Intonaco termico

Intonaco termico: capacità termoisolanti

Il risparmio energetico e l'eco sostenibilità, sono elementi importanti per l'ambiente ed anche l'edilizia si è adeguata a questi parametri. Le tecniche utilizzate in questo settore, insieme ai prodotti, costituiscono un ruolo determinante, per ottimizzare costruzioni con elevate performance qualitative ed estetiche.

L'intonaco termico, è in grado grazie alle caratteristiche e proprietà che lo compongono, di rispettare l'ambiente evitando l'uso sia all'interno sia all'esterno di materiali componibili, anche quindi con un risparmio in termini di tempo. L'uso di questo intonaco garantisce una buona impermeabilità contro l'umidità, e nel contempo si rivela un isolante termico in grado di far respirare la parete su cui è applicato, e soprattutto non contiene agenti chimici dannosi all'ambiente e alle persone che vivono in casa. L’intonaco termico permette inoltre di ristrutturare pareti, per cui si rivela anche un ottimo prodotto adatto per rattoppi e stuccature.

In commercio si trovano diversi intonaci già composti e ideali per gli amanti del fai da te, perché sono facili da applicare e si prestano per essere utilizzati anche in situazioni estreme di pareti fatiscenti o particolarmente difficili da lavorare. L'applicazione di quest'intonaco è anche duraturo nel tempo, e fornisce robustezza, nonché una particolare pellicola protettiva paragonabile a una lastra isolante.

Intonaco termico

Wiroflex schutzr Tubo a più strati sotto intonaco con massetto isolamento termico e isolamento acustico, 1 pz, 20 mm, colore: nero, 26111 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,4€


Intonaco termico: caratteristiche e qualità

Intonaco termico Tra le varie tipologie d’intonaco termico disponibile in commercio, troviamo un prodotto biologico che oltre ad essere un ottimo termoisolante, consente anche un risparmio energetico tutt'altro che trascurabile. Questo tipo d’intonaco è composto da un legante e da una calce idraulica del tutto naturale, senza l'aggiunta di cemento che è invece sostituito con materiali inerti di natura minerale, molto leggeri come ad esempio la perlite e il silicio.

Questi ultimi, consentono, infatti, di ottenere un prodotto naturale, affidabile e adatto per costruzioni all'insegna della moderna bioedilizia. L'utilizzo degli intonaci termici tuttavia sono ideali anche per integrarsi in edifici e case dove ci sono costruzioni di tipo standard, perché si adattano perfettamente come materiali ristrutturanti, migliorando la qualità dell'ambiente, l'aspetto di pareti fatiscenti e soprattutto si rivelano salubri per le persone che ci vivono.

L’intonaco è così definito, perché favorisce soprattutto la protezione termica di pareti e strutture su cui è applicato; infatti, si rivela estremamente importante per ottimizzare i consumi energetici, grazie alla formazione di uno strato isolante in grado di termoregolare l'ambiente, in qualsiasi situazione climatica.

    Campingaz 205653 - Erbicida termico senza serbatoio, compatibile con cartuccia GT 907

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 93,81€


    Intonaco termico: benefici e vantaggio dell'uso

    La casa è da sempre definita un ambiente molto confortevole, per cui curarla con prodotti specifici per ottenere un microclima adeguato, rappresenta oltre che un elemento fondamentale per chi vi abita, anche un modo perfetto per ottenere un equilibrio tra due importanti parametri, come la temperatura e l'umidità dell’aria. In genere la temperatura ideale in un ambiente domestico, oscilla tra i 20/22 gradi centigradi con un’umidità dal 40 al 60%. Queste percentuali fanno assumere all'intonaco termico, un'importanza rilevante perché in grado di conservarle a lungo senza condense, ristagni di acqua e quindi si rivelano importanti per la salute, prevenendo infezioni dalle pericolose spore fungine.

    Il cappotto termico che si viene a creare con l'uso di questo intonaco, è infatti in grado di separare luce, suoni e condense, grazie ad una pellicola protettiva termoresistente, e a un equilibrio igrometrico particolarmente salutare.

    Da questo punto di vista, gli intonaci termici si avvalgono di ulteriori aggreganti oltre alle già citate perlite e silicio; infatti, sempre in tema di prodotti naturali troviamo il caolino, farine ricavate dal sughero (un altro ottimo isolante termoacustico), particelle antisaline (contro l'umidità), e particolari fibre atte a rafforzare la struttura e di facile presa. In definitiva, possiamo asserire che l'uso dell'intonaco termico, consente di avvolgere le pareti della casa rendendola vivibile sia in estate sia in inverno, mantenendola rispettivamente fresca e calda senza particolari sfasamenti dell'equilibrio strutturale, quindi con assenza totale di fastidiosi sbalzi termici e di un totale benessere fisico.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO