Idee in cartongesso

vedi anche: Cartongesso

Origine del cartongesso

Il cartongesso si ricava dal gesso, minerale disponibile in grande quantità in natura. Dopo averlo estratto viene sbriciolato, macinato e successivamente filtrato. Mediante appositi forni lo si disidrata e poi lo si cuoce a circa 160 gradi. Dopo averlo raffreddato con lo scopo di stabilizzarlo, lo si macina e lo si attiva con l'aggiunta di diversi tipi di gesso. Il prodotto ottenuto viene racchiuso tra due lastre di cartone. Si trova in commercio sotto forma di pannelli sia in differenti misure che spessore a seconda delle necessità ed impieghi.
Idee in cartongesso

TRIPLEX® H4 *100 Viti, 6 X 40 mm-Tavolo in 2 i sec.-Tasselli autoperforanti, senza Martello né Cacciavite ma solo con Punta di trapano.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,32€


Caratteristiche del cartongesso

Caratteristiche del cartongesso Il cartongesso ha numerose proprietà tra cui:

- un'elevata resistenza sia meccanica che termica;

- caratteristiche termoacustiche;

- qualità ignifughe;

- resistenza all'acqua e all'umidità;

- facilità di utilizzo e di applicazioni sia da parte di professionisti del settore edilizio che dai dilettanti;

- velocità di montaggio;

- ottima resistenza alla flessione;

- la durevolezza;

- l'economicità.

  • cartongesso Il cartongesso è un materiale molto leggero e facilmente maneggiabile, pertanto molto diffuso nell' edilizia. E' costituito da gesso di cava, un materiale facilmente reperibile, compresso tra due fogl...
  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...
  • libreria in cartongesso Il fai da te include moltissime occupazioni, adatte a qualsiasi persona, che spaziano dal giardinaggio, alla creazione di piccoli bijou, alla modifica di oggetti e strutture. Si tratta di operazioni c...
  • parete in cartongesso Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di varie operazioni, ognuna in un settore diverso. Ciò rende possibile a tutti, indipendentemente dai loro scopi e dai loro interessi, interessarsi al fa...

Sega pieghevole per potatura, leggera e facile da usare, anche per mani piccole o deboli, chiusura di sicurezza, ideale come regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,95€
(Risparmi 29,65€)


Dimensioni del cartongesso

cartongesso In commercio il cartongesso è in vendita in pannelli con uno spessore che oscilla tra 1 e 2 centimetri, una larghezza fissa di 120 centimetri ed un lunghezza varia, tra un minimo di 60 centimetri ad un massimo di 400. Il peso delle lastre varia a seconda dei tipi ossia quelli standard , di spessore massimo di 13 mm, raggiungono al massimo i 9 kg. al metro quadro, mentre quelle sia ignifughe che idrorepellenti , dello stesso spessore, raggiungono i 10-11 kg. al metro quadro. La loro densità sarà legata alla quantità di additivi aggiunti I pannelli in cartongesso sono contrassegnati con delle lettere per meglio identificarli ovvero con la lettera A, per individuare i pannelli standard, con la lettera H per indicare i pannelli con proprietà idrorepellente, con F per designare i pannelli con caratteristiche ignifughe e con il carattere E per individuare i pannelli utilizzabili all'esterno.


Scelta della tipologia del cartongesso

Per scegliere il giusto tipo di cartongesso sarà necessario valutarne il suo utilizzo. Sarà meglio, pertanto, ricorrere a pannelli standard se si devono realizzare controsoffitti, pareti divisione, librerie, cabine armadio, mensole ed ogni altro tipo di componente d'arredo. Consigliabile il cartongesso ignifugo, per attuare pareti, controsoffitti e rivestimenti che richiedono una particolare resistenza o garanzia al fuoco , in quanto le lastre sono rafforzate con perlite, fibre di vetro e vermiculite. Si dovrà ricorre al cartongesso idrorepellente per tutti quegli interventi su strutture, quali controsoffitti, pareti, tramezzi e contropareti, in ambienti dove l'umidità e vapori acquei sono molto intensi come le cucine, i bagni, le cantine e molto altro. Per attuare un buon isolamento acustico si dovrà utilizzare il cartongesso fonoisolante , nelle cui lastre viene inserito del materiale insonorizzante. Istallando, negli ambienti, delle lastre in cartongesso antimuffa, grazie alla presenza di fibre di vetro aggiunte al gesso, si eviterà l'assorbimento di acqua ed umidità. Andrà utilizzata la tipologia di cartongesso curvo, nello spessore massimo di 6 mm, se le pareti o il progetto avranno tale forma. Mentre si dovrà ricorrere alle lastre in cartongesso accoppiato o meglio pannelli unite ad altri materiali come la lana di vetro, se si avrà bisogno di aumentare il loro potere termoisolante. Per lavori di edilizia da effettuare in luoghi aperti si potranno impiegare pannelli di cartongesso per esterni. Queste lastre, a differenza di quelle per interni, non hanno fogli di cartone ma bensì fibre di vetro con al loro interno sabbia e cemento. Sono in grado di sopportare ogni tipo di condizione atmosferiche anche le più avverse senza perdere nulla delle loro proprietà.


Idee in cartongesso

I pannelli di cartongesso possono essere utilizzati per concretizzare moltissime idee tra cui:

- librerie;

- testate per il letto;

- mensole;

- pareti ad incasso;

- porte scorrevoli;

- archi e volte per abbellire ogni ambiente;

- mobili per cucina, sala e bagno;

. pareti attrezzate;

- cabina armadio;

- colonne;

- porta cd e tv ;

- nicchie;

- ristrutturazione bagni e cucine;

- cappe caminetti;

- rivestimenti camini;

- abbassamenti soffitti con o senza decorazioni;

- pannelli per tende.

Va sottolineato che il cartongesso offre numerosi vantaggi vale a dire un costo contenuto, la facilità di lavorarlo, di poterlo modificare in ogni momento senza ricorrere a lavori di muratura, semplicità e velocità di montaggio ed inoltre, si ha la possibilità di sfruttare la sua intercapedine per introdurvi prodotti isolanti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO