Agave attenuata

Cos'è l'agave attenuata

L'Agave Attenuata, appartiene alla famiglia delle Agavacee e si caratterizza per il suo aspetto sinuoso, elegante e facilmente riconoscibile. Non per nulla, il suo nome scientifico è "agauos", termine che tradotto dalla lingua greca antica significa letteralmente "splendido".

Incantevole e particolare, questa pianta grassa, che in natura difficilmente cresce in maniera spontanea, è arrivata a noi, dal lontano Messico, grazie ad un esploratore italiano.

Guardandola, colpisce immediatamente la consistenza carnosa: l'Agave Attenuata appare turgida e particolarmente acquosa.

A differenza di molte piante cactacee, però è particolarmente elegante: le sue foglie, verdissime, non conoscono spine difensive.

Si tratta di una pianta grassa che teme le temperature più basse ed ama il caldo (in fondo, il suo habitat naturale è il deserto...). E' dunque poco adatta, al meno di ricrearle artificialmente particolari condizioni, farla crescere il luoghi montani o caratterizzati da stagioni rigide.

In seguito alla sua definitiva maturazione, può raggiungere (e superare, in alcuni casi) anche il metro e mezzo d'altezza . Le foglie, invece, sono eusiformi e raggiungono la ragguardevole lunghezza di 70 centimetri. Non stupisce, dunque, che il suo fusto - chiamato caule - sia vigoroso e robusto.

Durante la stagione estiva, non è raro, che l'agave attenuata fiorisca e sviluppi incredibili e scenografici fiori (di colore giallo o verde intenso), in grado di raggiungere anche i due metri e mezzo d'altezza.

Da questi fiori, sarà poi possibile ricavare dei bulbi (che se, volete, potrete ripiantare).

agave attenuata

Plant Theatre - Bonsai Trio, Kit per la coltivazione di 3 bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Condizioni climatiche

agave attenuata L'agave attenuata è una pianta grassa molto particolare. A differenza delle sue cugine, che vivono più che bene anche quando la temperatura scende vicino allo zero, questa agave, difficilmente resiste, per periodi prolungati, quando le temperature scendono sotto i 5°C.

Se si abita in una località caratterizzata da inverni lunghi e rigidi, dunque, se si vuole mantenere sana e forte la propria Agave attenuata, bisognerà fare in modo di ricreare, anche mediante serre, un clima piuttosto caldo e più favorevole al suo sviluppo.

Non bisogna poi dimenticare che l'agave attenuata ama essere esposta alla luce del sole. Posizionarla, dunque, in un ambiente ben soleggiato e luminoso.

  • piante grasse Le specie di piante presenti sulla terra sono davvero numerosissime, forse di numero illimitato, se si considera che ogni giorno vengono effettuate ibridazioni tra tipologie e tipologie di piante. C...
  • le piante grasse Le piante grasse costituiscono un genere di piante molto amato e apprezzato, ma in realtà questo è un termine abbastanza “vago”, il cui significato è troppo esteso per comprendere a fondo questo argo...
  • giardino con piante grasse Esistono varie tipologie di giardini, ognuna delle quali è adeguata per una determinata situazione ed è da scegliere in base alle possibilità e i gusti di ciascuno. Esistono, infatti, giardini di rose...
  • Quando ci si occupa di giardinaggio, spesso e volentieri si può avere a che fare con le piante grasse, delle piante particolari, sicuramente diverse da quelle che siamo abituati veder crescere sponta...

Asvert 10 Pezzi Vasi Di Fiori Vaso Hanging con Gancio per Balcone Giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 70,34€)


Innaffiatura e concimazione agave attenuata

Le piante succulente come l'agave, durante i mesi invernali necessitano di pochissima acqua. Con l'arrivo del caldo, però, le innaffiature devono farsi più frequenti.

Dunque in inverno possiamo sospendere le operazioni di innaffiatura e riprenderle in primavera. Non c'è una frequenza consigliata. Queste piante resistono per brevi periodi di siccità. Vanno però tenuti in considerazione: la zona climatica, l'ampiezza del vaso ed il substrato.

Come consiglio generale potete innaffiare la vostra agave due volte al mese in autunno ed in primavera, fino a quattro volte al mese durante l'estate.

Una volta ogni cinque settimane, però, ricordate di bagnare il terreno con un paio di bicchieri d'acqua.

L'agave attenuata necessita di un substrato caratterizzato da un drenaggio accentuato.

In estate può essere utile arricchire il terreno, magari utilizzando un concime particolarmente povero in azoto, ma ricco in potassio e fosforo.


Agave attenuata: Rinvaso e cure particolari dell'agave attenuata

agave attenuataLe agavi attenuate, come le piante grasse in genere, non richiedono rinvasi frequenti. Se durante i periodi formazione questa operazione sarà frequente, si diraderà esponenzialmente nel corso degli.anni.

Quando rinvasate scegliete un vaso delle adeguate dimensioni ed utilizzate un apposito terriccio per piante grasse.

Ricordiamo che durante i mesi primaverili, a causa di un'levata escursione termica giornaliera ed a piogge piuttosto frequenti,l'agave attenuata può contrarre malattie fungine.

Nel caso la vostra pianta s'ammalasse è necessario un intervento tempestivo da effettuarsi con un fungicida sistemico,

Per evitare l'insorgere di malattie, si consiglia, sul finire dell'inverno un trattamento insetticida "ad ampio spettro", volto alla prevenzione di afidi e cocciniglie.

E' bene evitare di praticare i trattamenti in giardini con fioriture in corso.


  • agave attenuata Il luogo d’origine dell’agave attenuata è, per elezione, il mare: potreste riconoscerla fra mille varietà diverse di pia
    visita : agave attenuata

COMMENTI SULL' ARTICOLO