Cucina a penisola

Idee per la cucina a penisola

Una cucina a penisola è composta da un blocco a parete e un'isola free-standing, generalmente centrale. Non solo ha un impatto visivo notevole, ma permette di avere molto più spazio a disposizione, che potete sfruttare con moltissime idee. Una di queste è trasformare il tavolo a penisola in un pratico e funzionale bancone da bar, dove ricevere gli amici per piacevoli aperitivi. Davanti al tavolo-bar, sistemate degli sgabelli all'americana, in tono contrastante a quello della cucina. Alcuni suggerimenti: rosso e bianco, blu e giallo o il classico black&white.

Se invece amate molto cucinare e vi occorre spazio, la penisola vi servirà per ricavare un utile banco da lavoro. Aggiungete altri elementi funzionali come un piccolo lavandino o un minifrigo nella base della penisola. Anche il piano cottura può estendersi con una griglia multifunzione o con un doppio piano di lavoro laterale in granito o ardesia.

La parte sottostante della penisola va assolutamente sfruttata per archiviare le stoviglie che non usate abitualmente o per le pentole voluminose. Sistemate un mobile ad angolo se la cucina ha una struttura che lo consente. Inoltre, inserite dei cestoni per un facile accesso alle pentole e padelle e armadietti che comprendano ripiani estraibili.

Idee per la cucina a penisola

Cusfull 4 x Gambe per Tavolo a Forcina Gambe da Tavolo rivestito in stile industriale vintage Gambe Sostitutive Resistenti ed eleganti per Tavoli e Armadietti per Fai-da-Te e Costruttori per DIY ,Decorare la casa (16‘’, nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€
(Risparmi 28,01€)


Come installare un profilo di bordatura alla penisola

profilo di bordatura alla penisolaSe volete rimodernare la vostra cucina a penisola, provate a bordare il piano centrale con una striscia in contrasto, che la renderà il punto focale della stanza.

La scelta del materiale dipende dallo stile della cucina stessa. Se è classica, preferite il legno scuro o il marmo, mentre se è iper-moderna, via libera ai plasticati e alle bellissime fibre in vetro.

Dopo aver tagliato il bordo in misura, fissatelo lungo il perimetro della penisola aiutandovi con Una prima base in silicone. Se dovete ancorare il legno, serviranno chiodi a testa piatta, mentre per gli elementi plasticati o la fibra di vetro, utilizzate delle staffe e delle placchette metalliche.

Assicuratevi che il bordo sia ben aderente alla superficie, soprattutto nelle parti arrotondate. Tagliate poi la bordatura in eccesso perché si adatti perfettamente. Potete utilizzare degli inserti in legno per colmare eventuali lacune, in alternativa alla corona di stampaggio, più difficile da realizzare.

    Vellight, Lampada a sospensione con 1,4m cavo in tessuto rosso

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,55€


    Cucina a penisola: come progettarne una

    Iniziate a disegnare sulla carta millimetrata la vostra attuale cucina. Calcolando lo spazio necessario, inserite il progetto della penisola. Fate attenzione a non esagerare con le dimensioni della parte centrale, o l'ambiente diventerà soffocante e disfunzionale.

    Se volete che il piano cottura sia compreso in questa area, dovete prevedere anche lo spazio per lo sfiato della cappa di ventilazione, che salirà fino al soffitto.

    Il tavolo dovrebbe essere sufficientemente ampio da potervi mangiare comodamente. Nella parte inferiore sarebbe bene prevedere dei comodi ripiani che serviranno per contenere le stoviglie.

    Il materiale è un fattore determinante per la bellezza e la funzionalità stessa della cucina. Evitate le fibre in plastica, molto economiche ma anche piuttosto fragili e tendenti alla deformazione. Preferite invece il legno, il compensato e l'acciaio. Quando visionate la cucina, fate attenzione anche alla valutazione degli elettrodomestici, che dovranno essere di ottima qualità e con la certificazione europea che attesti la loro conformità alle norme igieniche e di risparmio energetico vigente.

    Per un look molto elegante, optate per accenti di stile come piastrelle dipinte, inserti in muratura e piani in granito. Il colore è determinante. Se lo spazio è ampio, osate con tinte strong e estremamente attuali come il nero, il bordeau e il rosso lacca. Negli ambienti più ristretti, i colori sono luminosi e freschi: giallo canarino, mandarino, lime, indaco e acquamarina, oltre a naturalmente il classico bianco. In questo caso però, rendetelo più deciso con profili contrastanti in nero, blu oltremare o rosso. La cucina a penisola richiama tutta l'attenzione della stanza. Per questo motivo, ogni dettaglio deve essere studiato con la massima attenzione e deve regnare l'ordine più assoluto. Ciò che deve trasparire è luce, rigore e armonia.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO