tinteggiare la casa

Anche il più inesperto, seguendo qualche semplice accorgimento e scegliendo i materiali e gli strumenti di lavoro giusti, può farlo, e potrà aspirare ad ottenere risultati davvero soddisfacenti. Tutto l’occorrente per tinteggiare le pareti di casa può essere acquistato nei negozi di bricolage, in un colorificio e, perché no, anche sui tanti negozi presenti online. In commercio esistono pitture, pennelli e rulli di qualità e prezzi diversi e, visto che non sempre un prezzo più alto è sinonimo di qualità maggiore, così come non per forza un prezzo basso significa scarsa qualità, sarà utile chiedere qualche consiglio allo stesso negoziante oppure farsi accompagnare da un amico più esperto, che saprà darci le giuste indicazioni. Ma vediamo passo passo tutto quello che c’è da sapere per tinteggiare le pareti di casa.
pitturare casa

COM-FOUR® 160 m² Pellicola di protezione dei pavimenti e mobili per tinteggiare, imbiancare e tappezzare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Strumenti e materiali di lavoro

Per tinteggiare le pareti di casa occorrono rulli e pennelli di misure diverse, pittura, teli di plastica, nastro gommato adesivo, un manico telescopico e una scala. La quantità esatta di pittura da utilizzare è difficile da stabilire, ma si può fare un calcolo approssimativo tenendo conto che, con un chilo di pittura, si possono tinteggiare dai 10 ai 15 metri quadrati di parete. Questa quantità varia sia in base agli strumenti con cui si decide di applicare la pittura alle pareti, sia in base a quanto la pittura viene diluita.


  • vernici lavabili Spesso, soprattutto quando si hanno dei bambini piccoli, è possibile che la pittura utilizzata per le pareti si macchi, cosa che può essere antiestetica e sgradevole alla vista. Nel caso si utilizzi...
  • pitturare casa Quando ci si occupa di fai da te spesso e volentieri si iniziano a compiere dei lavori non solo di piccola taglia, ma anche per determinati ambienti, ovvero si inizia a cimentarsi nei lavori di ediliz...
  • Prima di parlare di quelle che sono le caratteristiche dei serramenti in legno, e di tutte le accortenzeche è bene avere affinchè questi siano ben curati e quindi funzionali, non si può che fare un br...
  • pittura per esterno al quarzo Spesso, quando ci si occupa di fai da te, soprattutto nel campo edile, si può avere la necessità di effettuare lavori di manutenzione riguardanti l’estetica di una casa, di un piccolo edificio o di q...

BLACK+DECKER Speedyroller Rullo Verniciatura

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,61€


Come scegliere i colori

colori Un altro aspetto da curare è la scelta dei colori, che può dipendere da vari fattori. In primo luogo bisognerà guardare l’esposizione della casa: infatti se la casa o una stanza o più stanze sono poco esposte al sole, sarà meglio scegliere tonalità chiare, che non le rendano ancora più buie; invece nelle case e per le stanze molto luminose si possono anche scegliere colori più forti o scuri. I colori chiari e tenui inoltre vanno bene anche per le stanze piccole, perché tendono a farle sembrare più grandi, mentre quelli scuri sono più indicati per le stanze grandi. In genere poi si tende ad abbinare le tinte alla tappezzeria, ai mobili e a tutto ciò che è presente nella stanza e, in questi casi, le tinte neutre come il bianco, il beige e tutte le loro varianti andranno bene in qualsiasi stanza, soprattutto in quelle in cui si passa più tempo mentre, per evitare che alla lunga stanchino, i colori più vivaci e forti potranno essere riservati alle camere da letto e a tutte quelle stanze in cui non si trascorre molto tempo.


Preparare le pareti

Dopo aver tolto quadri, specchi, lampade, placche copri prese e qualsiasi altro oggetto sia appeso alle pareti, queste andranno pulite con un panno umido e, in caso ci siano dei buchi da chiodi o delle crepe, possiamo riempirli utilizzando dello stucco, che andrà applicato e rasato con una spatola. Le pareti così trattate andranno fatte asciugare bene e, intanto, si possono spostare i mobili al centro della stanza e si può stendere un telo di plastica che copra tutto, compreso il pavimento, fissandolo con del nastro gommato adesivo. Lo stesso nastro andrà poi applicato sui battiscopa, intorno alle porte, ai balconi e alle finestre e a tutto ciò che non deve essere tinteggiato.


tinteggiare la casa: Come tinteggiare le pareti

tinteggiare le paretiPrima di applicare la tinta nel colore scelto, per togliere eventuali macchie possiamo passare una o più mani di pittura coprente e, se la parete è in gesso o in un altro materiale morbido, per evitare che assorba troppa pittura possiamo passare anche una mano di pittura di fondo. Dopo aver fatto asciugare bene le pareti, cominciamo a tinteggiarle partendo dagli angoli e dai battiscopa, usando in questo caso un pennello. Invece per le pareti grandi, aiutandoci con la scala o con un manico telescopico per il cielo e le zone alte, utilizzeremo un rullo, cominciando dal soffitto e procedendo poi con il resto della superficie. Il rullo dovrà essere passato prima verticalmente e poi orizzontalmente, così da stendere la pittura in maniera uniforme, e quando lo appoggiamo dovremo posizionarlo dal centro e mai dal bordo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO