Creare un orto

Requisiti necessari per creare un orto

Per organizzare un piccolo, o anche grande, orto personale bastano pochi elementi: qualche attrezzo, qualche ora settimanale disponibile, la possibilità di accedere ad una riserva d'acqua e, soprattutto, un pezzetto di terreno.

Gli attrezzi fondamentali sono:

- zappa

- vanga

- rastrello

- forca

- forbici

Per la zappa e per la vanga le caratteristiche fondamentali a cui prestare particolare attenzione sono una buona qualità dell'acciaio della lama, un'ottima qualità del legno del manico e il peso, che non deve superare i 2,5 kg, pena una gran fatica per compiere il lavoro.

La zappa servirà a preparare il terreno e, se possibile, sarebbe meglio averne una più piccola per le operazioni superficiali ed una più pesante per lavorare le zolle più grandi.

La vanga è l'attrezzo che serve a rivoltare la terra e ce ne sono di due tipi principali: quella a lama quadrata per terreni duri e quella a lama a punta per terreni più leggeri.

Il rastrello ha una serie di impieghi che vanno dal raccogliere le erbacce, o altre impurità, dalla superficie del terreno, al livellamento del suolo e all'interramento del concime.

La forca, o forcone, spesso è ritenuta non indispensabile, ma ha alcuni compiti importanti per cui vale la pena di procurarsene una per semplificare alcune azioni. Arieggia il terreno, sposta i cumuli di erba, aiuta a raccogliere tuberi e radici e lavora il terreno in modo meno invasivo della vanga.

Infine le forbici, per le quali non c'è bisogno di spiegare a cosa servono. Oltre che per piccole potature, esse aiutano a compiere l'azione più piacevole e soddisfacente tra quelle di un coltivatore, quella della raccolta dei frutti della terra.

All'acquisto delle forbici, fare molta attenzione che l'impugnatura risulti comoda per la propria mano, per evitare di ritrovarsi con dolorosi calli.

Per tutti questi attrezzi, se si acquistano appositamente, vale la regola di scegliere strumenti di buona qualità, che dureranno a lungo e renderanno meno faticoso e duro il lavoro.

Un risparmio su qualità di lame e legno dei manici comporta disagi che non valgono il risparmio e rischiano di far affievolire la passione per l'orto.

creare un orto

ORTO PENSILE IN LEGNO IMPREGNATO 74X74X50H PER BALCONE E TERRAZZA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,9€


Preparare l'orto

Preparare l'ortoPer la preparazione dell'orto ci sono degli aspetti importanti da non trascurare.

Innanzitutto, se possibile, l'esposizione a sud, che è la migliore, o altrimenti scegliere l'esposizione più soleggiata possibile. Anche il riparo dai venti forti è molto importante e si può ovviare con qualche siepe o dei teli di plastica, molto meno belli da vedere.

Se il terreno è trascurato, bisogna cominciare con l'estirpare le erbacce e togliere eventuali sassi. Le erbacce ammucchiate e bruciate, quando sono secche, diventano un ottimo concime.

Il concime è l'altro aspetto da considerare. Una volta pulito il terreno, è opportuno concimarlo e dargli quelle sostanze che faranno crescere forti e robuste le piantine che si semineranno.

Le sostanze che servono ad un terreno che era incolto sono del buon letame e poi azoto, fosforo e potassio, che forniranno il nutrimento alle piante.

    Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


    Creare un orto: La semina

    semina orto Quando il terreno è pronto, livellato e concimato, è il momento importante della semina. Prima di procedere sarà opportuno informarsi bene sul momento giusto per seminare e cosa seminare. Si possono acquistare le piantine già pronte per essere interrate o anche le bustine di semi da disporre in cassette e trasferire nel terreno quando sono pronte. Se si usano i semi, attenzione sempre a non interrarli troppo, ma anche agli uccelli. Quando si trapiantano le piantine, pressare bene la terra intorno e garantire, soprattutto per i primi giorni, la giusta umidità.

    A questo punto, soprattutto in estate, bisognerà provvedere regolarmente con l'irrigazione e ad eliminare, di tanto in tanto, le erbacce. Purtroppo si dovrà fare i conti anche con insetti e animaletti che banchettano negli orti. I rimedi consistono in piccole trappole, spazzolature e diverse protezioni. Se l'orto non è molto grande si possono sperimentare rimedi naturali, contro lumache, bruchi, piccoli roditori e uccelli. Per le malattie, in commercio ci si può destreggiare con calce, rame e zolfo. L'orto è un toccasana per corpo e mente, più che per il risparmio.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO