Montanti in cartongesso

vedi anche: Cartongesso

I montanti nella struttura portante

La struttura di supporto delle opere in cartongesso è in genere costituita da profili in lamiera zincata. Essi sono disponibili in commercio in una grande varietà di forme e dimensioni, adatte a molteplici applicazioni.

I montanti sono quei particolari profili che sostengono direttamente la lastra di cartongesso. Essi vengono a loro volta inseriti e fissati in apposite guide preventivamente posizionate nel pavimento o nel soffitto. Nel caso di pareti divisorie si parla di montanti verticali mentre in caso di controsoffitti si parla di montanti orizzontali.

I montanti devono essere perpendicolari alle due guide parallele, sia a pavimento che a soffitto. Nel caso si voglia realizzare una parete essi devono avere tra loro a una distanza interassiale che viene determinata dall'altezza della parete. Invece, nel caso di controsoffitti, la distanza dipende dal tipo di lastra utilizzata e dal tipo di posa che dovrà assumere.

Le varie tipologie di montanti sono classificate in commercio con diversi codici a seconda della lunghezza, dal numero di pezzi presenti in confezione e dal tipo di bordo, che può essere schiacciato o arrotondato.

I montanti per controsoffitti e contropareti hanno di norma una misura di 50 x 15 cm. o 50 x 27, 50 x 40, i montanti per pareti divisorie una misura che varia dai ai 50 x 40 ai 75 x 40 ai 100 x 40. Quasi tutti hanno una lunghezza tra i 3000 ed i 4000 mm.

Montanti in cartongesso

Pinza per assemblaggio profili e montanti in cartongesso Topex art.43E101

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,09€


Il fissaggio dei montanti

fissaggio dei montanti Per fissare i montanti prima di tutto è necessario tracciare le linee dove dovranno essere montate le guide, questo consentirà di evitare errori durante il montaggio. Questa operazione può essere fatta agevolmente con l´aiuto del tracciante a corda o con polvere di gesso colorata.

Si comincia tracciando le linee del pavimento per proseguire segnando il soffitto ed i lati. Le perpendicolarità delle tracce dovrà essere perfetta e può essere verificata con l’aiuto di un filo a piombo.

Le guide andranno fissate lungo le linee con dei tasselli, la stessa operazione andrà ripetuta sul soffitto e sui lati fino a formare un rettangolo. Anche con le guide sarà necessario controllare che la struttura sia perfettamente a piombo perché la parete, una volta montata, non potrà essere modificata.

A questo punto si procede posizionando i montanti verticalmente dentro le guide, cominciando dai bordi del rettangolo. Il montante andrà successivamente incastrato nell’altra guida fissata sul soffitto. Una volta sistemati tra le due guide, i montanti devono essere bloccati con delle viti o con dei tasselli.

Il montante risulterà così incastrato sull’estremità della guida a terra e su quella del soffitto. Dopo aver sistemato i montanti principali si continua aggiungendo, nella parte interna del rettangolo, i restanti montanti, che avranno la funzione di rafforzare e dare stabilità ai pannelli. Essi devono risultare nel centro di ogni lastra e non avranno bisogno di essere fissati perché verranno bloccati automaticamente dalla lastra di cartongesso.

La larghezza standard dei montanti è in genere di 5 cm mentre, invece la lunghezza è spesso variabile e richiede che si lasci abbastanza spazio tra il montante ed il soffitto, per assicurare un margine di gioco.

La distanza tra i montanti deve essere la stessa del pannello di cartongesso ed il montante deve poggiare nel centro della lastra.

  • cartongesso Il cartongesso è un materiale molto leggero e facilmente maneggiabile, pertanto molto diffuso nell' edilizia. E' costituito da gesso di cava, un materiale facilmente reperibile, compresso tra due fogl...
  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...
  • libreria in cartongesso Il fai da te include moltissime occupazioni, adatte a qualsiasi persona, che spaziano dal giardinaggio, alla creazione di piccoli bijou, alla modifica di oggetti e strutture. Si tratta di operazioni c...
  • parete in cartongesso Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di varie operazioni, ognuna in un settore diverso. Ciò rende possibile a tutti, indipendentemente dai loro scopi e dai loro interessi, interessarsi al fa...

Pinza per assemblaggio profili e montanti in cartongesso Topex art.43E100

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,75€


Montanti in cartongesso: Montanti deformabili per pareti e controsoffitti curvi

Per la realizzazioni di pareti curve e controsoffitti ad onda o curvilinei, esistono degli appositi montanti deformabili che vengono fissati su apposite guide anch’esse deformabili.

Il fissaggio delle lastre di cartongesso sui montanti deformabili oltre ad essere piuttosto semplice è anche molto sicuro. La lastra infatti andrà a poggiare su una base che avrà una linea di piegatura perfettamente corrispondente all’idea del progetto e non sarà soggetta alle imperfezioni che deriverebbero da eventuali forzature dovute ad un innaturale adattamento alle forme curve.

I montanti deformabili sono frutto di una attenta e accurata progettazione che ha richiesto anni di ricerca prima di ottenere il brevetto. Essi possono essere considerati degli straordinari supporti tecnologici che consentono di realizzare progetti architettonici molto sofisticati e creativi come le pareti curvilinee, i controsoffitti a botte, o le eleganti volte a crociera e a vela.



COMMENTI SULL' ARTICOLO