Concimazione orto

Concimazione orto

Oltre a conoscere il tipo di terreno, bisogna conoscere i fertilizzanti adatti per prodotti che si vogliono coltivare e il periodo migliore dell'anno in cui si deve concimare. Inoltre, sia che si tratti di orti da giardino che di coltivazioni in vaso, è importante conoscere alcuni piccoli accorgimenti per ossigenare il terreno in maniera adeguata e aumentare la sua fertilità, caratteristica che è alla base di una ricca ed abbondante produzione. In questa breve guida andiamo ad analizzare le principali caratteristiche dei concimi organici e granulari, la loro composizione e le modalità con cui si deve procedere alla concimazione. La nostra guida precisa inoltre l'importanza e le modalità con cui praticare sul terreno una concimazione d'impianto, ossia come fornire al terreno gli elementi nutrivi essenziali prima di procedere alla semina delle piante.
Concimazione orto

"KAPPA 28/8" CONCIME A BASSO TITOLO IN CLORO A BASE DI POTASSIO (28%) E MAGNESIO (8%) E ZOLFO (23%) IN CONFEZIONE DA 25 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,5€


Il concime organico naturale

concime organico naturale Il miglior fertilizzante per il terreno è il concime stallatico. Come la tradizione antica ci ricorda, il letame è ricco di elementi nutrivi, è un alimento naturale per la terra e consente di nutrire il nostro futuro orto senza modificare la struttura biologica del terreno. Quando si concima un terreno con sostanze organiche infatti, il terreno viene alleggerito e, grazie ad una migliore capacità di trattenere le acque, i microorganismi presenti già a 40 cm sotto la superficie si nutrono in abbondanza e ci consentono una migliore coltivazione. Uno dei concimi organici migliori per la concimazione dell'orto è il letame bovino, stagionato di almeno un anno, ha una composizione biologica ideale per sfruttare al meglio il terreno, a livello biologico infatti, non contiene molto azoto e quindi non brucia le piante. Oltre al letame bovino si può utilizzare il letame di cavallo, ma se non c'è la possibilità di reperire il letame presso un'azienda agricola, magari amici o vicini, in commercio si può facilmente reperire il letame pallettato. Si tratta di letame bovino che viene essiccato e trasformato in pallet venduti a cubetti anche nei supermercati. Per l'orto sono sufficienti già 2 Kg ogni metro lineare.

  • Attraverso il fai da te è anche possibile dedicarsi al giardinaggio, ovvero a tutte quelle operazioni necessarie per rendere il giardino di casa propria accogliente e bello, così come è possibile effe...
  • carote Spesso, chi si occupa di giardinaggio “fai da te” , decide di coltivare, piuttosto che le varie piante ornamentali, un vero e proprio orticello. Questa scelta può essere motivata da molti fattori, spe...
  • zucca La zucca è una pianta propria dell' America centrale, anche se i semi più antichi sono stati ritrovati in Messico, e risalgono al 7000 circa a.C. E' stata importata in occidente subito dopo la scopert...
  • Alcune note Mettere a punto il progetto di un orto rappresenta qualcosa di molto interessante e, allo stesso tempo, qualcosa di molto positivo e assolutamente fattibile per una porzione sempre crescente di italia...

EARTHWAY 2050P - SPARGICONCIME ROTATIVO SEMI PROFESSIONALE CAP. 31 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 175€


I concimi granulari

Tra i prodotti innovativi per la concimazione dell'orto, si possono reperire sul mercato diverse composizioni di concimi granulari, adatti anche per le piante da frutta. Questi prodotti contengono elementi nutritivi come l'azoto, il magnesio, il fosforo e il potassio, in soluzioni solubili. Distribuendo il concime in maniera uniforme, gli elementi nutritivi si sciolgono facilmente con l'umidità dell'aria, oppure si può seguire con una leggera innaffiatura dopo la concimazione. Esistono sul mercato concimi granulari che si possono distribuire anche a solco. In questo caso, l'area da concimare può essere scavata anche a mano ad una profondità non superiore ai 30 cm. Questo tipo di concime è utilizzato per chi ha un piccolo orto in vaso e sopratutto nelle ampie coltivazioni di orto, o nelle serre, dove la formula granulare si presta ad una migliore copertura, sopratutto su ampi terreni e quando si deve nutrire un terreno che non è stato curato negli ultimi anni. Il periodo adatto per questo tipo di concimazione è l'autunno inoltrato o le prime settimane dell'inverno.


Come concimare l'orto

Come concimare l'ortoPer chi vuole iniziare a creare il proprio orto, la concimazione rappresenta il primo intervento importante nel terreno, un'operazione che viene definita intervento d'impianto, una concimazione d'insieme. Occorre oltre al concime, qualche utensile da giardino, per piccoli appezzamenti non servono strumenti meccanici, ma sono sufficienti una buona vanga e un rastrello. La prima operazione da compiere è la frantumazione del terreno, si creano delle buche, ad una distanza di circa 40 cm l'una dall'altra, oppure si divide il terreno in zolle, dipende da quanto spazio abbiamo a disposizione. Immaginando di suddividere il nostro orto in diverse zone, si procede a riempire le buche di concime, nel caso di letame si può coprire abbondantemente il terreno con il rastrello. Questa procedura è consigliata dopo ogni ciclo di produzione, ad esempio in autunno, ed è molto utile al terreno che riesce cosi ad assimilare tutti i nutrienti durante il periodo di riposo vegetativo. L'intervento d'impianto è inoltre un'ottima cura contro le radici delle piante che risultano ancora presenti. Dopo la concimazione il terreno riposa in attesa delle piante che saranno poi interrate durante il periodo della semina. Se la concimazione è stata sufficiente non si dovrà integrare il nutrimento, sia esso organico o chimico, durante l'irrigazione. Se durante la coltivazione nel nostro orto non c'è una crescita ottimale si può eseguire una concimazione di arricchimento. Questa concimazione, può avvenire quando il terreno è già in produzione, il consiglio è quello di eseguirla subito dopo la semina, in primavera ad esempio. Durante la concimazione di arricchimento si distribuisce in genere azoto, ad esempio se stiamo coltivando dei legumi, distribuendo il concime nelle zone dove serve e irrigando l'intera coltivazione. Per questo tipo di concimazione esistono soluzioni solubili specifiche che si possono aggiungere al terreno insieme all'acqua.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO