Coltivazione ribes

Coltivazione ribes

Il ribes è un frutto di forma tondeggiante, molto piccolo, che viene coltivato in diverse zone dell’Europa. Esistono diverse varietà dello stesso frutto, che si diversificano in particolare per il colore, rosso, nero o giallo. Il ribes rosso e giallo, viene utilizzato in particolare in cucina, per guarnire i dolci o per decorare le torte; il ribes nero invece, è utilizzato per la preparazione di succhi e di marmellate. La diffusione di questo frutto, è stata promulgata dalle sue numerose qualità: il ribes favorisce la circolazione sanguigna e favorisce inoltre l’aumento delle difese immunitarie, poiché contiene vitamina C e flavonoidi. Il ribes è un frutto di montagna, per cui richiede un clima fresco e ventilato. Il terreno ideale per la coltivazione del ribes è leggermente acido: l’acidità può essere calcolata con uno strumento apposito, il piccametro. Il terreno andrà concimato con dei prodotti contenenti azoto e potassio, affinchè il terreno diventi più fertile e maggiormente produttivo. Per la coltivazione del ribes, è preferibile utilizzare direttamente le talee piuttosto che i semi: nel terreno andrà scavata una buca profonda il doppio dell’altezza della pianta stessa, all’interno della quale verrà piantata la talea. Il terreno dovrà essere perfettamente irrigato, evitando i ristagni. Solitamente il periodo in cui inizia la coltivazione del ribes, coincide con l’estate, affinchè si possa avere la fioritura a primavera. Se vengono acquistate le piantine di ribes, da piantare in un orto, queste dovranno essere disposte all’interno dello stesso, con dei tutori, sui quali la pianta si potrà arrampicare. Il ribes, va potato con appositi strumenti, che dovranno essere ben affilati e disinfettati, cosi da favorire un taglio netto, che non provochi ferite di alcun tipo. L’irrigazione della pianta, deve essere effettuata con una certa regolarità, ma la quantità di acqua non deve essere copiosa, poiché il ribes, non sopporta i ristagni. Proprio questi ultimi tendono a causare l’insorgere di malattie causate dalle muffe, che a loro volta sono causate dall’acqua in eccesso. Oltre alla misurazione dell’acqua, bisognerà smuovere il terreno, cosi da favorire l’assorbimento dell’acqua. Il ribes è un tipo di pianta che tende ad attirare insetti che possono danneggiarne la crescita, rodendo la pianta stessa; un esempio sono le cocciniglie, e altre tipologie di insetti che potrebbero bloccare la crescita della pianta. La soluzione è l’acquisto di uno specifico prodotto insetticida, da utilizzare con regolarità.
Coltivazione ribes

ALTEA CONCIME ORGANICO NATURALE A LENTA CESSIONE SPECIFICO PER LA COLTIVAZIONE DEI FRUTTI DI BOSCO IN CONFEZIONE DA 1,5 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,75€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO