Separare la cucina dal soggiorno

Cucina e soggiorno: come vivere due ambienti complementari ma distinti

Il soggiorno e la cucina sono due ambienti concepiti per svolgere funzioni molto diverse tra loro. La cucina è pensata per preparare i pasti e talvolta anche per consumarli, mentre in soggiorno ci si rilassa e si chiacchiera. Semplificando, si potrebbe affermare che mentre la cucina è il regno del lavoro e della creatività, il soggiorno è il regno del relax e della socializzazione tra gli abitanti della casa o tra questi e i loro ospiti.

Spesso le moderne abitazioni presentano questi due ambienti in un'unica, spaziosa stanza, ma questa soluzione può non essere adatta a tutti gli stili di vita e a tutte le esigenze, e a lungo andare può stufare anche gli amanti degli open space. Se anche voi non ne potete più di avere fornelli e divani in un unico ambiente, dovreste prendere in considerazione l'idea di separare la cucina dal soggiorno.

salotto

LifeUp- Adesivi Murali per Bambina "Fatina Stelle" Tono Specchio Argento Decorazione Camera da Letto Casa Idee Regalo Bambini Bimbi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,01€


Perché separare la cucina dal soggiorno

soggiorno e cucina Tra le ragioni che spingono a voler separare la cucina dal soggiorno, c'è la presenza di spiacevoli fumi e odori provenienti dalla cucina nello spazio riservato ai divani e al relax. In particolare, la preparazione di alcuni piatti, come fritti o carni alla griglia, solleva fumi piuttosto densi e odorosi che potrebbero infastidire gli ospiti riuniti in soggiorno, ma anche il vapore di una semplice minestra può creare fastidi. Un'altra ragione, potrebbe essere la necessità di isolarsi durante la preparazione dei pasti, in modo da non essere coinvolti nella conversazione e distratti dagli ospiti in attesa della cena, o perché si desidera conservare l'elemento sorpresa nella presentazione delle diverse pietanze.

Anche se una cucina open space è considerata moderna, non c'è nulla di male a volerla dividere dal soggiorno, tanto più che è possibile farlo senza mettere in pericolo l'estetica della casa, ma anzi, aggiungendo dettagli di design alla zona giorno.

  • cucina in muratura scavolini La cucina è una delle stanze più importanti di un’abitazione: in essa, infatti, viene trascorso moltissimo tempo nel corso di tutta la giornata. E’ infatti, il luogo in cui si cucina, ma spesso e vo...
  • progettare cucina con sweet home Attraverso il fai da te ci si può occupare di tantissime operazioni, ognuna delle quali è propria di un determinato settore. Ad esempio, ci sono delle operazioni che rientrano nel campo del giardinagg...
  • componenticucina La cucina è al tempo stesso la stanza e l’elettrodomestico deputato alla cottura dei cibi e alla consumazione dei pasti. Spesso collegata all’area soggiorno in ambienti “open space”, o a una stanza da...
  • piastrelle in cucina Un chiaro esempio di compito delicato nei lavori manuali è quello della posa delle piastrelle, che non dev'essere per forza essere svolto da tecnici esperti. E' infatti possibile risparmiare sul costo...

Aiho diffusore di aromaterapia, portatile con batterie AAA, Porta USB per computer da auto, diffusore di aromi di oli essenziali con mini ventilatore, Niente acqua solo oli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 5€)


Separare la cucina dal soggiorno: soluzioni di design

soggiorno Qualunque sia la ragione che spinge a voler separare la cucina dal soggiorno, le soluzioni sono molte e di design. In primo luogo, chiedetevi se vi accontentereste di creare una divisione ideale o se, invece, volete una separazione completa. Nel primo caso, un'idea molto utilizzata è quella della cucina con penisola. Oltre a dividere i due ambienti, la penisola costituirà un bancone utile come piano da lavoro, come ripiano per disporre alimenti, stoviglie e piccoli elettrodomestici, oppure come tavolo per consumare pasti veloci.

Se desiderate una separazione più effettiva, un'idea potrebbe essere quella di ricorrere a una libreria. Il grado di separazione verrebbe stabilito dall'altezza e dalla tipologia della libreria, che potrà contenere libri, ma anche mobili, souvenir, fotografie, e costituire così un vero e proprio elemento di design della casa. Anche un bel camino posto centralmente costituirebbe una divisione di classe tra gli ambienti.


Scopri i modi più efficaci per dividere cucina e soggiorno

cucina Se avete bisogno di separare la cucina dal soggiorno in maniera più drastica, è possibile ricorrere a una porta a vetri scorrevole da fare installare tra i due ambienti. Per un effetto ancora più raffinato, potreste scegliere una porta a vetri colorata, magari riprendendo le tonalità dominanti del soggiorno. Il vetro ha il pregio di separare gli ambienti senza privarli della luminosità, ma anzi, creando inediti giochi di luce.

Meno di design, ma più economica, è la porta in cartongesso. Ricordate che prima di separare completamente i due ambienti, dovrete assicurarvi che siano presenti sfoghi idonei alla fuoriuscita di fumi e odori. Se non è così, si può ricorrere anche a un semplice separé, una soluzione pratica e non definitiva che all'occorrenza può essere accantonata o sostituita.

Per una soluzione moderna e di design, che non mancherebbe di stupire gli ospiti, si potrebbe ricorrere a un maxi acquario: oltre ad abbellire la casa, l'acquario ha un potere ipnotico in grado di suscitare emozioni e infondere relax.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO