Maggiorana coltivazione

Maggiorana coltivazione

La maggiorana è una pianta che presenta un fusto ben eretto, con foglie quasi ovali, piccole e corte che sono attaccate ad un picciolo molto stretto. I fiori della pianta, sono di colore bianco, e sono inglobati in spighe, che producono il frutto, piccoli semini, di forma tondeggiante, che quando maturano assumono la colorazione marrone. E’ una pianta che cresce principalmente nelle zone temperate e calde, come l’Africa e l’Asia; le sue caratteristiche favoriscono la coltivazione della pianta anche in Europa, dove la coltivazione diventa annuale. La coltivazione della maggiorana, si sviluppa maggiormente nelle zone mediterranee. Il sapore dei semi di questa pianta cespugliosa, è molto forte ed intenso, infatti essa è utilizzata ampiamente in ambito gastronomico. Per le zone in cui si sviluppa e cresce spontaneamente, la maggiorana viene coltivata in zone dal clima mite, caldo: questa pianta necessita infatti di sole e di costanti irrigazioni. Il terreno deve essere ben drenato, e soprattutto ben concimato, dunque ricco di microelementi nutritivi. I mesi in cui è preferibile coltivare la maggiorana, sono marzo e aprile, ovvero nel periodo primaverile, quando il clima è mite ma soleggiato. La maggiorana può essere coltivata sia in vaso, dunque in casa, esponendola al sole, in un luogo aperto come il terrazzo, o anche in giardino, o in spazi aperti. Nel primo caso, il vaso, dovrà essere abbastanza ampio, e dovrà essere riempito di sabbia e ghiaia, o di sabbia e torba. Nel secondo caso, il terreno, dovrà essere vangato un mese prima della semina, più volte, cosi da innescare il fenomeno di areazione, e poi dovrà essere concimato, con del letame che dovrà scendere in profondità. Dopo un mese circa, il terreno, o il vaso, potranno ricevere i semi, che comunque, dovranno essere distanziati, e dovranno essere ricoperti di terreno e irrigati, ma con getti d’acqua leggeri, affinchè i semi non si muovano. Le piantine spunteranno e dovranno essere ancora irrigate e diradate, a seconda della loro stessa crescita. La maggiorana teme i ristagni d’acqua, quindi va innaffiata solo quando il clima è assolutamente torrido, una o due volte alla settimana; durante i restanti periodi, è sufficiente che la pianta riceva l’acqua delle piogge, dunque non necessita di ulteriori irrigazioni. La pianta di maggiorana, è abbastanza resistente, ma può comunque essere attaccata da muffe, ruggine del terreno, e anche le sue foglie ed i suoi fiori, possono essere preda di coleotteri, di insetti e piccoli funghi.
Coltivare maggiorana

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 2: Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Peperoncino Cayenna Rosso, Peperoncino Tondo da Ripieno, Rucola, Cipolla Rossa Tonda di Tropea, Coriandolo, Maggiorana, Anice, Senape Bianca, Crescione Comune, Dragoncello, Melissa e Dente di Leone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO