cambiare il pavimento

cambiare il pavimento: Cambiare il pavimento

pavimento

Rinnovare la propria casa, è una scelta coniugata da esigenze logistiche ed estetiche. La ristrutturazione di alcuni ambienti, comporta un costo, che varia a seconda del tempo e del materiale necessario per effettuare la ristrutturazione e dalla tipologia di lavoro. Il mercato, proponeva l’acquisto di nuovi immobili piuttosto che la ristrutturazione degli stessi, fino a qualche tempo fa; oggi la situazione si ribalta, e si trasforma: il rinnovo degli spazi, la loro nuova definizione, prende un volume notevole, si amplifica. Il pavimento, è uno degli elementi che pesa, sul piano volumetrico della ristrutturazione di uno spazio: esso determina l’ampiezza, il calore, l’estetica e lo stile di uno spazio. Il pavimento crea luminosità, colore, lucentezza: il mercato offre un ventaglio di possibilità di scelta, di pavimentazioni che creano uno stile esatto, che emanano l’essenza dell’eleganza, dell’originalità, della modernità, del calore, della brillantezza. I materiali e la creazione originale della pavimentazione, conferiscono alla casa una caratterizzazione specifica, unica. La sostituzione dei pavimenti, rappresentava in passato un’operazione complessa e dispendiosa, dunque non conveniente. Le nuove tecniche, e le moderne modalità di lavorazione, consentono invece di poter realizzare la sostituzione della pavimentazione anche a secco, in un tempo notevolmente ridotto. La tecnica a secco, permette ad esempio la stesura della pavimentazione, senza l’utilizzo della malta o del collante. Il parquet, i listelli vengono applicati direttamente sul pavimento esistente. Il linoleum, ha un’altezza pari a 0,5 centimetri, uno spessore minimo, che consente di sposare i mobili e di sollevare gli infissi. Il risultato è notevole e il tempo impiegato è ridotto ai minimi termini. La sostituzione completa del pavimento, comporta la rimozione totale dello stesso, il problema economico e logistico dello smaltimento dei rifiuti, la stesura di un nuovo massetto, l’applicazione di una nuova pavimentazione. Trattandosi di operazioni che richiedono un costo, oltre che un tempo notevoli, dove è possibile, è consigliabile la scelta della sostituzione a secco. In questo caso, la pavimentazione esistente, andrà ispezionata minuziosamente: se il pavimento esistente presenta delle lesioni, o sono presenti mattonelle sollevate, è necessario livellarle, o sostituirle, o passare del collante affinché non creino camere d’aria e dissesti durante l’applicazione della nuova pavimentazione. La stuccatura in molti casi è un’operazione necessaria, che richiede comunque un tempo di asciugatura, ed è seguita dalla fase di livellatura, dove con una spatola o con macchinari specifici, si crea un appiattimento della pavimentazione, pronta ad accogliere il nuovo strato di pavimento. Nella maggior parte dei casi, è preferibile scegliere materiali come l’acciaio, il legno o il linoleum, che danno senso di calore, colore e un tocco di profonda eleganza.
pavimento

Twinzen Potty Sgabello fisiologico per WC – Adotta una migliore postura sul WC per combattere efficacemente i problemi di costipazione e i diversi disturbi del transito intestinale – raccomandato dai Medici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€
(Risparmi 15,1€)


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO