Impastare il calcestruzzo

A cosa serve il calcestruzzo

Il calcestruzzo viene utilizzato in muratura per la costruzione in particolar modo di strutture di sostegno come fondazioni di case pilastri e solai. In modo particolare per queste strutture si fa ricorso al cosiddetto calcestruzzo armato, ovvero il calcestruzzo rinforzato con l'utilizzo di tondini in ferro o in acciaio disposti all'interno di casseforme in legno secondo rigidi calcoli ingegneristici, e nelle quali viene versato poi il conglomerato di calcestruzzo. L'origine del calcestruzzo è molto antica poiché si possono riscontrare tracce di costruzioni con materiali e tecniche simili già presso gli Assiri e gli Egizi, ed inoltre anche i Greci conoscevano ed utilizzavano questa tecnica di costruzione, ma l'impulso decisivo per la diffusione e l'utilizzo massivo del calcestruzzo venne dagli antichi Romani che lo utilizzavano per costruzioni di strade, nelle fondazioni e nelle opere murarie.

I componenti per un impasto di calcestruzzo sono diversi: prima di tutto c'è il legante che ad oggi è costituito dal cemento che deriva dalla polverizzazione di pietre calcaree cotte ad altissime temperature.

Nel passato come legante veniva utilizzata la calce aerea o idraulica e raramente è stato anche utilizzato il gesso, usato per la realizzazione di calcestruzzi cosiddetti poveri.

Oltre al legante vengono utilizzati materiali aggreganti di varia finezza come ad esempio sabbia e ghiaia ed infine ovviamente c'è l'acqua senza la quale sarebbe impossibile impastare i materiali.

Le proporzioni da rispettare per la preparazione del calcestruzzo sono normalmente le seguenti: una parte di cemento, due parti di sabbia, quattro parti di ghiaia e una parte di acqua.

impastare il calcestruzzo

Arexons 0190197 Barattolo Stucco Rapido Faidate, Grigio Chiaro, 200 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€


Come impastare il calcestruzzo

preparazione calcestruzzo Prima di tutto si inizia mescolando sabbia e ghiaia ovvero i materiali inerti prestando attenzione al fatto che siano ben asciutti in modo che non si possano formare dei grumi nel calcestruzzo. Si aggiunge quindi alla mescola di sabbia e ghiaia il cemento in modo da mescolare prima di tutto i materiali asciutti ed ottenere un impasto omogeneo; solo a questo punto si può aggiungere alla parte asciutta dell'impasto l'acqua, che va aggiunta a piccolissime dosi in modo da fermarsi quando si sia ottenuto un impasto di consistenza lavorabile. In genere l'impasto di calcestruzzo viene utilizzato in quantità considerevoli perché va gettato in casseforme in legno per la costruzione di pilastri o solai, sarebbe quindi opportuno procurarsi una betoniera apposita per l'impasto del calcestruzzo.

In alternativa se non si ha a disposizione una betoniera si può impastare il calcestruzzo a terra formando con i materiali asciutti, ovvero, cemento, sabbia e ghiaia una specie di cratere paragonabile a quello che si fa quando si vuole impastare la farina. Su questo cratere va quindi versata in maniera graduale l'acqua per poi impastare il calcestruzzo con l'aiuto di un badile.

  • blocchi di calcestruzzo Nell’ edilizia moderna fare a meno del calcestruzzo è quasi qualcosa di impossibile: si tratta, infatti, di un materiale che è diventato sempre più importante, e che infatti, oggi come oggi, rientra s...
  • Alcune note Quando si parla di balaustre in calcestruzzo, si tratta di un argomento sì abbastanza interessante e, ad onor del vero, di facile descrizione e di facile interpretazione, ma, soprattutto, le balaus...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...

sourcingmap® Retrò Cassettiera Serratura Fermo Di Casella Blocco Maiuscole Chiusura A Scatto Tono Del Bronzo 20pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,76€


Altro tipo di calcestruzzo

armature calcestruzzo Il calcestruzzo può anche essere usato per funzioni non strettamente strutturali, ed in questo caso si utilizza il cosiddetto magrone, per la preparazione del quale si utilizza un rapporto diverso da quello usato per la preparazione del calcestruzzo strutturale o armato. Il rapporto da utilizzare per il magrone è il seguente: una parte di cemento, tre parti di sabbia, cinque parti di ghiaia, circa una parte di acqua.

Tra gli utilizzi più comuni per il calcestruzzo non strutturale, c'è quello di costituire un piano orizzontale e pulito allo scopo per potervi posizionare i ferri d'armatura e delle fondazioni.

Il calcestruzzo non strutturale si presta ad innumerevoli usi ed è la base di molteplici lavorazioni.


Impastare il calcestruzzo: Additivo per calcestruzzo

calcestruzzo Al calcestruzzo possono anche essere aggiunti degli additivi atti ad evitare alcuni inconvenienti e a favorire la lavorazione.

Tra gli additivi che vengono normalmente utilizzati nella preparazione e nella lavorazione del calcestruzzo c'è l'additivo ritardante, che fa si che il calcestruzzo utilizzi un tempo maggiore per indurirsi in modo da rendere possibile una lavorazione più lunga nei casi in cui questa sia necessaria ai fini del lavoro da svolgere.

Un altro additivo spesso utilizzato è l'additivo antigelo che impedisce il congelamento della parte di acqua presente all'interno del calcestruzzo. Questo tipo di additivo viene aggiunto in modo particolare in inverno e soprattutto nelle zone dove il clima è molto rigido e freddo, e quindi è possibile che la temperatura ambientale scenda al di sotto degli zero gradi centigradi; questo tipo di temperature fa si che l'acqua contenuta all'interno dell'impasto di calcestruzzo si congeli.



COMMENTI SULL' ARTICOLO