Il cuscino

Come è fatto un cuscino

Il cuscino è ripieno con fibre artificiali, con lana o con piume, ma può essere imbottito di materiali sintetici quali la gommapiuma o il lattice di gomma. Oggi si usano spesso le fibre sintetiche grazie alla morbidezza simile a quella delle piume. I cuscini vengono ricoperti da federe che sono in tinta con le lenzuola. È bene avere molta attenzione nella pulizia sia di federe che di lenzuola, in quanto sono a contatto diretto con il corpo e il viso e potrebbero provocare allergie a persone predisposte, a causa degli acari che possono annidarsi facilmente. Il cuscino da letto ha in genere forma rettangolare e ha dimensioni pari alla larghezza del materasso singolo.
cuscino

Anello cuscino gonfiabile + pompa libera, comodi cuscini medico piaghe da decubito, emorroidi dolore, coccige e coccige Pain, Cisti pilonidale, perineale dolore, gravidanza, nascita del bambino, prostatite ecc

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,39€


Tipi di cuscino

cuscinoIl cuscino deve sostenere ed essere confortevole. Esistono molti generi di cuscino: per il letto, o guanciale, per le sedie, poltrone o divani, per viaggio o per meditazione.

Ma il cuscino più importante è quello che rende il nostro letto confortevole, chiamato anche guanciale. Esiste una scelta enorme di guanciali. Bisogna innanzitutto distinguere quelli con la forma di una saponetta, cioè forma tradizionale da quelli orto cervicali, cioè con doppia onda, detti "anatomici" che, al di là della comodità, del tutto soggettiva, sono adatti a coloro che vogliono prevenire la cervicale. Quest’ultimo si consiglia specialmente a chi la mattina si sveglia con dolore al collo. Il cuscino tradizionale si consiglia a chi ha patologie infiammatorie poiché i nuovi materiali quali il gel, il memory o il lattice consentono di adattarsi al rachide cervicale senza creare nessun punto di pressione.

I cuscini, in base all'imbottitura interna possono essere in:

• memory foam: sono in schiuma di lattice e in grado di adattarsi alla forma della testa e del collo sfruttando anche il calore emanato dal corpo;

• gel: sono di memory foam ma dotati di un reticolato fatto di gel, da un lato, che dà freschezza e mantiene una buona temperatura corporea;

• lattice: sono dedicati a coloro che vogliono un cuscino lavabile, molto elastico e traspirante; la foratura del cuscino crea un passaggio d'aria per mantenere una temperatura piacevole per il contatto;

• cotone, lana merinos e piuma: sono le imbottiture storiche nella nostra cultura, fibre naturali che danno buona termoregolazione, ma hanno uno schiacciamento maggiore nel tempo;

• poliestere o fibre sintetiche: sono adatti per chi desidera un guanciale economico e anallergico da lavare in lavatrice, ma creano un maggior calore e possono avere poca durata.

    VORCOOL 15 * 15cm anello nuziale cuscino boccioli perle finte Decor nuziale anello nuziale cuscino cuscino (bianco)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,98€


    Il cuscino: La scelta di un cuscino

    Le caratteristiche principali per la nostra salute e per la qualità del nostro sonno sono una giusta altezza e un’adeguata consistenza, elementi fondamentali per un confort ottimale.

    Ma non è semplice decidere quanto debba essere alto o morbido un cuscino perché dipende anche dalla posizione che ognuno di noi assume nel sonno e dalle caratteristiche anatomiche che hanno coloro che lo usano. Se si dorme su un guanciale non adatto si può rischiare, poco per volta, di avere disturbi seri a schiena, collo e arti superiori, con una sensazione di malessere diffuso quando ci si sveglia. Quando dormiamo la colonna vertebrale deve essere in posizione rilassata e naturale, a iniziare dalla zona cervicale. Inoltre la larghezza deve essere circa un metro per adattarsi alle spalle e impedire che la testa possa scivolare da un lato.

    L'altezza è fondamentale. Se si dorme supini stare senza cuscino o avere un cuscino troppo basso costringe il collo ad aumentare la curvatura per poter compensare la curva dorsale. Il risultato è un irrigidimento dei muscoli che reggono la testa, con conseguenti dolori a collo e spalle al risveglio. Un cuscino troppo alto invece costringe la colonna e i muscoli a una posizione non naturale che può causare problemi al risveglio.

    Se invece dormiamo su un lato su un cuscino troppo alto o basso la nostra colonna perde la normale linearità. È come se stessimo per molto tempo col collo piegato a sinistra o a destra e non è piacevole nel tempo. L’altro parametro è la consistenza. Se è troppo morbido il nostro collo "sprofonda" nel guanciale, ma se è troppo duro il problema è opposto.In ogni caso la zona cervicale è costretta a tenere una posizione non naturale e i muscoli cercano di compensare, con conseguenti dolori. Esistono cuscini anche per donne in gravidanza che consentono di dormire su di un fianco evitando pressioni sul pancione. Non esiste un prodotto ideale per tutti, la preferenza è personale. In linea di massima il miglior cuscino è facilmente lavabile, anallergico, traspirante, antiacaro di materiale che si adatta alla nostra forma.