Pavimento cucina

Caratteristiche principali

Chi si appresta a ristrutturare la propria cucina oppure desidera semplicemente pavimentarla, è opportuno che abbia le idee ben chiare sull’effetto finale che vuole ottenere. In linea di massima non solo si devono scegliere i materiali adatti ma anche la loro colorazione deve intonarsi in maniera consona all’ambiente circostante per creare un effetto d’insieme gradevole da guardare e da vivere quotidianamente.

Colori, forme e materiali influenzano in maniera determinante la scelta del pavimento della cucina più di ogni altro ambiente domestico.

Le pavimentazioni delle cucine devono essere impermeabili poiché non di rado capita di rovesciare oli o altre sostanze potenzialmente macchianti e in caso contrario si rischierebbe di ridurre la superficie in un campo di battaglia pieno di antiestetici aloni. Inoltre devono poter resistere al calpestio senza presentare subito segno di deterioramento ed essere abbastanza forti da non scheggiarsi se urtate accidentalmente da oggetti piuttosto pesanti come ad esempio le pentole o le varie stoviglie.

In linea di massima la pavimentazione più adatta e quella fatta con piastrelle in ceramica, in gres o in pietra naturale a patto che si tratti opportunamente per renderla impermeabile. Stessa regola vale per il cotto che offre sicuramente un calore e un’accoglienza che gli altri materiali non sono in grado di dare ma se non viene trattato con apposite sostanze impregnanti si rischia di rovinarlo con estrema facilità.

Pavimento cucina

Scopa a Vapore YaYing S3008 Multi Purpose Cleaner vapore, 0.45Litre 1365W per pavimento della cucina Carpet

Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€
(Risparmi 131€)


Ceramica e gres porcellanato

gres porcellanato La ceramica è uno dei materiali più indicati per pavimentare sia le piccole che le grandi cucine. La ceramica è un composto di origine inorganica formato da una mescola che comprende percentuali differenti di argilla, ossido di ferro, sabbia e quarzo. Il materiale adoperato per le pavimentazioni ha una pasta molto compatta che una volta passata negli appositi forni formano mattonelle molto resistenti. Le piastrelle poi vengono smaltate e solo dopo questo processo risultano completamente impermeabili e possono essere adoperate in ogni ambiente della casa senza alcuna controindicazione.

Il gres porcellanato viene creato attraverso una miscela costituita da argille selezionate accuratamente e una volta cotte a regola d’arte possono dar vita a piastrelle già vetrificate molto dure e che offrono una superficie che ben resiste sia all’abrasione che alla corrosione per mezzo di acidi anche molto potenti. Essendo impermeabili non assorbono alcun tipo di sporco e non si macchiano anche se cosparse di olio. Riescono a sopportare carichi piuttosto elevati e non si rovinano se accidentalmente ci cadono sopra utensili da cucina o pentole. Inoltre il gres può assumere qualsiasi colorazione si desideri o motivo. Ad esempio vengono adoperate frequentemente per simulare il parquet, la pietra o marmi pregiati.

Sia il gres porcellanato che la ceramica si puliscono in modo abbastanza rapido e non hanno bisogno di cure speciali per mantenere nel tempo il loro aspetto originario.


    88 x piastrelle da pavimento in vinile, autoadesive, per cucina/bagno, adesive, quadrate, motivo: effetto legno (2573)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,49€


    Pavimento cucina: Pavimenti in cotto

    Il cotto è il materiale più antico adoperato per le pavimentazioni, è completamente naturale ed ha un fascino che attraversa i secoli e riesce a conferire all’ambiente nel quale viene posato un calore e un senso di accoglienza senza eguali. Il cotto resiste bene allo scorrere del tempo senza problemi ma se si desidera che la pavimentazione della cucina non si macchi con sporco unto di vario tipo è meglio farlo trattare appena posato con specifici impregnanti che lo rendono totalmente impermeabile.

    In commercio si trovano differenti tipi di cotto che differiscono l’uno dall’altro per diverse caratteristiche. Esiste ad esempio il cotto artigianale italiano dall’aspetto inconfondibile. È frutto di un attento e scrupoloso lavoro di manodopera ed ogni singola mattonella è un vero pezzo di artigianato unico ed irripetibile. Dato il suo costo molto elevato non è frequente vederlo nelle normali abitazioni ma solo le ville di un certo livello si possono permettere di posarlo in ogni ambiente.

    Se si cerca qualcosa di decisamente più economico o si opta per il cotto industriale realizzato con sistemi completamente meccanizzati oppure per il cotto artigianale di provenienza estera. Ad esempio un metro quadrato di cotto artigianale indiano ha lo stesso prezzo di quello industriale di produzione nazionale.

    Il cotto, grazie alle terre con el quali viene preparato, può avere numerose variazioni di colore e ciascuno può scegliere di acquistare quella che meglio soddisfa le proprie esigenze estetiche.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO