dimensioni travi acciaio

dimensioni travi acciaio: Le dimensioni delle varie tipologie di travi in acciaio

travi in acciaio

La definizione di trave è " elemento strutturale con una dimensione predominante, atto a trasferire una sollecitazione tendenzialmente trasversale al proprio asse geometrico lungo tale asse, dalle sezioni investite dal carico fino ai vincoli, che garantiscono l'equilibrio esterno della trave assicurandola al contesto circostante ".

Le travi che si possono classifica secondo questa definizione possono essere di vari materiali, dal legno all’acciaio al cemento armato. Nel caso in cui una trave faccia parte di un sistema di travi vincolate tra loro ed al suolo si parla di un telaio.

Tipologie e dimensioni delle travi in acciaio

Le travi in acciaio hanno diverse tipologie e dimensioni, caratterizzate ciascuna dalla forma della sezione della trave stessa. La forma della sezione della trave che si può acquistare in commercio, può dunque essere piena, cava, o profilata, come è nella maggior parte dei casi. Alcune travi, per lavori particolari possono essere anche formate dall’accoppiamento, eseguito in officina di componenti di diverse tipologie. Le forme più comuni, ad I, T, L, C, H, richiamano le lettere dell’alfabeto che ricordano.

Le travi denominate " a doppio T ", sono le INP ( I profilo normale ), IPE ( I profilo europeo ) ed HE ( H europea ), che ha tre sottocategorie HEA, HEB ed HEM. Le travi INP e IPE sono comunemente denominate ad ali strette, mentre le travi del gruppo HE sono denominate ad ali larghe.

Queste travi differiscono tra loro per le dimensioni, sia dell’altezza che della larghezza e per gli spessori sia dello stelo che delle ali.

La loro classificazione avviene in base all’altezza, ad esempio una trave IPE 100 avrà una altezza di 100 mm. Ad ogni altezza corrisponde una larghezza determinata. In questi tipi di travi la maggior parte del materiale è posizionato nelle ali e questo aumenta la loro resistenza in particolare alla flessione.

Il range di altezze disponibili in commercio varia a seconda delle tipologie, ad esempio per le travi INP va da 80 a 500 mm, mentre le IPE partono sempre da 80 mm ma raggiungono anche i 600 mm.

Per quanto riguarda le travi del gruppo HE le altezza partono da 100 ed arrivano fino a 600 mm, e la loro differenza si nota negli spessori di stelo ed ali e quindi nel diverso coefficiente di resistenza. La serie HEA si dice anche serie leggera, mentre la serie HEM, serie pesante. Per quanto riguarda la larghezza, varia fino a raggiungere una larghezza massima di 300 mm a partire dalle travi He 300 fino all’altezza massima. Per dimensioni maggiori le serie proseguono con le tipologie HAS, HSL ed HSE, e sono previste anche due serie speciali, la HSD che ha ali di dimensioni diverse tra loro e la HSU che supera i 1000 mm di altezza.

L’ utilizzo di queste travi nei telai, avviene nella maggioranza dei casi nella posizione verticale che offre un maggiore modulo di resistenza, ma in casi di ingombri particolari si usano anche nella posizione orizzontale.

Per quanto riguarda la travi a C, sono usate in massima parte per la realizzazione di strutture secondarie, quali ballatoi e scale, e come intermedi nelle strutture più complesse. Il range di dimensioni per i ferri a C parte da 300 mm di altezza ed arriva fino a 300 mm. Le più semplici sono quelle con il profilo ad L od a T.

Per quanto riguarda il profilo ad L si possono avere con lati uguali, ad esempio 40 x 40 mm o diseguali, tipo 70 x 50 mm, ed ognuna di queste dimensioni è abbinata ad uno spessore delle ali. Lo spessore più comune è quello di 1/10 della misura del lato, ad esempio per la dimensione 40 x 40 si utilizza lo spessore 4, ma si possono avere spessori maggiori o minori ed in questo caso si chiamano alleggeriti o rinforzati.

Materiali delle travi in acciaio.

Il materiale delle travi è normalmente l’acciaio al carbonio, ma possono essere realizzate anche nelle varie tipologie di acciaio inox ( AISI 304, AISI 316 ), che offrono minore resistenza meccanica rispetto all’acciaio al carbonio, ma maggiore resistenza agli agenti ambientali ed atmosferici e sono quindi impiegati nelle costruzioni realizzate in ambienti più inquinati o che presentano presenza di acidi.

Come si realizzano le travi in acciaio

Le travi in acciaio sono normalmente realizzate per laminazione, la barra di acciaio preformata, passa attraverso una macchina, detta laminatoio, che le fornisce il profilo richiesto. All’uscita dal laminatoio, di regola le barre di dimensioni più piccole sono poi tagliate a 6 metri di lunghezza, mentre le più grandi a 12 metri. In casi particolari, quando necessitano caratteristiche di resistenza, o dimensioni non riscontrabili nelle travi laminate, le travi in acciaio possono essere costruite tramite la saldatura tra loro dei vari componenti.

travi in acciaio

poster carta da 1 pezzi – Eating Above Manhattan – Brooklyn USA America America U.S.A. Manhatten Skyscraper grattacielo Acciaio Arbeiter Travi in Acciaio Girder New York – dimensioni 115 x 175 cm, foto carta da parati, immagine, Porta carta da parati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,7€


  • travi in acciaio I solai sono delle strutture orizzontali che fungono da divisori tra i differenti piani di un palazzo; inoltre, hanno fu
    visita : travi in acciaio

COMMENTI SULL' ARTICOLO