Isolamento termico balconi

Isolamento termico balconi: quali sono i migliori metodi?

Gli aggetti di un edificio potrebbero essere la potenziale causa di una dispersione di calore, soprattutto se la struttura in questione non è molto recente e non dispone di porte e finestre adeguatamente protette, o se realizzate in cemento armato.

Per riuscire a risolvere questo problema e quindi diminuire il consumo energetico della propria abitazione, è possibile effettuare un'operazione di isolamento dei possibili ponti termici (balconi, terrazze, ecc.), conveniente sia da un punto di vista economico che energetico. Questo tipo di intervento richiede un piccolo investimento iniziale che, negli anni diventerà un vero e proprio risparmio economico, in quanto contribuirà a mantere stabile la temperatura dell'abitazione, salvaguardandola da bruschi cali dovuti alla dispersione di calore.

Per scegliere il tipo di operazione più adatta al proprio caso, è necessario conoscere quali sono i vari tipi di metodi isolamento termico balconi sia in termini di convenienza economica che energetica, in base alle condizioni (sia strutturali che geometriche) dell'edificio sul quale andrà eseguito l'intervento di isolamento dei ponti termici.

balcone

Schellenberg Isolamento da balcone, 2 pezzi con spessore 13 mm, 100 x 50 cm, 66282

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,92€


La posa di un elemento termoisolante portante

materiali termoisolanti Una delle soluzioni ideali per isolare termicamente i ponti termici di un edificio è sicuramente quella di scegliere di posare sulla superficie interessata, un elemento isolante portante costituito da ferro e da un nucleo isolante, ideato proprio per fermare qualsiasi dispersione di calore. Questa operazione riuscirà a neutralizzare l'azione dei ponti termici, facendo sì che la temperatura in casa non diminuisca e permettendoti, di conseguenza, di risparmiare energia e di ridurre i consumi dovuti al riscaldamento. Questo tipo di elemento termoisolante viene posato proprio sull'armatura all'inizio del balcone o della terrazza, separando di fatto le due strutture ma, al contempo, ancorandole saldamente tra di loro. Ricorrere alla posa un elemento termoisolante portante è sicuramente una soluzione molto rapida, efficace e duratura nel tempo che garantisce negli anni un risparmio economico ed energetico notevole, sebbene i costi di istallazione siano alti e il totale isolamento del ponte energetico non sia garantito.

    Guaina Ignifuga Isolante in Fibra di Vetro Trecciata, Protezione Termica Alte Temperature, diametro 4mm, colore Bianco, Temperatura 550° C, quantità 10 Metri

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€
    (Risparmi 3,01€)


    Isolamento termico balconi con cappotto esterno

    isolamento balcone Davanti alla necessità di isolare il proprio balcone, uno dei sistemi più classici è sicuramente quello di ricorrere al cappotto esterno. Ideale per proteggere l'edificio dagli sbalzi termici, oltre che ad essere funzionale anche per la protezione da muffe e dalla formazione di condensa, il cappotto esterno agisce come da barriera verso gli agenti esterni, garantendo un efficiente isolamento per la tua abitazione. I materiali utilizzati per la costruzione di questi pannelli per l'isolamento termico balconi possono essere molto vari a seconda dell'azienda produttrice: vetro, roccia, argilla espansa e sughero, solo per citarne alcuni. Le caratteristiche di questo metodo sono una bassa conduttività termica e una bassa permeabilità all'acqua. I pannelli isolanti vanno posti accuratamente sugli aggetti, come appunto balconi, terrazze o anche vani finestra, andando a creare così una sorta di "riparo" dagli agenti esterni.


    Conclusioni

    balcone isolamento termico Nel caso specifico di isolamento termico balconi, gli elementi isolanti vanno posti sui tre lati dello stesso, in modo da aumentarne l'isolamento e quindi diminuire la dispersione di calore. Questo metodo è sicuramente più economico rispetto a quello della posa dell'elemento termoisolante, ma, dal punto di vista dell'isolamento del ponte termico, è sicuramente meno efficace.

    Dunque, i metodi consigliati per l'isolamento termico balconi o terrazze sono: la posa di un elemento termoisolante, da istallare proprio all'inizio del proprio aggetto, oppure il cappotto esterno, costituito da pannelli solitamente realizzati in sughero, ideali per proteggere l'edificio oltre che dalle dispersioni di calore, anche da eventuali muffe. In entrambi i casi, è opportuno dire che l'isolamento del ponte termico non è comunque totale. Nonostante questo, queste due soluzioni costituiscono la scelta migliore sia dal punto di vista economico che ecologico, massimizzando il rendimento energetico dell'abitazione in questione, evitando di sprecare inutilmente denaro, energia e tempo prezioso.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO