Coltivare cetrioli

Coltivazione cetrioli

Per prosperare, il cetriolo ha bisogno di un clima caldo, con temperature che non scendano al di sotto dei sette gradi centigradi. Ha anche bisogno di molta acqua, che dovremo provvedere a fornire con frequenti irrigazioni. Il cetriolo ha bisogno di un terreno che sia ben drenante e che non favorisca il ristagno dell'acqua. Per questo, è bene mescolarlo con della sabbia, per aumentare il drenaggio della terra.

La semina può essere effettuata verso la fine della primavera: alcune settimane prima di quest'operazione, sarà necessario preparare il terreno vangandolo a una profondità di almeno trenta centimetri e concimandolo con del concime organico (particolarmente indicato è lo stallatico) che potrà essere acquistato nei negozi specializzati in articoli da giardinaggio. Si consiglia di mescolare allo stallatico un altro tipo di concime, che viene ricavato dalle ossa degli animali macellati: questo perché le piante di cetriolo hanno bisogno di una grande quantità di fosforo, per crescere bene. Al momento della semina, sarà necessario praticare delle buche profonde una ventina di centimetri, poste a una distanza di circa un metro l'una dall'altra. In ogni buca si sistemerà delle stallatico, sul quale verranno adagiati alcuni semi di cetriolo: le buche dovranno poi essere coperte dal terriccio, per poi essere annaffiate.

Nel caso in cui non si disponga di un giardino e si abbia poco spazio, è possibile anche coltivare i cetrioli in vaso: è bene munirsi di vasi in terracotta, che favoriscono l'ossigenazione del terreno. Sul fondo del vaso bisogna sistemare della ghiaia o delle palline di argilla espansa, in modo da favorire il drenaggio dell'acqua, e la semina viene effettuata nello stesso modo. Nel caso in cui si scelga di coltivare i cetrioli in vaso, l'utilizzo di sostegni diventa obbligatorio e fondamentale.

coltivare cetrioli

Roleadro 300w Led Piante Spettro Completo Led Coltivazione Lampada per Piante Fiore Di Verdure Serra Idroponica, Led Grow Light Luce Crescita di Grow Box (308 mm * 208 mm * 60mm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79,99€


Pianta cetrioli

coltivazione cetrioli Una volta che i germogli inizieranno a spuntare dal terreno, si può iniziare a diradarli: si tratta di un'operazione fondamentale, in quanto ci permette di eliminare le piante più fragili, che toglierebbero il nutrimento a tutte le altre. In questo modo, le piante rimaste avranno tutto lo spazio di cui hanno bisogno per prosperare.

Se la preparazione del terreno prima della semina è stata fatta a regola d'arte, non c'è bisogno di effettuare altre fertilizzazioni mentre le piante stanno crescendo: l'importante è che i cetrioli siano annaffiati con frequenza, ma senza inzuppare il terreno (per evitare i ristagni d'acqua). Se si desidera fertilizzare ugualmente le piante, è possibile utilizzare un concime liquido disciolto nell'acqua dell'irrigazione, da non utilizzare con troppa frequenza, e solo nel periodo in cui gli ortaggi cominciano a ingrossarsi.


  • Attraverso il fai da te è anche possibile dedicarsi al giardinaggio, ovvero a tutte quelle operazioni necessarie per rendere il giardino di casa propria accogliente e bello, così come è possibile effe...
  • carote Spesso, chi si occupa di giardinaggio “fai da te” , decide di coltivare, piuttosto che le varie piante ornamentali, un vero e proprio orticello. Questa scelta può essere motivata da molti fattori, spe...
  • zucca La zucca è una pianta propria dell' America centrale, anche se i semi più antichi sono stati ritrovati in Messico, e risalgono al 7000 circa a.C. E' stata importata in occidente subito dopo la scopert...
  • Alcune note Mettere a punto il progetto di un orto rappresenta qualcosa di molto interessante e, allo stesso tempo, qualcosa di molto positivo e assolutamente fattibile per una porzione sempre crescente di italia...

AeroGrow - Miracle-Gro AeroGarden - 806528-0201, Kit per coltivazione di semi, 6 baccelli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,49€


Coltivare cetrioli

coltivazione cetrioli Un'operazione fondamentale nella coltivazione dei cetrioli, che non deve essere tralasciata, è la potatura, che viene chiamata "cimatura": quando le piante di cetriolo iniziano a svilupparsi, è necessario tagliare i rametti dopo la quarta foglia. In questo modo, si svilupperanno altri rami che daranno vita ai cetrioli. Naturalmente, anche la sarchiatura si rivela necessaria: con quest'operazione si vanno a eliminare, con l'aiuto di un rastrello apposito, le erbe infestanti che crescono accanto ai cetrioli, e che potrebbero sottrarre elementi nutritivi e farsi veicolo di funghi e parassiti. Accanto alle piante di cetriolo, man mano che crescono, è possibile piantare dei sostegni (delle semplici canne serviranno bene allo scopo) in modo che le piante possano sostenere il proprio peso.


Cetriolo raccolta

cetrioli I cetrioli saranno pronti per la raccolta all'incirca tre mesi dopo la semina, e il periodo in cui è possibile raccogliere gli ortaggi dura all'incirca due mesi. È facile riconoscere il momento adatto per raccogliere i cetrioli, in quanto la loro buccia diventa del caratteristico colore verde scuro. È necessario non lasciar passare troppo tempo prima di raccogliere i cetrioli: altrimenti diventeranno gialli, segno che sono ormai troppo maturi. Non saranno più adatti per essere consumati, in quanto presenteranno al loro interno una grande quantità di semi. Allo stesso tempo, è sconsigliato raccoglierli prima che siano arrivati al giusto momento della maturazione, perché assumeranno un gusto amaro.


Malattie cetriolo

cetrioli I cetrioli sono molto sensibili ai ristagni d'acqua, che portano le radici a marcire. Bisogna dunque stare molto attenti alle annaffiature, facendo in modo di non creare le pozze d'acqua che si rivelerebbero dannose per le piante. Ma questi ortaggi sono attaccabili anche da altre minacce: è infatti necessario munirsi di antiparassitari per contrastare gli afidi e gli altri insetti. I cetrioli sono anche attaccabili dalla cosiddetta "maculatura": la si riconosce perché il colore brillante della pianta si trasforma in un verde sbiadito. Bisogna intervenire ai primi segni della malattia, spalmando su tutta la lunghezza della pianta un apposito prodotto, per evitare che il cetriolo marcisca.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO