Zona studio in camera, una parete multifunzione

Creare una zona studio in camera

Per creare una zona studio in camera da letto si deve innanzitutto tenere a mente di non cercare di riempire lo spazio a tutti i costi. È meglio scegliere pochi arredi, ma funzionali e di gusto. La zona studio è una soluzione adatta sia per gli adulti che per i ragazzi, in quanto consente sia di studiare senza distrazioni e in maniera tranquilla che di organizzare in maniera razionale tutti i documenti. Decidere di creare una zona studio in camera da letto è un'opzione molto apprezzata e pratica nell'eventualità in cui si abbia una casa di metratura ridotta, tanto da non consentire di adottare uno studio vero e proprio. In questo caso, la soluzione adottata deve essere funzionale e capace di massimizzare e ottimizzare lo spazio che si ha a disposizione della stanza in maniera razionale ed elegante allo stesso tempo. Di conseguenza, la prima cosa da fare è esaminare attentamente la camera da letto e individuare il punto più adatto per allestire la zona studio.
zona studio

GL&G Quadri decorativi Nordic, soggiorno camera da letto telaio combinazione foto parete nera e decorazione parete creativa dipinti di arte bianca,black

Prezzo: in offerta su Amazon a: 126€


Come creare una zona studio in camera: una parete multifunzione

zona studio in camera Si consiglia come soluzione più pratica e razionale di adottare per creare la zona la zona studio in camera una parete multifunzione. Si tratta di progettare all'interno della zona notte una cosiddetta parete office, in maniera da avere a disposizione uno spazio che sia allo stesso tempo multiuso e razionale. Consiste in pratica di ritagliare un piccolo spazio estemporaneo nella stanza da adibire con il minimo ingombro a zona studio, sempre pratica, integrata e completa di tutto. Creare una zona studio in camera con una parete multifunzione è una soluzione che si basa su un arredo multivalente, ergonomico e personalizzato, applicato a una parete della zona notte, in maniera da soddisfare tutte le proprie esigenze. Si consiglia di sfruttare la zona di fronte al letto matrimoniale, di solito arredata con cassettone: infatti, si possono adottare grandi mensole sfalsate in modo che possono interconnettersi creando una specie di gioco geometrico eclettico che faccia da contraltare e cornice al cassettone. Ogni mensola avrà una funzione diversa: ad esempio, una farà dal libreria, un'altra da scrivania.

    PROFILO JOLLY PVC 8X2,5 MARMORIZZATO ROSA CHIARO Confezione da 20PZ

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,82€


    Il ruolo delle mensole

    camera con zona studio Per creare una libreria sopra al comò si possono adottare due mensole ad angolo retto (una verticale e una orizzontale), in modo che il fianco dei libri abbiano una struttura solida a cui appoggiarsi. Inoltre, la mensola orizzontale superiore avrà anche un'altra funzione oltre a quella di scaffale per i libri (oppure per i documenti d'archivio): sarà anche un piano espositore per gli oggetti più amati e per le cornici. Le due mensole faranno da contrapposizione ideale al comò, dove sarà contenuta la biancheria e altri capi di abbigliamento come maglie o maglioni: è preferibile sceglierne uno di altezza ridotta e di formato extralarge. In più si possono anche applicare delle stampe alla parete in modo da formare una composizione geometrica ordinata, che decori e illumini il muro. Infine, verrà collocata un'altra mensola, più grande, più profonda e in posizione inferiore: verrà installata a parete in senso longitudinale, in modo da dividere il comò dalla mensola-libreria. Il suo ruolo è di fare da scrittoio della parete multifunzione.


    Zona studio in camera, una parete multifunzione: L'arredo della mensola-scrivania

    arredo Per creare una zona studio in camera con una parete multifunzionale è necessario fissare la mensola centrale alla parete con una specifica anima di ferro, in modo che sia una struttura robusta. Per arredare questa scrivania si possono usare un PC (oppure un notebook) e una lampada da tavolo, caratterizzata da un design stilizzato in grado di proiettare un fascio di luce a led uniforme sull'area studio, senza che vi siano riflessi fastidiosi. Molto importante anche l'illuminazione naturale, che proviene dalla finestra e deve colpire lo scrittoio, così da poter lavorare comodamente. Infine non si deve dimenticare la seduta da scrivania. Si consiglia una sedia anatomica, che consenta una postura corretta e un allineamento perfetto della colonna vertebrale. Se la sedia non ha lo schienale è necessario che vi siano dei poggia ginocchia.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO