la velatura

Di cosa si tratta

Come facilmente intuibile dal nome, l’idea di base della tecnica è quella di applicare, sopra un colore precedentemente già steso in maniera uniforme e ormai asciutto, un ulteriore strato di colore che, però, faccia comunque trasparire e intravedere il livello sottostante. In sostanza si tratta di un gioco di trasparenze, simile a quello che in pittura è alla base della tecnica dell’acquarello, in cui la diversa quantità di acqua può rendere il colore più o meno coprente rispetto agli strati già applicati.

Questa modalità di colorare le pareti ha origini molto antiche, basti pensare che un effetto del genere è stato rinvenuto sulle decorazioni di alcune antiche tombe egizie o, ancora, in opere dei tempi dei Romani. L’apoteosi della velatura, però, arriva nell’epoca rinascimentale, allorché fu utilizzata da artisti come Michelangelo e Raffaello. Lo stesso Leonardo da Vinci ha lasciato uno scritto in cui esponeva la maniera corretta e i vantaggi dell’utilizzo di questa tecnica.

Oggi, certamente, quando si parla di velatura, non si pensa al soffitto della Cappella Sistina, ma, molto più prosaicamente, alle pareti di casa propria. Anche qui, però, il risultato garantito è di sicuro effetto, non solo perché la velatura permette di giocare con le diverse tonalità e gli eventuali disegni lasciati intravedere, ma anche perché consente di conferire al colore una particolare brillantezza, garantita proprio dagli effetti ottici derivanti dalla sovrapposizione dei colori.

velatura

Velatura opaca CEBOSI UNIVERSAL vari colori e formati - LT.1, BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,2€


Attrezzi

velaturaIl punto chiave della riuscita della velatura sono le irregolarità che, nel creare la trasparenza, possono essere inserite ad arte. Per questo vengono utilizzati spesso strumenti che assicurino un tratto irregolare nella stesura del colore, sia utilizzandoli da soli, sia combinandone l’azione. Stracci, spugne sintetiche e naturali, pennelli e spatole sono gli esempi principali dell’attrezzatura che si può adoperare.

Lo straccio, in particolare, è probabilmente il metodo più conosciuto: utilizzando un panno di cotone, lo si appallottola e lo si intinge nel barattolo della pittura, quindi lo si applica sul muro. Siccome il disegno dipende dalle pieghe dello straccio stesso, è consigliato fare una prova su un cartone o un foglio per vedere se le linee sono di proprio gradimento. Una volta deciso, fate attenzione a non modificare la presa sullo straccio per non alterare le pieghe e, di conseguenza, il motivo della decorazione.

Sicuramente è più facile mantenere l’uniformità se si utilizza una spugna (la velatura, in questo caso, prende il nome di spugnatura), che può essere sia naturale (dura più a lungo ed è riutilizzabile per più di una volta) sia sintetica (si deteriora molto più rapidamente). Nel caso dell'utilizzo della spugna, si può procedere come con lo straccio, oppure si può applicare il colore sulla parete e picchettarlo successivamente con la spugna pulita. Questa seconda modalità garantisce una decorazione dai motivi molto più fitti e ravvicinati.

  • vernici lavabili Spesso, soprattutto quando si hanno dei bambini piccoli, è possibile che la pittura utilizzata per le pareti si macchi, cosa che può essere antiestetica e sgradevole alla vista. Nel caso si utilizzi...
  • pitturare casa Quando ci si occupa di fai da te spesso e volentieri si iniziano a compiere dei lavori non solo di piccola taglia, ma anche per determinati ambienti, ovvero si inizia a cimentarsi nei lavori di ediliz...
  • Prima di parlare di quelle che sono le caratteristiche dei serramenti in legno, e di tutte le accortenzeche è bene avere affinchè questi siano ben curati e quindi funzionali, non si può che fare un br...
  • pittura per esterno al quarzo Spesso, quando ci si occupa di fai da te, soprattutto nel campo edile, si può avere la necessità di effettuare lavori di manutenzione riguardanti l’estetica di una casa, di un piccolo edificio o di q...

Velatura per muri. Velatura per pareti.Effetto velato nuvolato su pareti. Velatura decorativa neutra incolore silossanica 1 lt San Marco. Colorabile con qualsiasi colorante universale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


la velatura: Procedura

velaturaIn sé, il processo della velatura non è particolarmente difficile. Il primo step è la preparazione della parete eliminando, utilizzando la carta vetrata, eventuali irregolarità. Una volta pronta, prima di procedere su tutta la superficie, la cosa migliore è testare i colori e gli attrezzi scelti su una piccola porzione.

Questo passaggio può essere utile anche per testare la giusta pressione da imprimere al materiale: l’effetto finale, infatti, dipendendo dalle irregolarità dell’attrezzo che si utilizza, è diretta conseguenza della forza che si esercita, che non solo deve essere della pressione giusta per garantire il risultato desiderato, ma deve anche risultare la più uniforme possibile per dare omogeneità al proprio lavoro. Se durante la prova l’effetto è quello di un muro a chiazze abbastanza nette, probabilmente state dando troppa pressione. Se, viceversa, la sovrapposizione si fatica a vedere, la pressione è troppo poca.

Non mancate, ogni tanto di staccarvi dalla parete e provare a guardare il risultato del lavoro da lontano: questo vi permetterà di avere una visione più completa e un immediato riscontro dell’effetto finale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO