Tavoli in legno massello

Tavoli di legno massello: il legno

Il legno si può sostanzialmente dividere in due principali famiglie: teneri (o dolci) e duri. I primi proprio per queste caratteristiche, presentano superfici meno compatte e necessitano di trattamenti e finiture diverse rispetto al legno duro. Tuttavia quelli teneri, sono più facili da lavorare poiché presentano una minore resistenza all'utensile che li deve tagliare. Per questo motivo vengono utilizzati per sostegni di mobili, e per lavori di carpenteria.

I legni duri, invece grazie alla superficie compatta, sono molto più adatti per essere levigati e rifiniti con vari tipi di venici. Hanno dei pori molto piccoli e sono meno soggetti all'attacco dei parassiti, inoltre consentono di realizzare mobili di qualità e si prestano per raffinati intarsi. I migliori sono i medio-duri come l'acero, il pero, il frassino e il rovere, mentre quelli molto duri sono il bosso, l'olivo, il limone e l'ebano (il più duro in assoluto).

Tavoli in legno massello

Tavolo scivania bancone in legno con recupero bancali rigenerati 180 x 60 cassette frutta in legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 349€


Tavoli di legno massello: la scelta

Tavoli di legno massello Se si è amanti del fai da te, è possibile realizzare un tavolo di legno massello prendendo come riferimento, alcune caratteristiche strutturali del legno prescelto. Innanzitutto conviene orientarsi su listelli ricavati da tronchi segati, con le fibre diritte, compatte ed uniformi. Inoltre, deve avere una certa stagionatura e non deve presentare, nodi, spaccature e deformazioni. Quando si acquistano delle tavole, bisogna anche fare attenzione che siano di prima scelta ed acquistarle in un centro di bricolage anziché in una segheria, dove la vendita è maggiormente concentrata su legni di seconda scelta per lavori di carpenteria. Per la realizzazione di un tavolo di legno massello, occorre seguire vari passaggi che consentono di assemblarlo compreso la struttura portante.

  • tavoli I tavoli sono quei mobili composti da un piano orizzontale e da quattro , tre o più gambe di sostegno. La loro presenza in casa è quasi scontata, per non dire certa. La loro funzione è, infatti, quel...
  • Tavoli da giardino Il mercato dell'arredo offre tante tipologie di tavoli da giardino tra cui scegliere. I più diffusi ed economici sono realizzati in resistenti leghe plastiche e si presentano in un'unica tonalità di c...
  • Tavoli da pranzo I tavoli da pranzo devono necessariamente essere robusti e accoglienti. La loro forma chiede di adeguarsi al numero dei componenti della famiglia, per permettere una comoda seduta a tavola e una buona...
  • tavoli allungabili Oggi sono pochi gli ambienti abitativi che possono vantare uno spazio sufficiente ad accogliere un tavolo fisso abbastanza ampio da accogliere agevolmente amici o parenti. Proprio per questo si ricorr...

TAVOLO IN LEGNO 60x60 GREZZO DA VERNICIARE PUB BAR PIZZERIA ALTO 102 da terra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 146,7€


Tavoli di legno massello: il tipo classico

Tavoli di legno masselloDopo aver acquistato un ripiano di legno massello, con una levigatrice si provvede a spianarlo perfettamente, dopodichè si può utilizzare dell'otturapori in pasta che va applicato con una spatola, ed una volta essiccato, carteggiato ed equiparato alla superficie precedentemente levigata. A questo punto, il piano del tavolo di legno massello può essere un attimo messo da parte, in quanto necessita soltanto di qualche rettifica e di finiture.

La struttura portante di un tavolo di legno massello va scelta in base allo stile con cui si intende realizzarlo; infatti, se deve essere lineare e per ambienti classici, i piedi possono essere realizzati con murali di legno aventi un'altezza di 70 centimetri e una larghezza di 6X6. Il fissaggio dei 4 piedi avviene utilizzando dei tinò opportunamente incollati, prima in un foro praticato all'estremità di ogni singolo murale, e poi fissati nella parte sottostante il ripiano massello. Una volta avvenuto l'incollaggio tra le superfici, si provvede a congiungere i piedi tra loro sia in larghezza che in lunghezza, con listelli di legno aventi uno spessore di almeno 1 centimetro e larghi 15. Con quest'accorgimento si evita che i piedi si possano divaricare, e nel contempo si rinforza l'intera struttura.


Tavoli in legno massello: Tavoli di legno massello: l'arte povera (rustico)

Il legno massello è utilizzato soprattutto per la realizzazione di tavoli in arte povera , molto amati e ideali per arredare case o casolari di campagna in modo rustico, dove si esalta principalmente la qualità del legno stesso. I processi di lavorazione sono identici per quanto riguarda il piano del tavolo che tuttavia dopo averlo levigato, va rifinito con flatting lucido, soprattutto se si intende lasciarlo allo stato naturale (giallastro), oppure rifinito a cera se si preferisce opaco o noce scuro.

La differenza sostanziale nella realizzazione di un tavolo di legno massello in arte povera, la si nota invece nella struttura portante. Lo stile in genere, non prevede l'utilizzo di 4 piedi, bensì di due supporti laterali di forma trapezoidale ancorati al tavolo, mentre le basi vengono sorrette da un murale fissato con una coppiglia di legno, o da un tinò opportunamente lavorato a forma di cuneo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO