Pareti scorrevoli

Le pareti scorrevoli sono l’ideale per la zona giorno

La metratura del vostro appartamento è tale da impedirvi di separare fisicamente il soggiorno dall’angolo cottura? Niente paura. In casi del genere, le pareti scorrevoli cascano proprio a fagiolo. Sono l’ideale, infatti, per "sdoppiare" la zona giorno e per ricreare, seppur solo idealmente, due ambienti indipendenti l’uno dall’altro: installando una parete scorrevole al centro della grande stanza, potrete così separare la zona living dalla cucina. Il che vi farà molto comodo soprattutto nei momenti in cui qualcuno, in casa, avrà voglia di dilettarsi ai fornelli: la parete scorrevole vi terrà al riparo dagli odori e dai rumori, ragion per cui potrete continuare a godervi il vostro divano in tutta tranquillità e senza essere in alcun modo disturbati. Ma la parete scorrevole, all’interno della zona giorno, può essere sfruttata anche in un altro modo: se vi stuzzica l’idea di ricavare un piccolo angolo del soggiorno, per trasformarlo in una mini-stanza della tv, allora anche in questo caso la parete scorrevole può fare al caso vostro.
Pareti scorrevoli

Durable Info Sign, Targa per Porte e Pareti, 297 X 420 mm, Retro in Alluminio e Pannello Frontale Scorrevole in Acrilico Antiriflesso, Argento Metallizzato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 68,86€


Come sfruttare le pareti scorrevoli nella zona notte

pareti scorrevoliLe pareti scorrevoli possono essere sfruttate in mille modi diversi. Anche nella zona notte, nel caso in cui abbiate esigenze particolari da soddisfare. Avete due figli, ma non lo spazio a sufficienza affinché ognuno di loro abbia la propria camera da letto? Allora, arredate la stanza a vostra disposizione in maniera tale che entrambi possano averne per sé una metà e, poi, fate installare una parete scorrevole: la chiuderanno nel momento in cui avranno bisogno della loro privacy, e la lasceranno aperta quando, invece, vorranno trascorrere del tempo insieme. Nella camera padronale, invece, questo tipo di soluzione vi consentirà di ricreare, qualora lo vogliate, un piccolo guardaroba: al di là della parete, infatti, potrete montare mobili, scaffali e quant'altro. Una valida alternativa agli armadi, ingombranti e talvolta anche poco funzionali, che non fanno altro che "rubare" spazio nella stanza. E quando il tempo per mettere a posto e rassettare la camera da letto proprio non c’è, vi basterà tirare la parete scorrevole e chiuderla: e che sollievo non vedere i propri vestiti in giro per la stanza!

  • porte scorrevoli Le porte/pareti scorrevoli, all’interno di uno spazio abitato, coniugano perfettamente la funzionalità al design, poiché ricalcano delicatamente la linea stilistica degli ambienti che separano, esalta...

DOCCIA ANGOLARE DUE ANTE DA 80 MODELLO CRISTAL

Prezzo: in offerta su Amazon a: 232€


Pareti scorrevoli, quali materiali e tipologie fanno al caso vostro?

A questo punto, non vi resta che scegliere il tipo di parete scorrevole che meglio si adatta alle vostre esigenze: l’importante, ovviamente, è che faccia pendant con il resto dell’arredamento, in maniera tale che una volta chiusa si integri alla perfezione con l’ambiente circostante. Per quanto riguarda la zona giorno, quindi, preferite il vetro, meglio ancora se trasparente, o il laminato, se lo stile della vostra casa è moderno ed essenziale; prediligete i pannelli di legno, invece, se in tutte le stanze c’è un tocco "rustico". Vale la stessa regola sul fronte della camera padronale. Nella stanza dei bambini, invece, ci si può sbizzarrire un po’ di più: le pareti scorrevoli più esclusive, infatti, sono decorate e a tema. Alcune di esse, addirittura, per la gioia dei più piccini, ripropongono i personaggi dei cartoni e dei fumetti. Altre, invece, le icone della moda, della musica e dello sport. Sono talmente belle e caratteristiche, insomma, che quasi quasi si avrà la voglia di tenerle sempre chiuse! Al di là del fatto che siano decorate o meno, comunque, è bene sapere che non esiste una sola tipologia di parete: oltre a quelle che si compongono di un unico pannello, o di due pannelli che seguendo la guida s’incontrano a metà "strada", è possibile scegliere anche una parete scorrevole pieghevole. Si tratta, forse, di una soluzione meno elegante, ma anche meno dispendiosa per quanto, comunque, egualmente funzionale. Oppure, potreste optare per le cosiddette pareti manovrabili, che si compongono di più pannelli praticamente indipendenti l’uno dall’altro: questo tipo di soluzione è particolarmente indicato in presenza, per esempio, di muri ad angolo o di eventuali pareti ad incrocio. Casi in cui, per intenderci, la classica parete scorrevole non potrebbe essere in alcun modo d’aiuto. A riprova del fatto, insomma, che c’è una soluzione a tutte le esigenze. E che risolvere i possibili problemi di spazio e di divisioni interne non è mai stato più semplice di così.