Bonsai melograno

BONSAI MELOGRANO

Il Bonsai Melograno fa parte della famiglia punicaceae ed è originario della Persia e del Mediterraneo, è una pianta dal portamento eretto e ramificato, con il tronco attorcigliato, la corteccia nel Bonsai giovane è rossiccia e liscia, invece quella adulta è di colore grigio-marrone e screpolata. Le foglie piccole sono lanceolate, lisce e leggermente ondulate sui bordi, lucenti, opposte tra loro, ottuse e di un verde brillante, cambiano colore diventando di un giallo dorato prima di cadere nel tardo autunno e possono essere solitarie o in grappolo di due o tre. I fiori composti da cinque a otto petali sono arancioni e appariscenti sul fogliame chiaro, solitari e sessili, hanno un ovario infero situato sotto il calice fuso, carnoso e campanulato di colore rosso vermiglio, con numerosi stami dalle antere gialle. I frutti si presentano tondi, grandi, coriacei e pieni di semi, inizialmente di un colore verde, che in fase di maturazione cambiano da giallo a rosso corallo con sfumature scarlatte. I semi rosei e lucidi sono situati all'interno del frutto divisi in tre logge e sono commestibili. Considerando la grandezza dei frutti è opportuno non lasciare più di due frutti su ogni ramo per evitare che il peso lo spezzi . Il Bonsai Melograno preferisce zone soleggiate e luminose, con temperature calde in tutto l'arco dell'anno, pertanto è consigliabile proteggerlo durante la stagione invernale da eventuali gelate per non danneggiare l'apparato radicale. Le innaffiature devono essere regolari in tutto il corso dell'anno, tenendo conto che durante la stagione estiva deve essere innaffiato tutti i giorni, preferibilmente nelle prime ore del mattino oppure la sera, invece nella stagione intermedia due volte alla settimana e per finire in quella invernale due volte al mese. Prima di innaffiare si consiglia di verificare che sul terreno non ci siano i segni della precedente innaffiatura. Questa tecnica deve essere eseguita molto lentamente per dare tempo alla pianta di assorbire tutta l'acqua.

bonsai melograno

BONSAI MELOGRANO h.58 - Punica granatum

Prezzo: in offerta su Amazon a: 3800€


CONCIMAZIONE

Nel Bonsai Melograno la concimazione è un'operazione importante per garantirgli un continuo nutrimento in quanto situata in vaso con poco terriccio. Deve essere eseguita ogni mese durante la stagione vegetativa, che va da marzo a settembre, con esclusione della stagione calda tra metà luglio e metà agosto e nel periodo di fioritura. E' preferibile utilizzare concime liquido aggiunto all'acqua di innaffiatura anche se quello in polvere viene assorbito più lentamente. Si consiglia di bagnare la pianta prima della concimazione.

  • bonsai Occuparsi di giardinaggio è un' attività che richiede impegno e pazienza, ma che riesce a dare anche molto, come la possibilità di stare tra la natura, di respirare aria pulita, di crearsi un piccolo ...
  • Alcune note Nell’ambito delle frequenti e classiche riflessioni più o meno strettamente collegate al mondo della botanica da sempre un certo fascino e una discreta dose di interesse è quella che riponiamo nei con...
  • Alcune note Nell’ambito delle nostre classiche discussioni in tema di botanica da sempre un certo fascino e una discreta dose di interesse è quella che riponiamo nei confronti dei bonsai. Ovviamente, in maniera i...
  • bonsai ligustrum Il fai da te comprende occupazioni in tantissimi campi, da quello edile a quello della bigiotteria, fino al giardinaggio. Si tratta di operazioni semplici, ma molto utili, che tutti possono portare av...

100 semi di melo nano albero bonsai mela semi MINI frutta per piantare giardino di casa mandano grandi semi di fragola come regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


POTATURA FILI E TIRANTI

bonsai melogranoPer correggere la struttura del Bonsai Melograno si deve eseguire la potatura di formazione sui rami più consistenti preferibilmente nel periodo prima dell'inizio della ripresa vegetativa, tra fine inverno e inizio primavera, evitando di tagliare i rametti corti e spinosi. Durante tutta la stagione vegetativa si può intervenire con la potatura di mantenimento, per l'eliminazione di rami secchi, malati o spezzati e cimare i germogli che hanno già 6-7 foglie, lasciandone 3 o 4.

La potatura dei rami deve essere eseguita con cesoie diverse in base alla grandezza del ramo e le foglie con forbici per Bonsai, ben affilate e disinfettate.Le ferite devono essere medicate con pasta cicatrizzante o mastice, che oltre a velocizzare la loro cicatrizzazione, farà da barriera contro l'attacco di parassiti animali e vegetali.

Gli interventi con fili o tiranti devono essere eseguiti sui rami giovani, non ancora lignificati in quanto più flessibili ed elastici, ma comunque delicati, per correggere il portamento del Bonsai. I fili di rame sono rivestiti da una guaina di gomma per non danneggiare il tronco e i rami nei punti di contatto. I tiranti utilizzati per abbassare i rami possono essere fissati al vaso. E' preferibile eseguire questa tecnica durante il periodo vegetativo.


RINVASO

bonsai melogranoNel Bonsai Melograno il rinvaso deve essere eseguito tutti gli anni se la pianta è giovane per farla crescere velocemente, invece quando è già adulta essendo una pianta con un vigoroso apparato radicale si consiglia di rinvasarla almeno ogni due o tre anni. E' importante eseguire questa operazione in primavera inoltrata, quando le gemme cominciano ad attivarsi. Il rinvaso deve essere eseguito con la sostituzione del vaso se necessario in base alla grandezza del Bonsai, riduzione della massa radicale legnosa con forbici affilate per favorire la crescita di quelle capillari e per finire sostituzione del terriccio ormai privo di nutrimento con un substrato non acido e molto drenante, costituito dal 50% di terriccio universale, il 25% di argilla e il restante 25% di sabbia grossolana oppure per 85% di akadama e il 15% di terriccio di foglie, per evitare ristagni d'acqua che potrebbero creare marciume e danneggiare l'apparato radicale. Prima della sistemazione del terriccio è preferibile inserire una griglia o del pietrisco all'interno del vaso sui buchi di drenaggio, per evitare che in fase di innaffiatura l'acqua trascini via parte del terriccio.


Bonsai melograno: PARASSITI

Per prevenire gli attacchi di parassiti animali come il ragnetto rosso, mosca bianca, afidi e cocciniglie utilizzare degli insetticidi solo nel periodo di riposo vegetativo nella stagione invernale per non rischiare l'impedimento di impollinazione naturale e i fungicidi per le malattie come i funghi, mal bianco, ticchiolatura e ruggini.


  • bonsai melograno L’albero bonsai di cui parliamo in questa scheda è particolarmente apprezzato dai bonsaisti, sia per la sua resa esteti
    visita : bonsai melograno

COMMENTI SULL' ARTICOLO