Isolanti acustici

Isolanti acustici: aspetti generali

Gli isolanti acustici, sono in grado di ridurre a valori prossimo allo zero, i rumori espressi in decibel. Le varie tipologie, consentono di applicarli su qualsiasi superficie, interna o esterna a pareti e tramezzi, e persino su pavimenti. Si tratta di materiali, che riescono grazie alle loro particolari fibre a spezzare le onde sonore ed impediscono che rimangano compatte, e vengano percepite fastidiosamente dall'orecchio umano.

I materiali di copertura sono diversi dal classico cartongesso a pannelli di polistirolo o polistirene, ed anche il legno può rivelarsi utile per questo tipo di isolamento. In effetti, la funzione specifica non è dettata al 100% dal pannello di copertura, ma importante è la parte centrale che deve essere posata con elementi adatti allo scopo. Questi ultimi servono a riempire le intercapedini che si realizzano con strutture metalliche o di legno, e che vanno fissate alla parete con ficher o collanti.

Pannelli in polistirene espanso polistirolo a soffitto MQ 18 50x50cm con spessore di 1cm di decorativi 3D antimuffa isolanti termo/acustici DOPPIA DENSITA' 3 modelli (Lille)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52,99€


Isolanti acustici: i materiali

Una volta realizzata l'ossatura che serve da intercapedine per poi essere riempita con i materiali fonoassorbenti, si procede con la loro posa. Ci sono in commercio diverse possibilità di sfruttare prodotti naturali o elaborati, per ottenere i migliori risultati. Tra questi, molto diffusa è la lana di roccia che, vendibile a rotoli, va incollata sulla parete fino allo spessore dell'intercapedine e del pannello di copertura. Al termine, la parte visibile va rifinita con intonaco o semplicemente tinteggiata, se si è optato per i pannelli in cartongesso già prefiniti.

Altri materiali con caratteristiche fonoassorbenti, e quindi ideali per un buon isolamento acustico, sono i pannelli di polistirolo e polistirene. Si tratta di due derivati da fibre che vengono lavorati e prodotti in grandi quantità, ed hanno anche il vantaggio di costare poco, sono leggeri e si possono trovare di diverse dimensioni sia quadrati che rettangolari.

    5 Pannelli isolanti acustici 3000x1200x52 MM: LANTIRUMORE PARET ONE

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 835€


    Isolanti acustici: le tecniche di posa

    Questo sistema di isolamento, non è difficile per cui si possono cimentare senza particolari difficoltà, tutti coloro che amano il fai da te e le relative tecniche di bricolage. Il taglio dei pannelli in polistirolo o polistirene avviene con un taglierino o più comodamente con un saldatore elettrico tipo quello a stagno, che funge nello specifico come una sorta di lancia termica, con un taglio netto e senza sbavature.

    Gli isolamenti termoacustici sono realizzabili anche a doppio pannello, ed in questo caso, si tratta di creare una doppia intercapedine facendo uso di materiali diversi o misti con l'aggiunta di lana di roccia. Il loro uso è indicato per officine a cui viene imposto un minimo di rumore molesto, e nel contempo per rompere le onde sonore, anche per la tutela degli operai che vi lavorano. Un esempio eclatante di isolamento acustico a decibel zero o prossimo ad esso, è quello di una cabina di regia, una stazione radio o televisiva oppure, ancora meglio, una sala d'incisione discografica.


    Isolanti acustici: interventi sui pavimenti

    Gli isolanti acustici, si possono installare anche su pavimenti, qualunque sia la loro natura. La tipologia di posa può essere esterna, con pannelli fonoassorbenti su un pavimento preesistente, per poi rivestirlo con parquet, moquette o con altre finiture come il linoleum o con le stesse piastrelle. Tuttavia, è doveroso sottolineare che l'intervento isolante e acustico migliore è sicuramente quello che si interpone tra il solaio e la pavimentazione, quindi si tratta, nello specifico, di un sistema ideale in occasione di ristrutturazione di un appartamento.

    Il materiale di isolamento acustico, maggiormente indicato per questa funzione è l'argilla espansa; infatti, si tratta di palline realizzate con questo naturale prodotto della terra che strutturalmente si presenta vuoto all'interno, va cosparso tra il solaio ed il massetto di cemento, dopodichè irrigato con acqua. Le palline, a contatto con il liquido, si solidificano rendendo il solaio più stabile, e nel contempo perfettamente fonoassorbente e pronto per la finitura con cemento e il rivestimento prescelto.

    Altri tipi di isolamento acustico da pavimento, sono disponibili direttamente in strutture ricoprenti; infatti, le aziende produttrici di piastrelle ed affini, con attenti studi, oggi propongono materiali che contengono malte e derivati del cemento, in grado di rompere le onde sonore distribuendole in modo equo sull'intera superficie, con benefici ai fini dell'isolamento acustico.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO