Bonsai abete

BONSAI ABETE

Il Bonsai abete è una conifera sempre verde, è presente in tutti i continenti e si riconosce subito per la sua forma conica piramidale e per le foglie a forma di aghi, da un colore che varia da verde lucido a grigio fino ad arrivare ad un glauco azzurro, posizionate a doppio pettine.Gli aghi sono corti e radi, i rami partono fin dal basso e sono opposti sul medesimo piano. I coni fruttiferi sono allungati ed eretti sopra i rami. Lasciano cadere semi e squame munite di una linguetta sporgente e il torso così spogliato rimane sul ramo. Il fusto ha un colore che va dal grigio argento fino al marrone scuro con la presenza di bolle di resina. Non necessita di molte cure, il più amato è il Bonsai Abete Rosso, chiamato così per il colore rossastro dei suoi germogli.

Il Bonsai abete è una pianta da esterno, da posizionare in zone soleggiate e ben illuminate, riesce a vivere anche in situazioni climatiche molto rigide o troppo calde e se è già adulto non ha bisogno di alcuna protezione. Le innaffiature devono essere moderate durante tutto l'anno con una frequenza in base alle condizioni climatiche, se il terreno è asciutto e non ci sono segni della precedente innaffiatura o di pioggia allora potrà essere bagnato. Si consiglia di aspettare qualche minuto tra la prima innaffiatura e la successiva per dare tempo al terreno di assorbire tutta l'acqua che gli necessita. Evitare di bagnarlo in caso di caldo eccessivo o gelate. In estate utilizzare le ore del mattino o della sera per irrorarlo invece in inverno quelle più calde della giornata.

BONSAI ABETE

100% di semi Vero Sacro giapponese Cedar Professional Service Pack 20 Pz Semillas piante bonsai di abete, giardini domestici,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


LA FERTILIZZAZIONE

Durante il periodo di più intensa vegetazione che va dall'inizio della primavera fino alla prima parte della stagione autunnale, il Bonsai abete ha bisogno di essere fertilizzato almeno una volta al mese, in quanto essendoci poco terreno nel vaso che ospita la massa radicale i nutrimenti devono essere periodicamente nutriti. Come fertilizzante si può utilizzare del concime diluito in acqua in forma liquida molto più pratico oppure in polvere che viene assorbito più lentamente, in questo caso utilizzarlo in mesi alterni. Si consiglia prima di concimare di innaffiare il Bonsai, nei mesi più caldi come luglio e agosto è opportuno sospendere la concimazione lasciandolo in uno stato di riposo vegetativo.

    20Seeds / bag coreano Abete, Abies koreana fiore di semi di bonsai impianto fai da te giardino di casa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


    IL RINVASO

    bonsai abete Il rinvaso del Bonsai abete è una tecnica utilizzata per la sostituzione del vaso e del substrato, si interviene sulle radici ridimensionando quelle particolarmente legnose e grandi, in modo da creare spazio per una maggiore quantità di terriccio e per le radici capillari.

    La scelta del vaso deve essere molto precisa sia per la forma, per le dimensioni che per il materiale. Il vaso oltre a essere funzionale deve essere in grado di esaltare la bellezza della pianta. Il terriccio deve contenere prevalentemente sabbia, rispetto alla torba e all'argilla, in quanto il Bonsai abete predilige un terriccio con alto potere drenante e che non dia problemi di ristagno e di conseguente marciume. L'ideale è creare un substrato formato da 2/3 di terriccio universale e 1/3 da sabbia.

    La tecnica di rinvaso deve essere eseguita in un determinato periodo dell'anno, preferibilmente o in autunno inoltrato o all'inizio della primavera, cioè nel periodo di riposo vegetativo e deve diminuire man mano che il Bonsai diventa adulto.


    Bonsai abete: LA POTATURA E PULIZIA

    potatura bonsai La potatura di formazione deve essere eseguita alla fine del periodo di riposo vegetativo, in prossimità della fine della stagione invernale. Durante l'anno è possibile eseguire degli interventi di mantenimento, provvedendo ad eliminare qualche ramo secco, malato, spezzato o dalla linea irregolare. Gli interventi di potatura devono essere eseguiti con attrezzi particolari come le forbici da radici, per le foglie e le cesoie per i rami per evitare di danneggiare la pianta. Devono essere ben affilate per assicurare tagli netti senza sfrangiare e le ferite più grandi devono essere medicate con del mastice cicatrizzante che garantisce anche una solida barriera contro parassiti animali e vegetali.

    Per il portamento della pianta alcune volte può essere utile eseguire degli interventi correttivi con dei tiranti e pesi, tutori o quant'altro in modo da correggere la postura del tronco e dei rami. Prima di eseguire questa operazione molto delicata, sarebbe opportuno innaffiare il Bonsai per far diventare i rami più flessibili in modo da non spezzarli, si consiglia di eseguirla con molta calma. Il momento migliore per eseguirla è durante la stagione vegetativa dove i rami più giovani sono più flessibili. I tutori devono essere lasciati per diversi mesi, per evitare che i rami non tornino nella posizione originaria una volta tolti.

    Il Bonsai abete può essere attaccato dai parassiti animali come cocciniglia e ragno rosso o dai parassiti naturali come il cancro anche se raramente. Per evitarlo è consigliabile l'utilizzo di insetticidi e anticrittogamici da utilizzare nel periodo vegetativo.

    Per eliminare le cocciniglia bisogna rimuoverle manualmente aiutandosi con una soluzione di olio di pino da spruzzare sul fogliame e infine spazzolare le incrostazioni presenti sui rami con uno spazzolino.


    Guarda il Video
    • bonsai abete L’abete è una conifera sempreverde molto diffusa nelle foreste dell’emisfero settentrionale e spesso utilizzata come alb
      visita : bonsai abete

    COMMENTI SULL' ARTICOLO