particolari accorgimenti da adottare, tranne quello di controllare se la zona presenta un'eccessiva ombreggiatura.

  • Alcune note I tipi di climatizzatori oggi in commercio sono veramente parecchio prova ne sia è questo uno dei casi in cui possiamo tranquillamente dire che esistono tipi di climatizzatori per tutti i gusti e per ...
  • fotovoltaico In un ‘ epoca di crisi come questa, ove il risparmio e , quindi, i guadagni, sono sempre minori rispetto al passato, ma allo stesso tempo si sente maggiormente l’ esigenza di consumare, e si alzano i ...
  • gas Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di occupazioni in tutti i settori, e in questo modo prendersi cura delle cose che ci stanno più a cuore, o quelli a cui si è più interessati. Ad esempio, ...
  • tegole fotovoltaiche Il fai da te è un hobby che permette di occupare il proprio tempo libero in operazioni particolarmente utili. I lavori che è possibile svolgere tramite il fai da te sono davvero moltissimi, tra i qual...

Inverter 800W 12V 1000VA Onda Pura con Regolatore 50A PWM Fotovoltaico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 387,75€


Inverter fotovoltaico: i vari tipi

In commercio ci sono diverse tipologie d’inverter da quelli standard (combinazione inverter -pannello) che possono essere collegati a una serie di pannelli solari fotovoltaici, oppure a uno o due pannelli

(micro- inverter). La garanzia di un inverter standard di solito va da 5 a 10 anni, dopodiché bisogna mettere in preventivo di sostituirlo, cosa che invece non è necessaria per i micro - inverter.

Questi ultimi, sono quindi più convenienti e non solo per i costi e la durata, ma soprattutto perché le prestazioni non sono offuscate da ombreggiatura naturale o da ostruzioni da foglie e detriti, cosa che invece avviene in quelli standard con un inverter per ogni pannello fotovoltaico in particolare senza MPPT. I micro- inverter inoltre includono anche il MPPT che lo rende efficace, nonostante le ridotte dimensioni.

I vantaggi di montare i micro-inverter sui pannelli fotovoltaici sono anche altri; infatti, le prestazioni di ogni singolo pannello possono essere controllate separatamente, e inoltre offrono maggiore affidabilità, e se uno di essi non funziona, ciò non influenzerà il funzionamento dell'intero sistema. Si tratta anche di praticità, per cui coloro che hanno dimestichezza con il fai da te, possono cimentarsi nelle operazioni di montaggio, visto che il cablaggio è semplice e non richiede attrezzature specifiche per misurare l'alta tensione. Inoltre sono anche più sicuri da installare, e i produttori sostengono una durata di 25 anni per abbinare i pannelli, e il costo per watt è maggiore per i micro-inverter, ma è compensato da un impianto più semplice e una maggiore energia raccolta. A margine della descrizione sugli inverter fotovoltaici ci sono tuttavia una serie di citazioni da fare; infatti, trattandosi di prodotti con una tecnologia relativamente nuova, sono più costosi rispetto ad un inverter di tipo standard, e la loro installazione deve accuratamente essere adeguata alle esigenze di produzione di energia elettrica, in quanto se si tratta ad esempio di un capannone industriale, bisogna valutare che potrebbero essere necessari più di uno, oppure acquistarne qualcuno di dimensioni maggiori.




COMMENTI SULL' ARTICOLO