Tegole in plastica

I vantaggi delle tegole in plastica

Esistono in commercio una grandissima varietà di tegole utilizzate per la copertura dei tetti e, nel corso degli anni, ne sono state commercializzate tantissime. Tra quelle più diffuse ci sono le tegole di legno, che si usano nelle abitazioni di campagna, ma anche quelle di cemento, marmo e altri materiali come il laterizio e l'ardesia. Ma perché utilizzare le tegole in plastica e preferirle a quelle di cemento, per esempio? Innanzitutto per la loro incredibile leggerezza che, in talune circostanze, rappresenta un ingente risparmio energetico ma anche economico. Un altro aspetto che rende le tegole in plastica una scelta da fare è la loro resistenza agli agenti atmosferici, come vento e pioggia e, soprattutto, che non necessitano di manutenzione. Una volta che avrete realizzato la posatura (cioè la tecnica su come si poggiano le tegole su un tetto) potrete cambiarle mettendo le nuove tegole sopra quelle vecchie, risparmiando notevolmente in termini di fatica.
tegole in plastica

Lastra Coppo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 70,2€


Dove trovarle

tegole in plastica Le tegole in plastica si possono acquistare facilmente in commercio, e potrete trovarle in varie colorazioni, sia nei negozi specializzati in materiali edili, ma anche su internet è possibile ordinare online le confezioni necessarie per i vostri lavori. Bisogna ricordare che una confezione di tegole in plastica da dieci pezzi può costare sui venti euro.

    ONDULINE ONDUVILLA TEGOLA 500x1000 VERDE SFUMATO conf.4,65 mq

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,41€


    Le varie tecniche di postatura

    tecniche di postaturaCome abbiamo visto le tegole in plastica sono molto convenienti per realizzare un lavoro di copertura, in termini di qualità, lavorazione e convenienza prezzo. Ora continuiamo la nostra guida elencando i modi e le varie tecniche per eseguire, con le nostre stesse mani, la posatura sul tetto di casa. Prima di cominciare, un consiglio: state attenti e utilizzate tutte le forme di precauzione quando salite sul vostro tetto, usando magari un elmetto protettivo e una corda con cui fissarvi a un sostegno stabile in caso di caduta oppure costruite un'impalcatura. Per lavorare nel migliore dei modi evitate giornate con forte vento o piovigginose, e scegliete la classica giornata di sole. Ora, la prima operazione da fare, è quella di controllare bene che la struttura portante del tetto sia salda e intervenire laddove ci fossero crepe e altri inconvenienti. Quando il tetto è pronto, cominciamo a posare, usando dei chiodi a punta larga i pannelli di compensato e i rispettivi listelli, fissandoli bene sul vostro tetto. Con questi elementi avrete una superficie liscia ma dotata di una sovrastruttura ideale per rappresentare la base su cui poggerete le tegole in plastica. Ora è possibile procedere nei seguenti modi: in perpendicolare, cioè partendo dal basso e arrivando in cima alla linea del colmo (la parte alta del tetto), oppure in orizzontale seguendo la linea della grondaia e proseguendo verso il basso. Regolatevi secondo il tipo di tetto che avete e cominciamo a fissare le tegole.