Rivestimento in resina

Pavimenti in resina

Chi si accinge a ristrutturare la propria casa si troverà ad un certo punto a dover prendere la decisione sul materiale da utilizzare per la realizzazione dei pavimenti. Le possibilità sono molte: ceramica, pietra, legno, gres, ma non solo, tra le tante opzioni possibili c'è anche l'alternativa della resina.

La resina è un materiale facilmente trasformabile e molto duttile che oggi viene adoperato non solo nella creazione di particolari oggetti per l'arredamento, ma anche per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti. Rispetto ad altri materiali utilizzati per la pavimentazione, la resina può essere adoperata per creare soluzioni completamente personalizzabili scegliendone la consistenza, l'aspetto, il colore e molti altri fattori che fanno di ogni pavimento in resina un pavimento unico e diverso dagli altri. Optare per un pavimento in resina significa non avere a disposizione un qualcosa di già definito e pronto all'uso come nel caso di laminati, pvc, moquette o ceramiche, ma richiede di valutare e progettare attentamente una soluzione che porti al risultato desiderato soddisfacendo le esigenze specifiche di ogni caso.

Pavimenti in resina

KNIPEX 87 01 150 Cobra® Pinza high-tech regolabile per tubi e dadi bonderizzata grigio con rivestimento antiscivolo in resina sintetica, 150 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,9€
(Risparmi 12,16€)


Scelta e caratteristiche

Scelta e caratteristiche Nella progettazione di un pavimento in resina dovranno essere considerati diversi fattori. La prima domanda da porsi è quali siano le prestazioni in termini di resistenza chimico-fisica di cui abbiamo bisogno. Dovremo considerare anche le aspettative dal punto di vista estetico, il budget che abbiamo a disposizione, le condizioni ambientali in qui andremo ad operare e il tipo di supporto su cui la resina andrà applicata.

Una superficie in resina avrà delle qualità che la contraddistinguono da ogni altro tipo di superficie, la prima di queste è che non avrà alcun elemento di fuga, sarà uniforme e costituita da un blocco unico. E' garantita la resistenza meccanica e all'azione degli agenti chimici, il pavimento in resina è infatti scelto non solo per soluzioni abitative ma anche per edifici industriali, officine, garage. Lo spessore è sottile, in media attorno ai tre millimetri, permettendo così di poter intervenire in ristrutturazioni senza aver bisogno di modificare l'assetto di eventuali porte già esistenti.

E' possibile ottenere una grande varietà di effetti decorativi che possono variare in base ai materiali scelti e alle esigenze dei clienti, alcuni degli effetti più adoperati sono il monocromatico, il nuvolato, lo spatolato e il cosiddetto quadro d'autore.

L'aspetto della superficie potrà essere sia opaco siariflettente, a seconda del tipo di finitura desiderato. La resina può essere colorata e assumere sfumature particolari che possono rendere unica ogni superficie. A seconda della destinazione d'uso negozi, showroom, ristoranti, alberghi, ville, ambito commerciale o industriale, è possibile optare per una superficie completamente liscia oppure ruvida.

  • pavimento in resina I prezzi della pavimentazione in resina, come qualsiasi altro prodotto, dipendono da quelle che sono le caratteristiche specifiche di ogni prodotto e dalla quantità contenuta all’interno di ogni confe...
  • Superfici in resina per il bagno Avete voglia di rinnovare il vostro bagno e vi manca l'idea vincente? Provate con la resina: un materiale straordinario, antico come il mondo ma nuovo in alcune delle sue applicazioni "domestiche". ...
  • Pavimento in resina I pavimenti in resina costi sono uno degli elementi che in effetti impedisce a questo tipo di rivestimenti di diffondersi con grande rapidità. Se infatti sono diversi i pregi dei pavimenti in resina, ...

KNIPEX 86 03 250 Pinza chiave, pinza e chiave in un unico utensile, cromata con rivestimento in resina sintetica, 250 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,14€
(Risparmi 23,97€)


Rivestimento in resina: Manutenzione

I pavimenti in resina necessitano di una manutenzione minima, la loro resistenza nel tempo è molto elevata sia nei confronti delle sollecitazioni fisiche sia nei confronti delle sollecitazioni chimiche e la durata è molto superiore rispetto a quella di un comune pavimento.

Per la pulizia non è necessario alcun prodotto di tipo particolare, le resine sono impermeabili e non assorbono alcun tipo di agente esterno rimanendo così molto facili da pulire. Il pavimento in resina risulta essere particolarmente igienico anche per l'assenza di fughe e fessure in qui la sporcizia potrebbe annidarsi. Sono inoltre inattaccabili da parte di muffe e altri agenti batterici, non creano alcun tipo di emissione nociva, sono atossiche e inodore, sono infatti conformi alle più elevate regolamentazioni in materia di contatto con gli alimenti.

Quando sorge la necessità di rinnovare un pavimento in resina, è possibile riportarlo al suo stato iniziale investendo una cifra minima. Nella fase di rinnovo se ne può anche variare facilmente l'aspetto agendo sul nuovo strato applicato. Gli strati di resina sono facilmente sovrapponibili, questo permette di ripristinare il pavimento con un considerevole risparmio di denaro e di tempo, senza dover rimuovere lo strato sottostante.

Il pavimento in resina è infine compatibile con eventuali sistemi di riscaldamento radiante, grazie alla sua elasticità, gli sbalzi di temperatura non causano deformazioni o fessurazioni.



COMMENTI SULL' ARTICOLO