Rivestimenti e imbottiture per mobili

Rivestimenti in carta e stoffa

Rivestire i cassetti e le ante dei mobili è pratico e veloce e aiuta a renderli lisci e belli da vedere anche dall'interno. Inoltre è una pratica che assicura l'igiene, soprattutto quando viviamo in appartamenti in affitto ammobiliati, visto che gli arredi sono stati usati da altri inquilini. Possiamo scegliere di rivestire l'interno dei nostri mobili usando la carta da parati oppure la stoffa, o ancora possiamo creare dei divisori di plastica per creare degli scomparti in cui sia facile riporre i nostri oggetti. Il rivestimento richiede precisione e cura dei dettagli. E' necessario estrarre i cassetti o sganciare le ante e misurarli correttamente. Fatto questo possiamo procedere al taglio della carta. Per incollare la stoffa alla carta possiamo usare la colla vinilica oppure comprare gli specifici collanti per legno che assicurano una presa rapida e duratura. L'unica accortezza è l'attenzione per gli angoli. La carta sovrapposta non è bella da vedere e tende a piegarsi e scollarsi.
rivestimenti

Songmics Portaoggetti Scaffalatura a 3 Ripiani 9 Scompartimenti Cubi Libreria Cabina Tessuto TNT 105 x 30 x 105 cm Nero LSN33H

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€
(Risparmi 2€)


I materiali plastici

materiali plastici I rivestimenti in Pvc sono perfetti per i cassetti, soprattutto in cucina. Facili da pulire con un panno umido, tendono a durare molto di più di quelli di stoffa e di carta dai quali è difficoltoso eliminare la polvere. Se gli ultimi possono ingiallirsi e strapparsi, i rivestimenti in Pvc sono a prova di graffio e non perdono il colore. Inoltre i fogli in Pvc per il rivestimento dei mobili sono già dotati di adesivo, dunque basta tagliarli e incollarli alla superficie. L'ultima operazione tuttavia richiede molta più attenzione. Essendo l'adesivo già applicato al foglio è possibile che si creino bolle e grinze difficili da eliminare. Per questo motivo conviene cominciare l'applicazione da un angolo e procedere lentamente aiutandosi con una riga per mantenere il foglio aderente alla superficie del cassetto. Invece di togliere totalmente lo strato protettivo dall'adesivo è meglio procedere piano piano sfilandone pochi centimetri per volta. Seguendo questa semplice strategia eviteremo complicazioni.

    Cerniera per Mobili, a Chiusura Lenta Soft Close, Angolo d'apertura 170, Cerniere per porta, 16 viti - grande porta angolo Cerniere - No Slot richiesto - Facile da installare

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
    (Risparmi 10€)


    Rivestimenti esterni

    Rivestimenti esterni Che si tratti di mobili rovinati da rinnovare, oppure di rendere creativi dei mobili spenti e anonimi, il rivestimento è la scelta giusta. In questo caso la scelta della fantasia, o del colore, del materiale da utilizzare è un fattore essenziale. Inoltre è opportuno selezionare una carta spessa, oppure un rivestimento in Pvc. Trovandosi all'esterno il rivestimento è più soggetto a rovinarsi, per cui è necessario che sia robusto e resistente. L'applicazione è simile a quella descritta in precedenza, ma possiamo sbizzarrirci con la fantasia. Si possono usare colori e fantasie differenti per i diversi cassetti, o magari creare un patchwork utilizzando ritagli differenti. Una volta applicato il rivestimento è necessario coprirlo con un impermeabilizzante che protegga e lucidi la superficie. Questo tipo di pitture necessitano di una lunga asciugatura, circa 12 ore, quindi l'operazione va effettuata in un luogo dove possiamo lasciare asciugare il mobile senza problemi.


    Rivestimenti e imbottiture per mobili: Imbottiture e passamaneria

    Imbottiture e passamaneria Imbottire e rivestire una sedia oppure una cassapanca permette di trasformare un punto d'appoggio scomodo in una confortevole seduta. Prima di tutto bisogna decidere quale spessore desideriamo e dunque comprare la relativa spugna o gomma piuma. L'acquisto può essere fatto in internet dove siti specializzati spediscono il materiale richiesto entro pochi giorni. Il risparmio arriva anche al 30% rispetto ai negozi tradizionali, inoltre i servizi d'assistenza permettono di essere guidati verso l'articolo più indicato. In secondo luogo bisogna scegliere la stoffa e l'eventuale passamaneria per coprire i bordi e le cuciture. La stoffa deve essere ben tesa quindi l'applicazione richiede molta cura dei dettagli. Possiamo scegliere di utilizzare la sparachiodi per fissare la stoffa e l'imbottitura, ma in questo modo non potremo staccarla per lavarla. Se possibile è preferibile creare fodere e imbottiture removibili, ma in alcuni casi le strutture di partenza non lo consentono. In ogni caso si parte applicando la gomma piuma per poi coprirla con la stoffa, tendendola il più possibile. L'applicazione di bottoni decorativi completa il lavoro e lo rende indistinguibile da quello professionale.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO