Verniciatura alluminio

La verniciatura dell'alluminio

Essendo una lega, l'alluminio nel tempo va in contro a processi di deterioramento e quindi è possibile che dopo la verniciatura alluminio si possano verificare dei problemi, come increspature o rialzamenti della vernice. Per tale ragione se si intende lavorare su questo materiale in maniera non professionale è sempre meglio farlo con lo scopo di prolungare la vita dell'oggetto interessato, senza cercare a tutti i costi la perfezione assoluta.

E' bene sapere in anticipo che questo tipo di materiale non si presta bene al processo di applicazione della vernice ed è importante scegliere con attenzione il tipo di pittura da utilizzare, sarebbe preferibile impiegare una vernice acrilica bicomponente che garantisce un'ottima tenuta.

verniciatura dell'alluminio

Varo POW AIR0106 - Pistola per verniciatura con serbatoio in alluminio da 750 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,34€


Verniciare alluminio

verniciare alluminio Per cominciare, è bene precisare che esistono due diversi tipi di procedura per questo materiale a seconda che ci troviamo di fronte ad alluminio verniciato o anodizzato. Fondamentale in entrambi i casi è il luogo in cui si andrà a verniciare l' oggetto perché il locale ideale deve essere arieggiato, senza polvere e non ventilato.

Procurarsi dei guanti e avere cura di non avvicinarsi troppo alla superficie durante la colorazione perché, sebbene i moderni colori siano meno nocivi di quelli prodotti in passato, potrebbero comunque risultare fastidiosi all'olfatto. Bisogna armarsi di molta pazienza, visto che verniciare l'alluminio è una procedura breve abbastanza lunga, ma è piuttosto facile riuscirci con mezzi casalinghi.

  • battiscopa alluminio Oggi giorno , sempre più spesso, si sceglie di dedicarsi al fai da te nel proprio tempo libero, poiché si considerano i moltissimi vantaggi che questa occupazione comporta. Infatti, attraverso il fai ...
  • termosifone classico I termosifoni sono il mezzo di riscaldamento che, oltre alla stufa e il camino, è un po’ il mezzo “tradizionale”, quello che appunto può essere trovato un po’ in tutte le abitazioni, e che magari è co...
  • L’ alluminio èn metallo duttile color argento, che si estrae dai minerali di bauxite ed è molto resistente all’ ossidazione, oltre ad essere morbido e abbastanza leggero. Esso viene lavorato in proces...
  • I radiatori in ghisa sono da sempre nelle nostre case Nell’ambito della scelta all’impianto di riscaldamento più giusto per la nostra abitazione, o, che sia ben chiaro, anche solo per quanto riguarda la ristrutturazione di una stanza o il rifacimento esc...

Lampione Con Colonna 'Mini Quadrata' Struttura In Pressofusione Di Alluminio. Copri Portalampada Di Alluminio In Tinta. Trattamento Anticorrosivo, Verniciatura A Polveri Epossidiche. Adatta Per Lampade Ad Incandescenza E A Risparmio Energetico. Attacco E2

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,99€


Preparazione alluminio verniciato

Alluminio verniciato Nel caso in cui si sia in presenza di una precedente vernice, è necessario provvedere a sverniciare la superficie interessata mediante degli sverniciatori o dei diluenti alla nitro. Successivamente si procede alla fase di sabbiatura con una pistola ad aria compressa, usando delle microsfere in vetro.

Questo procedimento viene chiamato "pallinatura" ed è un tipo di sabbiatura molto più delicato del solito e serve, oltre a recuperare lo strato superficiale ossidato, anche a rendere la superficie trattata molto più ruvida rispetto a quella d'origine e più impregnabile alle colorazioni successive applicate.

A questo punto la superficie è resa ruvida ed è necessario passare prima della carta vetrata un po' più robusta (meglio se da 400) e effettuare un altro passaggio con della carta vetrata a grana più fine. Ora si può procedere all'utilizzo di un "antisilicone" (uno sgrassatore adatto per eliminare qualsiasi traccia di polvere o residuo) che va passato imbevendo uno straccio con questo prodotto e poi si lascia asciugare la superficie.


Verniciare

vernici alluminio Una volta asciutto, il materiale deve essere trattato con uno strato di "primer", che serve sia da fondo neutro sia da superficie da "appoggio" del colore.

Una volta asciugato il primer, si può procedere alla fase di verniciatura che può essere effettuata con il pennello, ma anche con bombolette a spray o scegliendo un altro tipo di vernice utilizzabile con il compressore.

In questa fase è importante ricordarsi di procedere alla colorazione sempre partendo dall'alto per recuperare facilmente le trace di sbavatura dovuta al colore che scende verso il basso.

Nel caso in cui si voglia dipingere un infisso è consigliabile coprire con della carta di giornale i vetri e definire poi i contorni dei vetri con del comune nastro per carrozzieri. Se poi è possibile, sarebbe preferibile smontare del tutto i vetri in modo da poter verniciare la superficie in tutta tranquillità.

Come protezione alla verniciatura si può stendere un velo di olio di vaselina e farlo asciugare bene, ma non è un'operazione raccomandata nel caso in cui si voglia scrivere sopra la superficie finita o colorarla ulteriormente.

Per ottenere una finitura della superficie brillante e dai toni più profondi si può invece passare una mano finale di smalto a base epossidica o acrilica.


Verniciatura alluminio: Alluminio anodizzato

alluminio colorato L'alluminio anodizzato è un tipo di materiale sottoposto ad un processo di anodizzazione che consiste nella formazione di una specie di pellicola di ossido che protegge la superficie del prodotto, evitandone la corrosione.

Questo trattamento quindi è indispensabile per migliorare la resistenza all'usura, prolungando la vita del materiale stesso. Nel caso di infissi in alluminio anodizzato è consigliabile farli zincare e passare alla verniciatura a fuoco per non incorrere nel tempo al deterioramento del materiale.

Quando si passa la certa vetrata è importante che questa abbia una grana più forte di quella utilizzata per l'alluminio verniciato perché il colore potrebbe non aggrapparsi correttamente alla superficie trattata, con un risultato poco duraturo e di pessima qualità.



COMMENTI SULL' ARTICOLO