Come stuccare il cartongesso

vedi anche: Cartongesso

Stuccatura cartongesso

Il cartongesso è un materiale versatile e pratico, per poter realizzare delle suddivisioni funzionali in modo semplice ed economico, senza bisogno di ricorrere a tecniche più complesse e lunghe da mettere in pratica. Quando si realizza un manufatto in cartongesso, però, è fondamentale sapere anche come stuccare il cartongesso, perchè una buona stuccatura è importante per preparare la parete al meglio, al fine di poter ricevere la tinteggiatura. Più riusciremo ad ottenere una superficie liscia ed omogenea dopo la stuccatura e più avremo un risultato finale di qualità. Sono molti i materiali che possiamo avere a nostra disposizione per effettuare un lavoro funzionale e dal buon risultato dal punto di vista estetico. Con la giusta attrezzatura e un'accurata scelta dei materiali, potremo ottenere una parete in cartongesso perfettamente stuccata con le nostre mani.

cartongesso stuccatura

X' - Confezione da 40 gancetti da muro in nylon, per cartongesso, legno e altre superfici particolarmente resistenti, colore: Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,71€


Stuccare cartongesso

Stuccare cartongesso Possiamo trovare in commercio lo stucco in forma di polvere oppure già pronto in pasta e ne esistono diversi tipi tra cui poter scegliere.

Le varie tipologie si differenziano essenzialmente in base ai tempi di essiccazione e di lavorabilità.

Per gli ambienti con elevata umidità si consiglia di utilizzare lo stucco a presa rapida, possiamo poi trovare lo stucco a presa, caratterizzato da tempi medi di essiccazione e lo stucco ad essiccazione.

In base alla classificazione: a presa rapida, a presa, ad essiccazione, i tempi di asciugatura variano dai tre, sei giorni e dodici ore, mentre per la lavorabilità si va dalla mezz'ora, un'ora e sei giorni.

Per esigenze di tipo specifico, come la riparazione di spaccature o crepe, esistono stucchi particolari come quello realizzato a base di gesso.

Oltre allo stucco, avremo bisogno di nastro per armare i giunti. Anche in questo caso abbiamo un'ampia scelta, quello che in genere si utilizza è realizzato in carta micro forata, ma ce ne sono anche di specifici per gli angoli o i bordi, nastri rinforzati tramite resine per poter incrementare la resistenza agli urti o ancora in fibra di vetro per resistere all'azione del fuoco o apportare un isolamento acustico.

Servirà infine della carta vetrata fine per la rimozione delle imperfezioni e la lisciatura finale.

  • cartongesso Il cartongesso è un materiale molto leggero e facilmente maneggiabile, pertanto molto diffuso nell' edilizia. E' costituito da gesso di cava, un materiale facilmente reperibile, compresso tra due fogl...
  • parete attrezzata in cartongesso Come si può facilmente dedurre dal nome, il cartongesso è ottenuto dal gesso minerale, un materiale molto diffuso nel campo dell’ edilizia fin dai primi tempi dell’ architettura, e infatti molte sono ...
  • libreria in cartongesso Il fai da te include moltissime occupazioni, adatte a qualsiasi persona, che spaziano dal giardinaggio, alla creazione di piccoli bijou, alla modifica di oggetti e strutture. Si tratta di operazioni c...
  • parete in cartongesso Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di varie operazioni, ognuna in un settore diverso. Ciò rende possibile a tutti, indipendentemente dai loro scopi e dai loro interessi, interessarsi al fa...

Luci da soffito in gesso Faro Faretto Cartongesso da soffitto mm130 x 45

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,9€


Cartongesso stuccatura

stuccare il cartongesso Per poter procedere ad una stuccatura cartongesso che sia fatta a regola d'arte, è fondamentale disporre della corretta attrezzatura che permetta di lavorare senza troppa fatica, in modo rapido e comodo.

Saranno necessarie alcune spatole di dimensioni e forme diverse per stendere lo stucco e per lisciarlo.Indispensabile la tipica spatola a forma triangolare, ma anche quella ad "elle" e ad "elle rovesciata" per poter agire sugli angoli e sugli spigoli in modo opportuno.

Per poter miscelare lo stucco manualmente avremo bisogno di una cazzuola con punta quadrata, mentre per l'applicazione e la lisciatura servirà una cazzuola di tipo americano.

Servirà un recipiente atto a contenere lo stucco e un miscelatore.


Come stuccare il cartongesso

stuccare cartongesso Per prima cosa dovremo occuparci di pulire le superfici a cui applicheremo lo stucco. Utilizzando un pennello o uno straccio, meglio se umido, andremo a pulire e spolverare tutti i giunti, e avvallamenti.

Se abbiamo scelto di utilizzare lo stucco in polvere, sarà necessario prepararlo. In questa fase rispettiamo le proporzioni di acqua e polvere indicata dalla confezione, perché è sconsigliato aggiungere polvere in fase successiva, per evitare la formazione di grumi. Mettiamo quindi l'acqua nel contenitore e versiamo lo stucco a pioggia mescolando fino a che l'impasto non sarà omogeneo. Ottenuto l'impasto, bisogna lasciarlo riposare per circa mezz'ora.

Possiamo passare adesso alla stuccatura vera e propria. Adoperando la cazzuola americana o una spatola piuttosto larga, andiamo ad applicare un consistente strato di stucco nei punti di fissaggio delle viti e sui giunti.


Stuccare una parete

stuccare parete cartongesso Passiamo ora all'applicazione del nastro lungo i giunti, posizionandolo con cura e annegandolo nello stucco che andremo a passare nuovamente sul giunto. Rimuoviamo l'eccesso di stucco con l'utilizzo di una spatola.

Una volta che il tutto è asciutto a dovere, procederemo passando una seconda mano di stucco e la lasceremo nuovamente essiccare. Possiamo procedere adesso con la mano di finitura. Andremo a passare un sottile strato di stucco creando una banda dai quaranta ai cinquanta centimetri, in modo da andare a pareggiare e livellare lo strato di stucco con il resto della superficie.

Lasciamo essiccare il tutto e la fase di stuccatura è terminata. La parete adesso è pronta a poter essere carteggiata per la rimozione delle imperfezioni più piccole. E' possibile passare adesso alla fase successiva e terminare con la tinteggiatura o pure con la posatura delle piastrelle, a seconda della destinazione d'uso della parete.



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO