Come posare il parquet prefinito

Come posare il parquet prefinito

E’ possibile procedere alla realizzazione di una pavimentazione a parquet senza particolare difficoltà. La tecnica di posa del parquet tradizionale è piuttosto complessa, in quanto prevede l’applicazione al pavimento di liste di legno che devono successivamente essere spianate, carteggiate e quindi trattate. E’ un lavoro difficile e richiede attrezzature speciali. Fortunatamente però sono reperibili i cosiddetti "parquet prefiniti" che possono essere applicati al pavimento con estrema semplicità e senza sconvolgere il normale ritmo della vita familiare. Gli elementi prefiniti sono, in pratica, delle piastrelle di parquet che possono essere posate su una pavimentazione preesistente. Questi possono essere quadrati o rettangolari, sono dotati lungo il bordo di scalanature a femmina e di dentature a maschio in modo da poter essere accostati e bloccati saldamente per incastro. Sono disponibili disegni diversi: a mosaico, a tavolette alternate oppure a listoni paralleli o a spina di pesce. Lo spessore è variabile dagli 8 ai 10 millimetri. La parte inferiore di questi elementi in parquet è in materiale fonoassorbente e termoisolante e la superficie a vista è già levigata e verniciata in fabbrica: lo speciale trattamento con vernici trasparenti offre un’eccezionale resistenza all’usura.

posare parquet prefinito

Piastrelle in Plastica con Finitura ad Effetto Legno 37,7 x 18,6 cm da Interno, Esterno e Giardino, Beige, Versatili e Autobloccanti PEZZI 14

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37€


L’importanza del parquet prefinito

posare parquet prefinitoLa posa di un parquet fatto con listoni prefiniti trasforma radicalmente l’aspetto di qualsiasi ambiente. La copertura è formata da un insieme di larghe liste di legno, incastrate una nell’altra (come le perline delle pareti) e fissate a un supporto in travetti a sua volta ancorato al pavimento. Può essere utile, se decidete di eliminare il pavimento esistente, applicare dei pannelli di materiale isolante (poliuterano espanso, polistirolo, ecc.) che hanno ottime capacità sia isolanti che fonoassorbenti per cui, riducono anche la trasmissione di rumore (che con un pavimento in listoni può essere più elevata del normale). Sul pavimento (con o senza la vecchia pavimentazione) devono comunque essere applicati i travetti di supporto della copertura in listoni che si bloccano con tasselli ad espansione, e devono avere la testa fresata che si incassa nella superficie del legno e non sporge per non interferire con i listoni che verranno posati in seguito.

  • pavimentazione parquet Nelle abitazioni, negli uffici e in qualsiasi edificio e, più in generale, ovunque si vada, la pavimentazione è un elemento fondamentale della struttura. E' possibile scegliere la pavimentazione della...
  • bricolage Il bricolage, comunemente chiamato anche “fai da te”, consiste nell' occuparsi di tanti vari lavori manuali senza vestire le vesti di un professionista. Il bricolage può, infatti, essere annoverato tr...
  • parquet flottante Quando ci si occupa di fai da te, è anche possibile occuparsi di tutti quei lavori di fai da te nel campo edile, quindi preoccuparsi di rinovare la propria casa, il proprio ufficio, o qualsiasi altro ...
  • levigatura del parquet Attraverso il fai da te è possibile occuparsi di tantissime operazioni, ognuna delle quali è in grado di attirare un determinato tipo di persona. Vi sono infatti gli amanti delle piante che possono oc...

PAVIMENTO IN LAMINATO COLORE ROVERE (MQ.2,39)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53€


Spianare il fondo per la posa del parquet

posare parquet prefinitoL’applicazione di questo tipo di parquet è possibile su qualsiasi fondo preesistente: piastrelle, cemento, ecc. purchè la base sia ben livellata. Togliete con cautela i bordini battiscopa in muratura, in quanto la pavimentazione risulterà più alta di alcuni millimetri. Iniziate la posa applicando sul pavimento (precedentemente pulito e sgrassato) un velo di colla apposita che viene venduta insieme alla confezione di parquet. Stendete la colla per mezzo della spatola dentata che impedisce la formazione di bolle. Potete quindi cominciare a collocare i listoni partendo da 10 mm. di distanza da una parete e procedendo per linee parallele. Ogni singolo listone viene incastrato in quello successivo e, man mano che procedete nel lavoro, si passa anche nella fila immediatamente precedente. Proseguite in questo modo fino ad aver coperto una consistente parte della stanza.


Modellare e rifilare

Il consistente spessore della pavimentazione rende impossibile l’apertura della porta della stanza. E’ quindi necessario toglierla dai cardini e provvedere a una rifilatura del bordo sottostante per uno spessore superiore di un paio di millimetri a quello della copertura in parquet. La rifilatura può essere complicata se non si dispone di una sega circolare adeguata, pertanto è consigliabile dare la porta ad un falegname e far eseguire il ritocco.


Fase finale

Per fissare i listoni, man mano che procedete, conficcate dei chiodi di sbieco alla base dell’incastro in modo che penetrino in profondità e siano completamente invisibile a lavoro finito. Affondate quindi la testa con un punteruolo per non interferire con l’incastro del listone successivo. Controllate man mano che procedete che ogni singolo listone sia perfettamente livellato scartando quelli un po’ arcuati che, eventualmente utilizzerete in prossimità delle pareti dove collocherete i mobili. Al termine fissate alle pareti il battiscopa di legno, con chiodini o adesivo vinilico in pasta per coprire il vuoto che si crea perpendicolarmente alla pavimentazione. Infine una raccomandazione riguarda i listoni che vengono incastrati in prossimità delle pareti; infatti è opportuno lasciare qualche millimetro di spazio vuoto che verrà poi occultato con il battiscopa, lo scopo è quello di compensare eventuali dilatazioni a cui il legno naturalmente è soggetto.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO