Isolare il sottotetto

Isolare il sottotetto non utilizzabile

Isolare il sottotetto significa proteggere l’abitazione dal gelo invernale, dalla calura estiva, dall’umidità e da altri agenti atmosferici che provocano inconvenienti di tipo strutturale (muffe, aloni sui muri eccetera). La protezione dalle muffe, tra l'altro, è un vantaggio anche per la salute. Questo genere d’intervento deve essere eseguito da personale altamente qualificato il quale provvede all’analisi dello stato della struttura, il tipo di materiali da utilizzare e come risolvere il problema. Se il sottotetto non è utilizzabile e quindi presenta alcune falde e allo stesso tempo l’edificio non è impiegato come abitazione o semplice deposito, si può intervenire direttamente sulla pavimentazione. In linea generale è possibile utilizzare della fibra di cellulosa che funge da isolante termico e acustico, antiparassitario e con proprietà ignifughe. In alternativa si può usare la lava di vetro o di roccia, degli ottimi fogli d’isolanti.

isolamento sottotetto

Alufix - Scala retrattile Concertina, 2,45-2,73 m, 10 gradini

Prezzo: in offerta su Amazon a: 169,08€


Isolare il sottotetto utilizzabile

isolamento del sottotetto con schiuma Isolare un sottotetto utilizzabile significa intervenire in un’infrastruttura utilizzata come deposito, cioè priva di stanze o altri elementi che altrimenti la definirebbero abitazione vera e propria. In questa fattispecie piuttosto che la lana minerale di vetro o roccia è conveniente impiegare un materiale certamente più resistente: il polistirene espanso o EPS. Successivamente alla posa del materiale si potrà procedere con la realizzazione della copertura. In alternativa si può utilizzare il poliuretano espanso, altro non è che una sorta di schiuma spruzzata sulla zona interessata mediante ugelli. Prima di procedere con questo tipo d’intervento è necessario constatare l’assenza di dislivelli o fessure. In tal caso procedere con la risoluzione di questi problemi strutturali prima di usare il poliuretano espanso. In questo tipo di edificio non è necessario un isolamento totale perché sarà privo di riscaldamento, giacché deposito, per cui basterà che non ci siano fori sul tetto che causano la penetrazione di acqua e umidità.


  • guaina ardesiata stesura Attraverso il fai da te è possibile svolgere moltissime attività, di qualsiasi tipo: sotto il nome di bricolage le attività per il giardinaggio, per la creazione di piccoli bijou di bigiotteria, la cu...
  • isolamento Una delle varie operazioni che è possibile imparare a compiere grazie al fai ad te è quella di isolare determinati ambienti da altri, effettuando quella che comunemente viene chiamata "coibentazione"....
  • L’ isolamento acustico nasce come una soluzione per tutti coloro che vivono in città e che molto spesso devono sorbirsi i rumori caotici di quest’ ultima, o per chi vive in un condominio, e deve senti...
  • L’ isolamento termico, anche chiamato coibentazione termica, è un sistema che serve per “isolare”, appunto, una struttura dall’ esterno per quanto riguarda la temperatura. Principalmente, si parla di ...

Securit - Gancio palo cromo per finestre, porte, lucernari sottotetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,57€


Isolare il sottotetto abitabile

come isolare il sottotetto Isolare il sottotetto abitabile significa evitare la formazione di un ponte termico che porta alla dispersione del calore durante i mesi invernale e dell’aria fresca durante le stagioni più calde dell’anno. In presenza di un sottotetto da isolare il personale qualificato procede al posizionamento di materiale isolante tra le travi e a una chiusura delle stesse con del cartongesso, infine conclude con intonacare tutta la zona interessata. Per quanto riguarda la scelta dei materiali isolanti, in linea generale si utilizza la lana di vetro o di roccia o la fibra di cellulosa. Quest’ultima, per evitare che sia danneggiata dalla condensa può essere protetta mediante l’installazione di una barriera fissata con delle graffe. Oltre a questi materiali, secondo il tipo d’intervento da attuare si può utilizzare la fibra di cellulosa, il polistirene, i pannelli in sughero e altri materiali isolanti.


Vantaggi e svantaggi isolamento

esempio di isolamento sottotetto Isolare il sottotetto può avere dei pro ma anche dei contro. I vantaggi sono dati da un risparmio energetico sia in estate e sia in inverno, un incremento del valore della casa perché cambia la riqualificazione energetica dell’abitazione e inoltre diminuiscono le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Gli svantaggi possono essere definiti come una conseguenza di un’errata analisi dello stato del sottotetto. Se si isola il sottotetto di una casa umida dove le pareti assorbono l’acqua dal terreno, la condensa permane all’interno dell’abitazione apportando seri danni strutturali ma anche alla salute degli abitanti. Se le fibre di cellulosa non sono state trattate a sufficienza possono ammuffire. Se la lana di vetro o di roccia non è sistemata creando il giusto spessore col tempo si ritira e la sua funzione isolante svanisce. Se il polistirolo non si sistema nella giusta maniera, può aumentare l’umidità anziché diminuirla. Per tutti questi motivi prima di effettuare qualsiasi intervento occorre affidarsi a personale altamente qualificato.




COMMENTI SULL' ARTICOLO